BREAKING NEWS


Prestazione occasionale 2013


29/01/2013. La prestazione occasionale è un rapporto di lavoro con durata non superiore a 30 giorni ed una retribuzione non superiore a 5000 euro nel corso dello stesso anno solare. Il lavoratore che svolge la prestazione non ha l'obbligo di apertura della partita iva. Il rimborso della prestazione lavorativa è assoggettata al regime della ritenuta di acconto con aliquota fissa pari al 20%. Entro i limiti fissati dalla legge la prestazione occasionale non è soggetta all'obbligo contributivo. La fattispecie della prestazione occasionale è disciplinata nell'articolo 61 del D.lgs.276/2003 e dall'art.4 della Legge n.30 come forma di collaborazione lavorativa non subordinate per lavori saltuari di brevissima durata.
Il lavoratore deve fornire all'azienda o al privato a cui offre la prestazione una ricevuta indicante l'importo della prestazione. Il lavoratore certifica inoltre che i propri redditi non superano i 5000 € annuali.  Per maggiori informazioni è possibile consultare l'articolo relativio all'anno 2012, soprattutto nella sezione commenti, dove sono indicati casi particolari con le relative risposte. (link Prestazione occasionale 2012)
Per approfondimenti leggi anche : Tipologie di lavoro occasionale.


Scarica il modello ricevuta prestazione occasionale 2013

199  commenti :

  1. Buongiorno,ringrazio del bel sito e delle info lette! Sono un "piccolissimo" artigianetto elettricista.Vista la forte crisi di lavoro sopraggiunta, due anni fa ero passato da ditta snc a individuale ai "minimi".Poi purtroppo dal 1° gennaio 2013 non potendo più mantenere questo regime dei minimi (in quanto ho 48 anni di età, ed è permesso solo fino a 35 anni) ho dovuto CESSARE l'attività, p.IVA ecc ecc TUTTO!Ho un cliente(rimasto scioccato di questo)che servo da olre 30 anni! il quale ha sempre pagato tutte le fatture nei giusti tempi, che vorrei ancora servire/gestire,solo ora m'accorgo( e non capisco perchè il mio commercialista NON mi abbia mai informato..nonostante io gli abbia chiesto più e più volte un modo per poter fare ancora qualche piccolissima fattura..) di queste"prestazioni occasionali”Quindi posso aderire? Ovviamente rientro nei tempi(30 giorni) e cifre(€5000) che ho letto.Ma mi chiedo; devo tenere ancora una contabilità?..e soprattutto devo avere ancora il commercialista(un po' asinello!?) NON ho altri redditi ( per fortuna NON ho mutuo, prestiti,famiglia o figli a carico!) farei solo 3-4 fatture all'anno per un solo cliente.Ringrazio ancora di tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno, da quanto ha indicato non dovrebbero esserci problemi con la prestazione occasionale e visto che non ha altri redditi potrebbe anche evitare di fare la dichiarazione. Controlli qui: esenzione-obbligo dichiarazione redditi .

      Grazie per i complimenti,
      auguri per tutto.

      MarketMovers.it

      Elimina
    2. Buongiorno, volevo chiedere... nel fac simile leggo che le ricevute vanno numerate, ma io in passato avevo p.iva ed ho avuto "commitenti occasionali", ai quali il commercialista che preparò la ricevuta non la numerò, inoltre anche io stesso ho fatto prestazioni come lavoratore autonomo occasionale per un azienda di vigilanza e la stessa non ha numerato le ricevute.... chiedo quindi vanno numerate obbligatoriamente oppure è facolatativo??? Vi ringrazio sin d'ora per la cortese attenzione e per le preziose informazioni

      Elimina
    3. Riteniamo che la numerazione sia facoltativa.

      Saluti.
      MarketMovers.it

      Elimina
    4. Grazie per le delucidazioni

      Elimina
    5. -
      Hai bisogno di un prestito personale per un ambiente di lavoro per vari scopi? Se è così, messo in contatto con nosotros via e-mail ... revnicoloancompany@gmail.com
      nome:
      frazione:
      tempo:
      stato
      obiettivi:

      Elimina
  2. Ringrazio delle preziose info!

    Leggo che se NON supero € 4.800 NON devo fare UNICO(penso di non superare...al limite posso fare il residuo nel 2014?)

    Ora mi chiedo; su F24 dove il mio cliente/committente versa allo stato (per me) il 20%(quando avevo ditta era 65/70% DI TASSE!!) di trattenute per prestazioni occasionali, viene indicato il mio nome o codice fiscale?

    Si può tramite forum vedere un facsimile di tale F24 compilato per trattenute di prestazioni occasionali?

    Grazie e ancora complimenti del buon serivzio & utilità!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il privato non è sostituto d'imposta quindi non paga la ritenuta d'acconto. L'importo lordo delle prestazioni andrebbe inserito in dichiarazione con pagamento delle tasse secondo aliquota irpef. Nel caso fosse esente dalla dichiarazione non è tenuto a pagare nulla. Tenga presente che per la determinazione del reddito vige il criterio di cassa, quindi può anche fare in modo di ricevere nel 2013 meno di 4800€ e rinviare i prossimi pagamenti al 2014. Facendo così limita però la sua attività di anno in anno... veda lei.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  3. ..se posso vorrei"disturbare" ancora per una domanda che mi stà facendo diventare "matto"...

    Premessa: Lo studio di settore mi ha "AMMAZZATO" ..MI HA FATTO CHIUDERE! E fin quì è chiaro!Chi lo ha ideato NON ha certo considerato la FORTE CRISI IN ATTO, ..cioè, i miei clienti hanno chiuso le Loro aziende, altri nuovi NON ce ne sono, quindi il mio fatturato scende sempre più ....ma l'Ideatore dello studio di settore questo NON lo considera!?

    Come ho già esposto nei post precedenti, ho un amico & cliente che VUOLE a tutti i costi che sia ancora io a fare le piccole riparazioni presso la sua azienda(tanto di cappello se riesce a rimanere aperto!)

    ..agli altri 3-4 clienti ho dovuto(a malincuore) spiegare quanto sopra...(prima di arrivare a questo UTILISSIMO blog/forum)

    ..ed ecco la mia domanda!


    Da quanto tempo esiste questa possibilità di poter fare piccoli lavoretti/fatturine come "prestazioni occasionali?"

    ...secondo Voi, perchè il commercialista(è un'associazione con CENTINAIA di clienti!) in fase di chiusura della mia attivtà, dopo più e più volte la mia richiesta di dirmi/spiegarmi se ci fosse stato un modo per "accontentare" continuare a servire i miei 2-3 clienti che servo da oltre 30 anni, mi CONTINUAVA IMPERTERRITO a dire che NON vi erano modi!?

    ..cosa dovrei dirgli adesso che so che esiste questo modo?! "prestazioni occasionali" (..di ritornare sui banchi di scuola?)

    ..SCUSATE LO SFOGO!

    Grazie di tutto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prestazione occasionale è una forma di lavoro che esiste da tempo. Può fornirla soltanto un professionista senza partita iva per lavori saltuari, ed entro i limiti stabiliti dalla legge. Nel suo caso, quando ancora aveva l'azienda, non poteva utilizzare questo sistema, che peraltro ha tra i vari limiti anche quello di non poter scaricare le spese sostenute, cosa che invece con la sua azienda poteva fare.
      Il commercialista avrebbe sicuramente potuto consigliarle, alla chiusura della sua attività, questa alternativa al fine di poter svolgere ancora qualche lavoro in regola.
      Le prestazioni occasionali sono nate infatti per permettere a chi svolge lavori saltuari di essere in regola con il fisco in maniera piuttosto semplice e veloce.

      Saluti e grazie.

      MarketMovers.it

      Elimina
  4. Ringrazio ancora!

    Saluti.

    RispondiElimina
  5. Buongiorno, se posso chiedo un'altra info sempre riguardo "prestazioni occasionali"...

