Leggi e norme per siti web legali


Costruire la propria identità sul web è oggi considerato di fondamentale importanza, soprattutto per chi lavora come libero professionista. Per quanto non esistano particolari limiti o restrizioni per creare un sito web, è tuttavia importante assicurarsi di conoscere tutte le norme e le legislazioni in vigore in Italia e in Europa prima di progettarne uno in autonomia, in modo da non correre il rischio di incorrere in qualche sanzione. Quali sono, quindi, i principali obblighi legali connessi a un sito web?

Cookie policy

Uno degli elementi che non può mancare su un sito web è la cosiddetta cookie policy. Secondo la direttiva comunitaria 2009/136/CE, infatti, ogni sito web è tenuto ad informare l’utente sull’uso dei cookie utilizzati, che possono essere definiti come file all’interno dei quali vengono memorizzati i dati sulla navigazione degli utenti. È ormai dal 2015 che vi è in Italia l’obbligo di informare esplicitamente gli utenti su quest’aspetto, ed è pertanto essenziale adeguarsi a questa normativa qualora si decidesse di creare un sito web professionale. A questo proposito, è anche importante distinguere tra cookie tecnici e cookie di terze parti: i primi, infatti, possono essere installati senza fare alcuna richiesta esplicita all’utente, mentre i secondi necessitano di un’autorizzazione da parte dell’utente tramite un apposito banner. Lo stesso principio è valido per i cookie di profilazione, che servono per creare un profilo personalizzato dell’utente al fine di inviargli messaggi pubblicitari adeguati alle sue preferenze anche al di fuori del sito stesso.

GDPR

Chi già dispone di un sito web personale, avrà sentito parlare di GDPR, entrato in vigore a maggio del 2018 per rafforzare la protezione e la tutela dei dati personali degli utenti. Come avviene in parte nel suddetto caso, il GDPR ha reso obbligatorio per tutti i siti richiedere il consenso al trattamento dei dati personali e all’invio dei cookie. Anche in questo caso, il consenso deve essere richiesto in modo esplicito attraverso un apposito banner: pertanto, se un sito web presenta un qualsiasi modulo di contatto o un modulo da compilare per potersi iscrivere ad una newsletter, è necessario che sia presente anche una richiesta chiara per il trattamento dei dati. Adeguarsi a questa normativa è essenziale non solo per tutelare gli utenti, ma anche per sé stessi: se il proprio sito web non è adeguato agli obblighi previsti dal GDPR, infatti, si rischia di incorrere in una multa che può arrivare ad essere molto salata. Se talvolta si aggira intorno a poche centinaia di euro, in altri casi può arrivare anche al 4% dell’intero fatturato aziendale, soprattutto se si sfocia nel penale.

Obblighi particolari

Se le norme relative alla Cookie policy e al GDPR sono valide per qualunque sito web, esistono anche tanti altri obblighi specifici, che possono quindi variare in base a cosa si offre sul web. Alcuni di questi obblighi riguardano ad esempio i casinò in rete: come spiegato sulla homepage di Casinos.it, infatti, questi necessitano di un’apposita licenza per poter operare in Italia, riconosciuta dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Per essere considerato legale, quindi, ogni casinò in rete deve essere dotato del logo di ADM e del numero di licenza. Altri obblighi sono invece relativi agli esercizi commerciali che operano online attraverso un e-commerce, che necessitano obbligatoriamente di esporre in maniera chiara anche le condizioni di vendita, possibilmente in una pagina apposita. Molto importante è anche fornire istruzione chiare riguardo alle modalità di spedizione, ai costi e ai tempi di consegna, così come anche in merito ai metodi di pagamento.

A seconda della singola realtà, possono essere tante le norme da tenere in considerazione per operare online in modo legale. Tenerne conto è importante sia per sé stessi che per i propri utenti.

Altri articoli per te:

0  commenti :

-->