    Se non supero € 4.800 e quindi NON devo fare modello unico denuncia redditi, le mie trattenute del 20% le posso scaricare in qualche altro modo? ..sempre la spesa per fare UNICO del "beneamato" mio commercialista non supera il valore da scaricare....

    Grazie! e sempre vivi complimenti per tutto quello che trovo qui!



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Svolgendo la prestazione per privati non deve richiedere nemmeno la ritenuta del 20%, quindi non ci sono problemi. Le tasse vengono pagate al momento della dichiarazione secondo aliquota irpef.

      Saluti.
      MarketMovers.it

      Elimina
    2. e se invece la prestazione è per una società? cosa succede? Grazie mille per l'attenzione

      Elimina
  6. Complimenti! Vedo che siete MOLTO PREPARATI! ..ne approfitto, se posso, un'altra info.

    Sempre riguardo "prestazioni occasionali" per quanto concerne INPS e INAIL, come funziona?

    ..non è previsto il versamento? ...oppure ne trattengono già una piccola parte dal 20% delle ritenute d'acconto?

    Grazie!
    Cordiali saluti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pagamento a mezzo vuocher include già l'adempimento degli oneri contributivi,
      fiscali ed assicurativi. Il tutto si coniuga perfettamente con la finalità strategica del legislatore che è quella di far emergere dall’economia sommersa una serie di prestazioni che, tradizionalmente, alimentano il fenomeno del lavoro “nero”.

      Le attività di lavoro occasionale di tipo accessorio non danno titolo a prestazioni di malattia, di maternità, di disoccupazione né ad assegno per il nucleo familiare.

      Saluti.

      Elimina
  7. Scusate in merito alla prestazione occasionale desideravo chiedere se è obbligatorio essere remunerati con i voucher e se quindi è stata abolita la ricevuta ??? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno, la questione da lei citata non è ancora molto chiara, ma da quanto ci risulta è possibile utilizzare i voucher oppure la ricevuta con ritenuta.

      Saluti.

      Elimina
  8. Buongiorno. Sono appena andato in pensione ma mi viene ancora chiesta qualche prestazione occasionale.
    La domanda è questa: il tetto di euro 5.000 per l'esenzione dal pagamento dei contributi riguarda solo le prestazioni di lavoro occasionale o il reddito complessivo da portare in dichiarazione, dato che con la pensione lo supererei?
    Grazie, saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I 5.000€ dovrebbero riferirsi in caso di pensione, soltanto alle prestazioni occasionali.

      Si precisa che studenti e pensionati possono svolgere attività di natura occasionale in qualsiasi settore produttivo e anche in favore degli enti locali.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  9. Sono un lavoratore dipendente per una azienda privata e mi occupo del controllo della gestione di questa azienda. Da un paio di settimane ho un 2 amici che hanno 2 attività separate che mi hanno chiesto di creagli un sito web e mi chiedevo se per essere in regola basta compilare le 2 ricevute di prestazione occasionale che avete allegato in questo post e poi in fase di compilazione del 730 (prossimo anno) far presente di queste 2 ricevute?
    quando si parla di "durata non superiore a 30 giorni" si intende 30 giorni consecutivi? perché oltre alla creazione del sito, 10gg circa, ci sarebbe anche la gestione di esso 1 o 2 gg al mese (sono siti piccoli solo di "vetrina").

    grazie mille per l'aiuto che fornite, ho girato vari CAF e commercialisti e ognuno dice la sua purtroppo e non mi è per niente chiaro la questione :(

    RispondiElimina
  10. I 30 giorni possono essere non consecutivi. Nella dichiarazione dei redditi deve inserire le ricevute annuali che devono essere rilasciate dai committenti e nelle quali sono indicati gli importi lordi e netti percepiti.

    Saluti e buon lavoro.

    M.P.
    MarketMovers.it

    RispondiElimina
  11. Buongiorno, sono un consulente assicurativo, ho un dubbio su come devo considerare la ricevuta di dicembre 2012, ho letto che per la prestazione occasionale fa fede il principio di cassa perciò se io ho emesso 1 ricevuto il 20/12/2012 come acconto provvigioni mese di dicembre e mi è stata pagata il 26/12/2012 questa va dichiarata come reddito 2012, ma la ricevuta che ho emesso a saldo il 31/12/2012 ed incassata il 12/01/2013, come la devo considerare? Nella cassa del 2012 o come prima ricevuta del 2013? Mi sono rivolta a voi perchè il mio commercialista dice che devo considerare l'acconto nel 2012 e il saldo nel 2013, ma il commercialista dell'azienda che mi ha pagato sostiene che vada tutto nel 2012, tant'è che mi ha inviato la certificazione dei compensi assoggettati a ritenuta (art.4, comma6-ter, D.P.R. n. 322/98) con entrambe le ricevute. Voi riuscite ad aiutarmi? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In linea teorica ha ragione il suo commercialista in quanto, se dalla movimentazione bancaria risulta che la somma è stata accreditata nel 2013, l'importo va messo in dichiarazione per detto anno fiscale. Inserirlo nella dichiarazione del 2012 sarebbe pertanto una forzatura, nonchè un irregolarità.

      Per il futuro consigliamo di organizzare e concordare meglio con l'azienda i pagamenti a fine annualità, cosa che si fa appositamente per rimandare o anticipare la gestione fiscale di certe somme.

      Saluti.
      MarketMovers.it

      Elimina
  12. Salve!
    Attualmente ho un rapporto di lavoro p.t. con un Ente presso il quale dovrò necessariamente occuparmi della progettazione inerente alcuni bandi.
    Poichè si tratta di un impegno circoscritto temporalmente, sarà possibile utilizzare la formula DELLA "PRESTAZIONE OCCASIONALE" oppure questa è esclusa nei confronti del proprio datore di lavoro?
    Grato per l'attenzione.
    Riccardo Valzano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, se ha un contratto di lavoro non si può configurare una prestazione occasionale presso lo stesso datore di lavoro.

      Saluti.

      Elimina
  13. Buongiorno.

    Devo emettere una ricevuta per una prestazione occasionale (350 euro) verso un cliente estero (olanda). Leggo su internet che in questo caso non devo mettere la ritenuta d'acconto ma non trovo nessuna fonte al riguardo. Potete confermarlo?

    Grazie mille,

    LB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le prestazioni svolte a soggetti esteri è corretto il fatto che non venga applicata la ritenuta d'acconto (il soggetto estero non può fungere da sostituto d'imposta).
      In tal caso i compensi andranno indicati comunque nella propria dichiarazione dei redditi, senza indicare la ritenuta subita.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  14. Buonasera,
    non ho mai capito se il tetto dei 5000 euro è il limite massimo di prestazioni occasionali annue, o vale come tetto massimo dei redditi dichiarati nell'anno? per intenderci, io ho un reddito di 15000 euro annui, posso emettere fatture per prestazioni occasionali per un massimo di 5000 euro?
    Saluti.
    Marco Padovani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il limite dei 5000€ annui si riferisce alle sole attività di lavoro autonomo occasionale ed a fini previdenziali. Al di sotto di tale limite non deve essere operato alcun versamento contributivo previdenziale per la gestione separata INPS prevista dalla legge 335/95 - art. 2, comma 6. Superati i 5000€ di prestazione occasionale bisognerebbe versare i contributi previdenziali.


      Saluti.
      MarketMovers.it

      Elimina
  15. quindi il limite di 5000 euro di prestazioni occasionali non è per committente, ma in totale?
    Grazie ancora per le vostre risposte chiare ed esaurienti
    Marco P.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, per rendere il tutto più chiaro postiamo alcuni esempi in cui risultino più chiari i limiti temporali e di importo:

      Esempio 1:
      committente 1 mi dà 1000 euro per max 30 giorni di lavoro
      committente 2 mi dà 2000 euro per max 30 giorni di lavoro
      committente 3 mi dà 2000 euro per max 30 giorni di lavoro
      = totale 90 giorni nell’anno, ma ogni lavoro mi dura 30 giorni al massimo, 5000 euro percepiti nell’anno= sono prestatore occasionale

      Esempio 2:
      committente 1 mi dà 1000 euro per max 30 giorni di lavoro
      committente 2 mi dà 2000 euro per max 30 giorni di lavoro
      committente 3 mi dà 2100 euro per max 30 giorni di lavoro
      = totale 90 giorni nell’anno, ma ogni lavoro mi dura 30 giorni al massimo, 5100 euro percepiti nell’anno= non sono prestatore occasionale

      Esempio 3:
      committente 1 mi dà 1000 euro per max 30 giorni di lavoro
      committente 2 mi dà 2000 euro per max 30 giorni di lavoro
      committente 3 mi dà 2000 euro per 40 giorni di lavoro
      = totale 100 giorni nell’anno, ma un datore ha superato la soglia dei 30 giorni al massimo, anche se ho 5000 euro percepiti nell’anno= non sono prestatore occasionale

      Elimina
  16. Ho letto l'articolo che ha chiarito alcuni miei dubbi ma ho un'altra domanda da porre, di cui non trovo risposta da nessuna parte: in caso di ricevuta da parte di privato (me stesso) verso cliente privato all'estero, quali sono i dati da inserire per il committente? Se fosse un committente italiano metterei nome, cognome, residenza e codice fiscale, ma visto che all'estero non hanno sempre il codice fiscale, cosa bisogna segnalare?
    E in caso di ricevuta da privato (sempre io) verso azienda estera, quali sono i dati da inserire dell'azienda in questione? Non di certo la partita iva che non esiste; sono sufficienti nome azienda e indirizzo della sede?

    Grazie per i chiarimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le ricevute verso soggetti fisici e giuridici di paesi esteri basta indicare le generalità tipiche della persona/società atte ad individuare univocamente il destinatario. Quindi nome cognome e indirizzo se verso privato, denominazione ed indirizzo in caso di un'azienda.

      Cordiali saluti.

      MarketMovers.it

      Elimina
    2. Grazie per la veloce ed esauriente risposta. Siete stati di grande aiuto.

      Saluti e buon lavoro con il sito.

      Elimina
  17. Salve, volevo porre un quesito: sono un impiegato delle forze dell'ordine e ho la passione per le medicine alternative. In particolare sono un appassionato di Shiatsu e Riflessologia. Mi hanno chiesto di fare dei trattamenti ma non conosco la normativa. Mi sto documentando ma non vorrei sbagliare vista la particolarità del mio impiego. Atteso che ho, come prima cosa, chiesto l'autorizzazione al Superiore Ministero per poter praticare tali discipline nel pieno rispetto del giuramento fatto ecc.ecc., ora vorrei conoscere la documentazione e gli obblighi fiscali per poter fare una cosa in regola. In particolare volevo capire se con i privati (tipo studi medici, estetiste, fisioterapisti) e anche con ale ssociazioni (tipo le dilettantistiche sportive o le culturali) devo stilare un contratto di prestazione occasionale e poi ogni singola prestazione rilasciare una ricevuta, oppure c'è una procedura a parte. Inoltre volevo capire bene cos'è la ritenuta d'acconto, se in questo caso va versata e come si fa praticamente a versarla.
    Vi sarò grato di un cortese riscontro.
    Saluti
    Dario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Entro i limiti della prestazione occasionale (max 5000€ e 30 giorni lavorativi) può svolgere la sua attività di lavoro autonomo rilasciando sempre le ricevute.
      Generalmente si tende a non fare un contratto anche se sarebbe cosa buona e giusta. A breve troverà una bozza di contratto sul sito da poter utilizzare.
      Per quanto riguarda la ritenuta d'acconto, consiste appunto in un acconto versato dall'azienda rispetto alle tasse da pagare.
      Le ritenute vanno versate dai datori di lavoro (sostituti d’imposta) entro il 16 del mese successivo a quello del pagamento.
      Se la prestazione è svolta nei confronti di privati non si applica la ritenuta d'acconto e le tasse vengono pagate interamente in sede di dichiarazione dei redditi.


      Grazie per averci scritto,
      saluti.

      MarketMovers.it

      Elimina
  18. Buongiorno,per prima cosa complimenti per le preziose informazioni che date.
    Avrei bisogno di un chiarimento,sono stato licenziato il 31 marzo 2013 e quindi come disoccupato dovrei percepire la nuova ASPI che ho richiesto pochi giorni fa,ora avrei la possibilità di fare alcuni lavori occasionali presso una ditta,quindi volevo sapere qual'è l'importo max,per l'anno 2013, che dovrei fatturare come Prestazione Lavoro Autonomo Occasionale, per mantenere l'ASPI,mi sembra di aver letto che non sono più i 5.000,00 euro e 30 gg lavorativi,ma non sono sicuro....
    Grazie in anticipo.
    Saluti
    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può svolgere una prestazione occasionale di tipo accessorio.
      Il soggetto titolare dell’indennità di disoccupazione Mini-ASpI può svolgere attività lavorativa di natura meramente occasionale (lavoro accessorio), purché non dia luogo a compensi superiori a 3.000 euro (al netto dei contributi previdenziali) nel corso dell’anno solare 2013. Il pagamento deve essere fatto tramite voucher INPS.

      Saluti,
      MarketMovers.it.

      Elimina
    2. salve, anch'io sono in disoccupazione e ho già percepito un paio di mensilità della nuova ASPI (non la mini-aspi) e anche a me è stato proposto da una ditta di fare dei lavoretti che mi pagherebbero come "prestazioni occasionali", mi sono informato e mi è stato detto che posso farli tranquillamente, entro i 5000€, mantenendo la disoccupazione senza dover comunicare niente all'inps..
      Potrei avere chiarimenti da voi.. grazie.

      Elimina
    3. Dipende da che tipo di prestazione occasionale vuole svolgere.

      -Se si tratta di lavoro occasionale accessorio purché non dia luogo a compensi superiori a 3.000 euro (al netto dei contributi previdenziali) nel corso dell’anno solare 2013.

      -Se si tratta di lavoro occasionale autonomo può svolgere un’ attività lavorativa con un reddito annuale che non superi il limite stabilito (4.800 euro per i redditi da impresa o derivanti dall'esercizio di professioni)

      Tutto questo per non perdere lo status di disoccupato.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  19. scusate! ma l'imposta di bollo devo applicarla anche sulle ricevute per prestazione occasionale verso societa' o solo verso privati?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La questione della marca da bollo è abbastanza controversa. Alcuni dicono che va applicata l’imposta di bollo di 1,81 euro se la ricevuta supera l’importo di 77,47 euro. Altri dicono che non va applicata in nessun caso.

      Decidi tu come procedere, per essere tranquillo sarebbe meglio applicarla.

      Saluti !

      Elimina
  20. Scusate, anche io sono in Aspi dal 1 Maggio e ho la possibilità di fare alcune ore di docenza in un corso di formazione professionale. Avevo capito che l'unico modo per farmi pagare e non perdere l'aspi era con i Voucher del lavoro occasionale accessorio (max 3000 euro) ma nella risposta data a Jacopo poco sopra parlate anche della possibilità di essere inquadrato come lavoratore occasionale autonomo (e quindi con il limite dei 4800 euro). Potete chiarirmi la differenza tra le due tipologie. Insomma, come docente di un ente di formazione come posso farmi pagare senza perdere l'aspi?
    Saluti
    Pasquale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il metodo più semplice a nostro parere è la prestazione occasionale di tipo accessorio.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
    2. Grazie per la risposta, anche se i tipi dell'ente di formazione dicono che non mi possono/vogliono pagare con i voucher ma con ricevuta con ritenuta d'acconto. In questo caso decaderebbe l'aspi?

      Elimina
    3. Non deve decadere lo stato di disoccupazione altrimenti decade di conseguenza anche l'aspi. Leggi anche Stato di disoccupazione 2013

      Saluti

      Elimina
    4. Ho letto, quindi se non ho capito male posso farmi pagare fino a 4800 euro con ritenuta d'acconto senza perdere lo stato di disoccupazione e nemmeno l'aspi?

      Elimina
  21. Salve,
    il professionista che deve seguire la ristrutturazione straordinaria del mio appartamento (l'impresa ha indicato 60 giorni di lavoro) mi ha proposto una ricevuta come prestazione occasionale. Ora io vorrei usufruire della detrazione
    fiscale al 50% per i lavori di ristrutturazione straordinaria. E' valida una tale ricevuta o deve
    essere emessa da parte del professionista regolare fattura? Grazie e saluti, Sandra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premesso che 60 giorni di lavoro oltrepassano la soglia di prestazione occasionale, per usufruire della detrazione del 50% serve regolare fattura rilasciata da un professionista/impresa. Questo comporterà molto probabilmente costi maggiori, che potranno però essere recuperati grazie all'agevolazione fiscale.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  22. Di nuovo ciao. Vi devo porre un altro quesito: oggi ho fatto la domanda di ASPI ma mi è venuto un dubbio atroce quando ho dovuto rispondere alla domanda:"dichiaro di svolgere un lavoro autonomo / parasubordinato". Nel mese di Aprile (l'ultimo da occupato) ho fatto 10 ore di docenza presso un altro ente di formazione che però mi verranno pagate a Maggio (e io sono disoccupato dal 1 Maggio). Il contratto è di lavoro occasionale con ritenuta d'acconto. Il fatto che mi pagheranno a Maggio potrebbe creare problemi con l'Aspi o la cosa non è un problema dato che la prestazione l'ho effettuata quando ero ancora occupato? Ho chiesto a vari patronati ma nessuno mi ha saputo rispondere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci dovrebbero essere particolari problemi... poi tutto dipende dagli importi. Non devono superare in totale i 4800€, altrimenti viene meno lo stato di disoccupazione.

      Saluti

      Elimina
    2. Grazie!In effetti parliamo di 500 euro lordi. Ma devo comunicare subito all'inps che ho lavorato o sono importi che andranno solo nella dichiarazione del prossimo anno? Cosa si fa in questi casi?

      Elimina
    3. Pasquale, come hai risolta il problema? Hai comunicato all'INPS la prestazione o non ce ne era bisogno visto che l'hai svolta quando stavi ancora lavorando?

      Elimina
  23. Salve a tutti,
    avrei un quesito da porvi in merito al limite dei 2mila euro in caso di prestazione occasionale a favore di un professionista. Nel caso in cui prestassi lavoro occasionalmente, quindi per un periodo di tempo inferiore a 30gg, presso uno studio commerciale il limite sarebbe di 5mila o 2mila euro?
    Grazie
    Antonio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il limite a cui fai riferimento è per il lavoro occasionale accessorio.
      Fermo restando il limite dei 5000 euro, non si possono superare i 2.000 euro per ciascun committente. Il limite va inteso come netto ed è pari a 2.666 euro lorde.



      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  24. Ciao, anch'io sono un po' in confusione, sono un'artista e non ho capito bene se per l'anno 2013 posso emettere un documento di prestazione occasionale con un limite di importo di 5000 euro senza contributi inps, esempio, l'importo lordo di euro 6250, 20% di ritenuta euro 1250 e netto 5000 euro è corretto?
    Io per questo importo netto ho realizzato una scultura e so per certo che non potrò fare altre prestazioni occasionali nell'anno............
    grazie infinite

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può fare così nel caso si tratti di una prestazione occasionale di lavoro autonomo.

      Saluti.

      Elimina
  25. Buongiorno,
    Nel 2012 ho svolto servizi di traduzione per conto di 4 committenti ( 1 agenzia di traduzioni e 3 imprese multinazionali, con una delle quali realizzo ca 4000 euro lordi ). Dai vari cud risulta cmq un lordo complessivo di 5600 euro. Ho superato la soglia dei 5000 con l'ultima ricevuta di novembre senza darne comunicazione al committente in quanto me ne sono resa conto anche io al ricevimento dei singoli cud. Ora devo iscrivermi alla gestione separata e cercare di riparare il torto, ma non mi sono ben chiare le tappe. Per mettermi in regola con l'anno scorso devo solo avvisare l'ultimo committente intestatario della ricevuta con la quale ho sforato o tutti quanti? Vado incontro a qualche sanzione in particolare?
    Per le ricevute del 2013 come deve essere strutturata la ricevuta.. (non ho partita iva anche se visti i nuovi limiti della riforma Fornero forse mi converrebbe operare come partita iva contribuente minimo.. Il mio problema è l'entità del lavoro che da molti anni si assesta intorno a 5000 euro.
    La ringrazio in anticipo per la risposta.
    Saluti
    Kikko

    RispondiElimina
  26. Integro ancora il mio quesito..
    Dato che il superamento è avvenuto con l'ultima ricevuta recante l'importo di 2600 euro ed in particolare con i 600 euro, come devo procedere per riparare il misfatto? Invio ora una comunicazione all'ignaro committente che i 600 euro sono fuori dalla soglia di esenzione perciò deve pagare i 2/3 dei contributi previdenziali? Oppure dopo mesi (ricevuta di novembre pagato a dicembre) devo sostituire il documento con due documenti di cui una scorporato per i 600 euro ? Che confusione...
    Grazie per i suggerimenti.
    Kikko

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Premesso che i primi 5.000 euro annui costituiscono una soglia di esenzione dall’obbligo contributivo, bisognerebbe fare molta attenzione a non superare detta soglia, anche perchè aprire una posizione di gestione separata INPS per poche centinaia di euro di eccedenza non ha molto senso.

      Trovandoci già nel 2013, si presume con tutti gli importi già accreditati nel 2012, non vi è molto margine per poter correggere la situazione cercando di rientrare nel limite dei 5000... se non facendo modificare la certificazione dei compensi e chiudendo un occhio sul fatto che sono state accreditate nel 2012 somme superiori ai 5000€.

      Ma questa sarebbe un ipotesi non proprio conforme alle normative.
      Sarebbe cosa buona e giusta in prima istanza, avvisare l'ultimo committente e vedere cosa suggerisce lui.


      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  27. Buongiorno,
    sono in mobilità e percepisco regolarmente il mio assegno ogni mese. Ho l'occasione di fare una prestazione occasionale da 2.000 euro netti. Sono obbligato ad usare il metodo dei voucher o posso prendere il compenso tramite un semplice assegno?
    Grazie

    Giangy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se percepisce il compenso tramite assegno è obbligato a fare la dichiarazione dei redditi. Se invece utilizza i voucher non ha più nessun obbligo dichiarativo.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  28. buon giorno,sono Marco
    un lavoratore a tempo pieno che con delle consulenze sporadiche ed occasionali da committenti divverenti ha superato la soglia dei famosi 5000 lordi.ora mi vedo a emettere una notula dovendone calcolare il contributo inps(1/3 a carico mio e 2/3 a carico del cliente) mi aiutereste a capire come calcolare ...ponendo come esempio (il piu facile)1000€. inoltre adebitero al committente l'imposta di bollo da 1.81
    Grazie mille!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Marco,
      per questa tipologia di quesiti consigliamo di chiedere direttamente all'INPS.

      Saluti e grazie.
      MarketMovers.it

      Elimina
  29. Vorrei Avere dei chiarimenti per quanto riguarda la prestazione occasionale....
    Premessa ...Sono Socio di una Snc...

    Lo scorso anno ho stipulato un mandato come subagente con una società di assicurazione..
    Il Mandato mi è stato fatto come persona fisica e non a nome della società di cui sono socio....e per me va bene così perche preferirei tenere le cose separate....visto che il mio socio in affari Non si vuole occupare di assicurazioni...

    La Compagnia di assicurazione per il pagamento dei miei compensi (che non superano attualmente i Mille euro) per il periodo Maggio 2012 – Aprile 2013 (Non continuativo e giusto per indicare da quando ho fatto il primo cliente a quando ho fatto l'ultimo) Mi richiedono una fattura con ritenuta d'acconto.....e qui sorge il dubbio...avendo un Mandato come persona fisica come devo muovermi...Posso fare una Fattura per prestazione occasionale ...anche se sono socio di una Snc?
    Se si come devo impostarla? loro nella richiesta di fattura mi hanno indicato l'aliquota per la ritenuta d'acconto all'11,50% Ma per le prestazioni occasionali l'aliquota è fissata al 20%...quindi non ho la minima idea di come muovermi...e anche loro non mi hanno saputo dare una risposta chiara sul cosa fare...e vorrei avere un parere diverso per capire meglio come muovermi.
    Grazie,
    Cordiali saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno,
      lavorando come sub-agente assicurativo subirai una ritenuta d'acconto rispetto a quanto incassato pari all'11.5%.

      Successivamente dovrai presentare dichiarazione dei redditi e quindi pagherai le ulteriori tasse dovute secondo aliquote IRPEF. L'importo delle tasse dipende dalle tue condizioni soggettive (famiglia, casa di proprietà, spese varie deducibili e detraibili...).

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
    2. Buongorno,
      Pertanto mi pare di capire, che sia fattibile Fare una Fattura con ritenuta D'acconto per prestazioni occasionali come persona fisica (senza partita iva per intenderci)...anche se sono socio di una Snc....o forse ho capito male io?
      Pertanto procedendo con l'emissione della fattura dovrei solamente indicare L'aliquota all'11,5% invece che al 20%
      Esempio:

      Provvigioni: € 900,00
      Rit.Acconto 11,5%: € 103,50
      NETTO A PAGARE € 796,50

      Pertanto il risultato dovrebbe essere questo...O sbaglio qualche passaggio?

      Grazie,
      Distinti Saluti




      Elimina
  30. Buongiorno
    Vorrei avere dei chiarimenti per quanto riguarda orestazioni occassionali:
    Sono pensionato da alcuni anni e mi sono state chieste dalla medesima società tre consulenze su procedimenti amministrativi inerenti situazioni di lavoro da me seguite in passato. Ciascuna prestazione non superera i 15 giorni lavorativi, e il compenso pattuito è rispettivamente di € 5.000, € 3.000 e € 4.000. La tipologia di lavoro è inquadrabile in quella di lavoro occasionale ? e le ricevute che andrò a fare oltre alla ritenuta del 20% deve prevedere per quelle di importo di € 3.ooo ed € 4.000 la ritenuta INPS ( 1/3 e 2/3 ) ? Grazie della Vostra cortesia

    RispondiElimina
  31. Buongiorno.
    Sono titolare di partita IVA ma non supero i 5000 euro all'anno. Devo obbligatoriamente iscrivermi alla gestione separata dell'INPS? Devo obbligatoriamente fare la dichiarazione dei redditi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se è titolare di partita Iva ed esercita una attività professionale è tenuta ad iscriversi alla gestione separata INPS indipendentemente da quanto fattura.

      Elimina
  32. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  33. Salve!
    Sono un'infermiera e mi è stata offerta una collaborazione presso un laboratorio analisi. Il direttore non è intenzionato ad assumermi e mi chiamerebbe, eventualmente, nel caso di necessità. Attualmente, quindi, non posso prevedere se e quanto lavorerò effettivamente né per quanto tempo. Mi è stato offerto un compenso di 30 o 40 € lordi ogni volta che verrò chiamata e che, probabilmente, mi verranno dati in contanti.

    La mia domanda è: considerando che potrei lavorare un giorno o due, dopodiché essere richiamata dopo qualche giorno/settimana/mese, posso considerare, quindi, le prestazioni come occasionali e rilasciare il vostro fac-simile di ricevuta? Come funziona la ritenuta di acconto? Si applica anche a queste piccole cifre? Chi la deve versare?
    E, infine,se eventualmente la collaborazione dovesse essere assidua e decidessi di iscrivermi ad un ente di previdenza, andrei incontro al pagamento di una mora?

    Scusate le molte domande ma questa è la mia prima offerta di lavoro ed è una novità per me.
    Grazie mille, Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, puoi inquadrare il tuo lavoro come prestazione occasionale ed utilizzare la ricevuta fornita sul sito. Ovviamente l'inquadramento lavorativo va concordato con il datore di lavoro, quindi devi discutere con il centro analisi se anche per loro va bene la prestazione occasionale.

      Il versamento della ritenuta d'acconto al 20% deve essere effettuato dal datore di lavoro.


      Ciao e buona fortuna per il tuo lavoro.
      Moreno

      MarketMovers.it

      Elimina
    2. Va bene, vi ringrazio molto!
      Parlerò col direttore e deciderò come comportarmi. Grazie per la disponibilità e buon lavoro.
      Francesca

      Elimina
  34. Salve,
    sono dipendente a tempo indeterminato (operaia) e ho aperto da qualche giorno una p.iva per iniziare un piccolo commercio di beni -solo via internet-.
    Fin qui la mia posizione chiara.


    I miei dubbi vengono dal fatto che poco tempo fa ho effettuato per 13 giorni una prestazione occasionale per una società che ora mi deve 5000 euro.
    Ora la società mi vuole pagare e io dovrei emettere una ricevuta appunto per prestazione occasionale.
    Da quello che ho capito mi viene applicata una ritenuta del 20%, e ci sono.
    Le mie perplessità vengono dal fatto che , da quel che ho capito, la prestazione non avrebbe dovuto superare i 2000 euro per singolo committente.

    Ora come mi devo comportare una volta erogati quei soldi? C'è una multa o una mora da pagare da parte mia?
    Devo aprire p.iva anche se è stato solo un episodio e so che non concederò più prestazioni di quel tipo a causa di limiti di tempo?
    Cosa posso fare per stare in regola e evitare noie col fisco?
    In questi casi che succede?

    Spero in una vostra risposta. Tanta cordialità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il limite a cui fa riferimento è per il lavoro occasionale accessorio.
      Per una prestazione occasionale di lavoro autonomo detto limite non sussiste.

      Saluti.
      MarketMovers.it

      Elimina
  35. quindi il committente paga la ritenuta, e io l'anno dopo dichiaro semplicemente l'importo giusto?
    Grazie mille, siete stati gentilissimi

    RispondiElimina
  36. Buonasera, il mio quesito è il seguente:
    Ho eseguito una prestazione occasionale per un importo inferiore ai 5000€ nel 2012.
    Ho preparato una ricevuta di "prestazione occasionale" al termine dei miei servigi il 30/11/2012. Il compenso mi è stato corrisposto nel 2013 così come il pagamento della ritenuta d'acconto.
    E' possibile da parte mia inserire la prestazione nella denuncia dei redditi relativa al 2012 o devo aspettare il prossimo anno?

    grazie mille per la collaborazione

    Andrea

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo, avendo incassato il tutto nel 2013 andrà in dichiarazione il prossimo anno.

      Saluti.
      MarketMovers.it

      Elimina
  37. Buongiorno,

    avrei tre domande:

    1- Se DOPO LA FINE dell'erogazione della mini Aspi si effettua una prestazione occasionale sopra i 3000 euro netti bisogna dichiarare e/o restituire qualcosa in quanto reddito dello stesso anno solare 2013?...o dopo la cessazione dell'erogazione ci si può considerare "liberi" per il resto del 2013?

    2- Nel caso in cui dopo due mesi di mini Aspi si presentasse l'occasione di due o tre prestazioni occasionali che cumulate supererebbero i 3000 euro, comunicarlo all'inps significherebbe sospenderla e basta o anche dover restituire tutto o in parte ciò che già si è percepito?

    3- In quanto architetto ancora SENZA P.IVA, nell'eseguire una prestazione occasionale in Svizzera sarei considerato dall' inps come lavoratore occasionale (limite 30 giorni e 2000 euro per committente) o autonomo (no limiti)?

    Grazie davvero per la pazienza e la cortesia.

    RispondiElimina
  38. Salve, sono un laureato in Architettura non ancora abilitato alla professione. Un architetto con cui collaboro, mi ha chiesto se posso far risultare un lavoro con lui come prestazione occasionale. Dovrei aprire la P.Iva? Ho bisogno del vostro aiuto! Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può svolgere la prestazione occasionale senza problemi, con i limiti già specificati di reddito e di tempo.

      Saluti

      Elimina
  39. Buongiorno,
    Vi sottopongo il mio quesito!
    sono un lavoratore che per tre mesi ha percepito la mini-aspi (quella 2013)
    Nel periodo di disoccupazione ho fatto una prestazione meramente occasionale senza obbligo contributivo inps di € 2900 lordi (2320 € netti e 580 € di ritenuta di acconto 20%)
    Ora sono stato riassunto a tempo determinato part-time ed ho giustamente comunicato la cessazione all'inps per la mini-aspi.
    Nel frattempo ho trovato un datore di lavoro che mi ha proposto una retribuzione tramite vaucher (lavoro accessorio se non erro)
    Volevo capire come incideva tutto ciò per il vincolo della mini aspi che dice che non devo superare i 3000 € (al netto dei contributi previdenziali) nell'arco dell'anno solare 2013.
    i miei 2900 € di prestazione meramente occasionale si sommano col lavoro accessorio per la soglia di 3000 € o sono 2 cose separate?
    Spero di essere stato chiaro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrebbero essere 2 cose separate

      Elimina
    2. Dovrebbero...
      Il problema è proprio là! a me servirebbero delle certezze! anche perchè se non fosse cosi perderei la disoccupazione già percepita! un bel problema

      Elimina
  40. Premetto che sono andato direttamente all'INPS e non sapevano neanche di cosa stessi parlando...
    Hanno mandato una pratica a Roma per riuscire a rispondermi...
    Pazzesco!

    RispondiElimina
  41. Buongiorno,
    vorrei sapere, se è possiblie, qual è l'importo corretto dell'F24 se la prestazione occasionale viene svolta in Italia da lavoratori (artisti) residenti all'estero (Francia e Repubbica Dominicana). Infatti ho avuto risposte contraddittorie, e non so se l'importo dovuto è del 20% o del 30%.
    Grazie infinite
    Emiliana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve, la ritenuta, che è del 30% ed è a titolo d'imposta come da art. 25 DPR 600/73 ed il codice da utilizzare dovrebbe essere il 1040.

      Si considerano prodotti in Italia e sono quindi soggetti ad imposizione da parte dello Stato italiano - salvo quanto previsto dalle Convenzioni internazionali contro le doppie imposizioni – i redditi che hanno avuto origine nel territorio italiano e derivano da attività di lavoro autonomo (professionale o occasionale).

      Elimina
  42. Io invece vorrei chiarimenti, se possibile, in merito alla differenza tra la prestazione occasionale ed il lavoro occasionale autonomo (contratto d'opera) ai sensi dell'articolo 2222 CC. Ho letto altrove che in quest'ultimo caso NON sussistono i limiti dei 30 giorni e dei 5mila euro annui per committente. E' possibile avere maggiori chiarimenti? Esistono casi in cui è possibile effettuare delle prestazioni occasionali per importi superiori a 5mila euro? Mi capita ad esempio di fornire delle consulenze in gestione d'impresa di pochi giorni e per cui dovrei essere pagati cifre superiori, ma non posso aprirmi partita iva in quanto pubblico dipendente (ovviamente ogni volta mi faccio previamente autorizzare, secondo quanto prevede la legge). Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il limite dei 5.000€ riguarda il fatto che, oltre questa soglia, scatta l’obbligo di iscrizione alla Gestione Separata INPS, per il pagamento dei contributi previdenziali. Oltre tale importo ti devi iscrivere alla gestione separata Inps (presso la tua sede Inps) riempiendo un modulo e comunicare al tuo committente (datore di lavoro) che hai superato la soglia. Il committente farà una trattenuta del 8,906% (1/3 a tuo carico), sui compensi oltre € 5000, e verserà il 26,72% all’Inps.
      Sull’intero compenso subirai una ritenuta d’acconto fiscale del 20%.
      Se fai la dichiarazione Unico non perdi i tuoi eventuali crediti derivanti dalla ritenuta d’acconto.

      Elimina
  43. Buongiorno,
    vorrei chiedere anche io delle info relativamente la prestazione occasionale.
    Attualmente lavoro come impiegata in un ufficio tecnico.
    A giugno un amico professionista con p.iva mi ha chiesto di aiutarlo con un lavoro, il totale del compenso è di 800 euro. Posso considerare la prestazione svolta come occasionale? Essendo la prima volta che mi capita di svolgere lavori "fuori" dall'ambito dell'ufficio dove lavoro non ho la più pallida idea di come muovermi e cosa fare.. Altra cosa: come mi devo comportare con la dichiarazione dei redditi?
    Grazie

    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi inquadrare questa attività come prestazione occasionale di lavoro autonomo. Per la dichiarazione dei redditi, che dovrai fare l'anno prossimo, inserirai le cifre percepite e le ritenute d'acconto per verificare se hai dei crediti oppure devi versare tasse aggiuntive in base agli altri redditi IRPEF.

      MarketMovers.it

      Elimina
  44. Salve sono un privato che svolge lavoro di interpretariato saltuario e devo fare una traduzione x un azienda canadese l importo non supera i 300 € siccome e estero mica devo calcolare la ritenuta del 20 d%? Come devo compilare la ricevuta?. Poi qst ricevute devo inserirle come redditi diversi nel 730 di mio marito? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le prestazioni svolte a soggetti esteri non deve essere applicata la ritenuta d'acconto -il soggetto estero non può fungere da sostituto d'imposta-.
      In tal caso i compensi vanno indicati comunque nella dichiarazione dei redditi.


      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  45. Sono disoccupato dal 30 giugno 2013 e sono in attesa di percepire l'Aspi. Ora avrei la possibilità di fare dei piccoli lavori ma non ho capito bene cosa devo fare per non perdere l'Aspi. Quello che è chiaro è che non posso superare il limite guadagno di 3000 euro nel 2013. Queste le domande:
    1. Posso essere pagato solo con i voucher INPS o anche in ritenuta d'acconto?
    2. Nel caso di contratto di somministrazione (durata 2/3 giorni) è possibile sospendere l'Aspi per poi riprenderla con la fine del contratto?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coloro che percepiscono l’indennità di disoccupazione Aspi o Mini Aspi possono ricorrere al lavoro accessorio fino a 3.000 euro annui senza rischiare di perdere l’indennità. Si consiglia di effettuare prestazioni di questo tipo in quanto ben regolate dall'INPS secondo le nuove normative.

      Per quanto riguarda il contratto di somministrazione non crediamo valga la pena sospendere l'Aspi per 2-3 giorni di lavoro, a quel punto conviene la prestazione occasionale.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  46. Buongiorno,
    sono dipendente metalmeccanico e per 3 giorni al mese sono in cassa integrazione. Mi è capitata l'opportunità di svolgere un lavoro occasionale (per un ammontare di circa 1500 euro netti). Volevo sapere se posso fare ricevuta per collaborazione occasionale o occasionale accessoria???, non ho capito bene la differenza. E quali documenti dovrò poi presentare al commercialista per la dichiarazione dei redditi.
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se svolgi una prestazione occasionale di lavoro accessorio con pagamento tramite voucher non devi inserire niente in dichiarazione dei redditi, altrimenti inquadri la prestazione come lavoro occasionale autonomo quindi fai la ricevuta. I questo caso nel 2014 dovrai inserire in dichiarazione i redditi da prestazione occasionale sotto la voce redditi diversi.

      MarketMovers.it

      Elimina
  47. Sono un pensionato delle forze dell'ordine, ed ho finito la pratica legale, non ho ancora fatto l'esame da avvocato, ma avendo qualche cliente devo incominciare a fatturare quelle poche (spero per poco) centinaia di euro. Non ho ancora partita iva che vorrei aprire con l'anno nuovo, come posso fatturare? La prestazione occasionale va bene? Devo fare la ritenuta anche per la CPA?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non è iscritto alla cassa Forense e non è titolare di partita iva, ma esercita come avvocato..... mi sfugge una cosa per me basilare: come può un avvocato esercitare senza essere iscritto alla cassa e non avere partita iva e pensare di lavorare meno di 30 gg..... con "lavoro occasionale" ?

      Elimina
    2. Visto che non è ancora avvocato può rilasciare ricevute di prestazione occasionale con causale di "consulenza", in attesa di regolarizzare il tutto nel 2014.

      Saluti.

      MarketMovers.it

      Elimina
    3. Come patrocinatore legale è consentito esercitare con determinati limiti di valore, giurisdizione e territorio (distretto di corte d'appello). E' ovvio che sono piccole cose, lettere intimazioni sfratti e cause dal giudice di pace, però servono per incominciare e soprattutto è consentito dalla legge.

      Elimina
  48. buongiorno, sono disoccupato e quest'anno non ho percepito alcun reddito, se faccio un lavoro grafico (esempio una locandina) per una società, come devo farmi pagare? ritenuta al 20% o altro ? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ritenuta al 20% che poi probabilmente recupererai in sede di dichiarazione dei redditi.

      Saluti

      Elimina
  49. Buona sera,sono in CIGS e mi hanno offerto una collaborazione occasionale nel settore turismo per pochi gg.(importo lordo totale 700 € circa).Devo quindi emettere ricevuta ad un'azienda francese (NO 20%) e molti dubbi mi assalgono (mai emesse nemmeno x l'Italia).
    Mi attengo alla modulistica generale italiana (descrizione eventualmente in francese) o devo aspettarmi un modulo da parte loro? Devo apporre eventualmente una marca da bollo e quale? Le spese extra che sosterrò vanno messe nella ricevuta? Grazie per la risposta, cordiali saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le prestazioni svolte a soggetti esteri non viene applicata la ritenuta d'acconto (il soggetto estero non può fungere da sostituto d'imposta).
      In tal caso i compensi andranno indicati nella propria dichiarazione dei redditi, senza indicare la ritenuta subita. A quel punto saranno tassati secondo l'aliquota IRPEF.

      Saluti,
      MarketMovers.it

      Elimina
  50. Grazie x la risposta, so di dover indicare i redditi nella dichiarazione, però penso che andrà allegata una copia della ricevuta, che comunque (anche senza la ritenuta) DEVE essere emessa, ho capito bene?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, bisogna allegare copia della ricevuta nella quale è indicato il compenso ricevuto e che sarà tassato secondo l'aliquota IRPEF.

      Saluti.

      Elimina
  51. Buon giorno leggo con molta attenzione e interesse le vs risposte e vi porgo molti complimenti per competenza ed esaurienza delle risposte.
    Vorrei porvi l'attenzione su una questione che ho in corso.
    Insieme ad uno studio professionale ho partecipato a un concorso di progettazione. Ci siamo classificati secondi e per riscuotere il premio, ho proposto una collaborazione a prestazione occasionale non potendo emettere fattura.
    Vorrei sapere se è una forma possibile per riscuotere la somma (inferiore a 5000 Euro lordi).
    Lo studio ha riscosso tramite fattura tutto il premio.
    Ho lavorato con loro "a cavallo" nei mesi di dicembre 2012 e gennaio 2013 (meno di 30gg).
    Dovrei dichiararla come attività di quest'anno o anno passato?
    La diatriba sulla marca da bollo se applicarla o meno è stata risolta?
    La ritenuta d'acconto è del 20% o 21% dato che si tratta di uno studio professionale?

    Grazie per le risposte. Gentilissimi. Cordiali saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siccome il premio lo incassa lo studio, quest'ultimo può girarlo a te come prestazione occasionale senza problemi. Ovviamente nella ricevuta di prestazione andrà indicato per esempio "arrività di consulenza progetto".
      Suppongo la somma debba ancora essere pagata quindi sicuramente la ricevuta va datata con anno 2013 ed aliquota al 20% (stiamo parlando di una ritenuta d'acconto non dell'iva che è stata portata dal 20 al 21%).
      La marca da bollo se per sicurezza tua vuoi applicarla è un bene.

      Saluti e grazie.

      Elimina
  52. Salve,ho alcuni dubbi riguardo al mio caso: sono una fisioterapista dipendente (senza Partita IVA), e ho avuto una proposta di fare sedute a domicilio da uno dei miei pazienti, per un totale di 1 ora per 3 volte alla settimana per un totale di 3 mesi. In totale sarebbero 3 (ore) x 4 (settimane) x 3 (mesi) = 36 ore, un'ora al giorno, totale 36 giorni.


    In questo caso potrei usare la forma di contratto occasionale?
    se sì, come devo compilare la notula? la compilo e la presento al termine ogni seduta, o solo a fine mese, oppure soltanto a fine lavoro (dopo 3 mesi)?
    Se no, che tipo di contratto posso applicare in questa situazione?

    saluti e grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi fare una prestazione occasionale, emettendo una ricevuta unica a fine lavoro con il totale del compenso ricevuto. Nessuno potrà contestare che non si tratti di prestazione occasionale in quanto essendo un accordo tra te ed il privato non dovrete segnare da nessuna parte le giornate lavorate. Per la causale puoi benissimo inserire diciture del tipo "attività di fisioterapia".

      Saluti.

      Elimina
  53. Buona giornata, domandona secca. Può una persona in pensione fare nota occasionale con ritenuta d'acconto? Leggo da più parti che i pensionati ne sarebbero esclusi. Grazie 1000

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, può fare una prestazione occasionale da inserire poi nella dichiarazione dei redditi.

      Saluti.

      Elimina
  54. Salve attualmente sto prendendo la miny aspi mi è arrivata solo una parte in quanto mi hanno detto che la erogano in piu rate,mi hanno proposto di svolgere una collaborazione occasionale con ritenuta d acconto ...e' da sospendere la disoccupazione? O c e un limite di ore e giorni...grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi svolegere la prestazione occasionale nei termini indicati in questo articolo: ASPI e prestazione occasionale .

      Saluti.

      Elimina
  55. Ho letto l articolo dice sotto i 3000 euro si può però non mi e' chiaro se bisogna comunicarlo all'inps in quanto dovrebbero ricalcolare la mini-aspi, perche se lavorassi solo il sabato dovrei sospenderla per un giorno?grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faresti meglio a fare una prestazione di lavoro accessorio e farti pagare tramite voucher, in questo caso non avresti nulla da dichiarare. Se invece applichi la ritenuta dovrai comunicare gli importi che prevedi di guadagnare all'INPS che provvederà a ridurre il pagamento dell’indennità di un importo pari all’80 per cento dei proventi preventivati, rapportati al tempo intercorrente tra la data di inizio dell’attività e la data di fine dell’indennità o, se antecedente, la fine dell’anno. La riduzione di cui al periodo precedente è conguagliata d’ufficio al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi; nei casi di esenzione dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, è richiesta al beneficiario un’apposita autodichiarazione concernente i proventi ricavati dall’attività autonoma da presentare all’Istituto.

      Saluti.

      Elimina
  56. Salve, vi pongo un quesito al quale tre commercialisti hanno dato risposte differenti.

    Sono un tecnico iscritto ad ordine professionale e contemporaneamente dipendente di una società edile in cassa integrazione. Mi è capitata la possibilità di un lavoro occasionale: una pratica per la ristrutturazione di un'immobile per un privato.
    Posso lavorare? ed emettere ricevuta? qual'è l'importo massimo, 3 o 5mila euro?
    Uno dei commercialisti ha detto che un architetto non può emettere ricevuta ma solo fattura e che con la ricevuta la committente non può detrarre il 50% delle spese del tecnico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un architetto che svolge un lavoro certificato da cui poi il cliente dovrà detrarre il 50% delle spese deve emettere fattura.

      Saluti.

      Elimina
  57. Avete bisogno di prestito per avviare un'attività ? Io sono l'amministratore delegato della società Anderson , offriamo tutti i tipi di prestito , prestito società , prestito personale, prestiti agli studenti, e di prestito di affari, se siete interessati di questo prestito è necessario contattarci via email tramite e-mail ::: (georgeanderson.loanfirm255@gmail.com) .

    offerta di prestito

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'indirizzo mail non mi sembra molto professionale.... rappresenti una società e non hai nemmeno una mail aziendale? Probabilmente starai facendo spam su tantissimi siti, non cancelliamo il tuo commento perchè la risposta che ti stiamo dando può essere utile a qualcuno: non prendete contatti con questa persona, potrebbe essere una truffa o usura....

      MarketMovers.it

      Elimina
  58. salve ,un piccolo problema ,sono lavoratrice part time dipendente,mi stanno proponendo privati di fare la dog sitter durante i loro viaggi,come posso fare x essere fiscalmente in regola?se mi arrivassero altre offerte?posso essere io a fare la notula x prestazione occasionale ad un privato?cioè tra privato e privato?grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Può svolegere prestazione occasionale di lavoro autonomo, lasciando la ricevuta senza ritenuta d'acconto. Il privato infatti non è sostituto d'imposta quindi non paga la ritenuta d'acconto. L'importo lordo delle prestazioni va inserito in dichiarazione dei redditi con pagamento delle tasse secondo aliquota irpef.

      Saluti.

      Elimina
  59. salve,sono una ragazza che lavora presso una casa di riposo da quasi due anni! Mi e capitato che il mio datore di lavoro senza darmi preavviso mi a licenziato per circa 17 giorni nel mese di aprile dando una ricevuta occasionale come ritenuta d'acconto del 20% scrivendomi sotto come nota:LA PRESTAZIONE OGGETTO DELLA PRESENTE NOTA E' STATA EFFETTUATA IN VIA OCCASIONALE, CONTIGENTE ED EPISIODICA, IL RELATIVO COMPENSO E' DA INQUADRARE TRA I REDDITI DI CUI ALL'art.67 comma 1, lettera L del DPR 971\86e, PERTANTO,ESCLUSA DAL CAMPO DI APPLICAZIONE I.V.A. AI SENSI DELL'art.5 del DPR 633\72.

    RispondiElimina
  60. ......volevo capire solo se lui mi poteva fare questa ricevuta!!!
    Poi volevo aggiungere mi anche licenziato nel mese di settembre per ben altri 25 giorni ......
    Volevo capire una cosa ma se questa ricevuta come prestazione di lavoro autonomo occasionale....
    da quello che o capito che piu' di 30 giorni nell'arco di un anno non si puo' fare allora perché lui mi a fatto una fattura come lavoro autonomo occasionale se io nel mese di aprile 2013 o fatto 17 giorni e nel mese di settembre 2013 o fatto 25 giorni e quindi o superato i 30 giorni di lavoro nell'arco dell'anno? mi spigate GRAZIE A PRESTO!!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se lavori stabilmente in una casa di riposo devi essere assunta come lavoratrice dipendente. La prestazione occasionale serve per fare piccoli lavori di massimo 30 giorni, quindi non è il tuo caso. Credo potrebbe esserti utile rivolgerti ad un sindacato in quanto il tuo datore di lavoro non sta sicuramente seguendo le procedure corrette.

      Saluti.

      Elimina
  61. Ho una semplice domanda relativa al numero massimo di notule che posso ricevere in un anno. Faccio spesso dei piccoli lavori occasionali e di piccoli importi (consulenze di circa 200 euro) per diversi committenti. volevo solo sapere se posso ricevere anche 20 notule nell'arco di un anno solare, oppure se c'è un limite massimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatti salvi i predetti limiti, non ci sono limitazioni particolari sul numero di ricevute.

      Saluti.

      Elimina
  62. ciao

    avete bisogno e prestito urgente per pagare il debito? Sei stato negato di prestito dalla banca? Oppure avete bisogno di un prestito per pagare le bollette o impostare la vostra azienda? non più ti preoccupare, il tuo aiuto arriva ora, azienda Mr.mhay è una società di prestito di prestito che offre tutti i tipi di prestito a persone, imprese che sono in
    necessità di prestito con un basso tasso di interesse del 2% contattaci via email: credithome@blumail.org

    MODULO DI PRESTITO DOMANDA

    Nomi completi:
    Importo necessario come prestito:
    Durata di prestito:
    Numero di telefono:
    Nazione:
    Regione / Provincia:
    Reddito mensile:
    Stato civile:

    attendere la risposta presto

    Mr mhay burialla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non cascateci e non inviate dati a queste persone...

      Elimina
  63. Buongiorno signore e signora
    Il nostro obiettivo è di rafforzare significativamente la base economica di ogni persona morale e fisica che svolge attività generarici di ritornata attraverso la concessione di credito e di finanziamento. Sono un privato che si impegna ad aiutarli finanziariamente indipendentemente dal vostro problema purché siate solvibile. Perché aspettare allora lo scrivete. Sono interamente a vostra disposizione. Il mio tasso d’interesse 3% mio mail:moraismanuel14@yahoo.fr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. buongiorno truffatore/truffatrice, ti sarei grato se evitassi di cercare di truffare gli utenti italiani del sito spammando tra l'altro a destra e a manca...

      Elimina
  64. buongiorno
    Siete un dirigente aziendale, un padre di famiglia, una madre di famiglia o meglio una persona avente bisogno di colpo di mano finanziario rapidamente tenuto conto della vostra situazione finanziere visto che tutte le banche e istituti finanziari vi mettono; o siete alla ricerca di un credito (consumo, rinnovamento, settore immobiliare, affare ecc.) Per ciò se siete seri non stimolare di contattarcelo per smalto: moraismanuel14@yahoo.fr

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma vattelà piglia in der .....ulo.

      Elimina
  65. Salve, dubbio di natura temporale: l'azienda dopo avermi licenziato mi richiama per una prestazione occasionale. Avendo due mesi di lavoro effettuati nell'anno in corso, si può emettere comunque ricevuta di prestazione occasionale? Cioè i 60 giorni del contratto influiscono o meno ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se eri dipendente non influiscono con la prestazione occasionale.

      Elimina
    2. Ah ok sono cose separate! grazie

      Elimina
  66. Salve sono un fisioterapista con un contratto di lavoro a tempo indeterminato presso una grande struttura privata convenzionata. Svolgendo attività di prestazioni occasionali entro i 5000 euro a pazienti privati, quanto pago di tasse in più? Grazie e complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tasse le pagherai secondo l'aliquota IRPEF che raggiungerai con il tuo reddito di lavoro dipendente a cui vanno sommati i redditi per prestazioni occasionali.

      Saluti e perdona il ritardo nella risposta.

      Elimina
  67. buongiorno
    Io sono finanziariamente in grado di fare particolare un prestito per un importo hai bisogno e con le condizioni che rendono la vita più facile. Sto risolvendo i vostri problemi finanziari offro € 2.000 a € 2.000.000 con uno studio garantito bene. Potete contattarmi al mio indirizzo e-mail

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prima di tutto impara l'italiano.... poi mi sa tanto di truffa.

      grazie

      Elimina
  68. Buongiorno, lavoro come Produttore assicurativo con partita IVA e vorrei sapere come comportarmi nel caso in cui dovessi effettuare un lavoro occasionale che non c'entra niente con l'assicuratore. Nello specifico devo suonare ad una serata di beneficienza e mi chiedevo se devo emettere una ricevuta occasionale con ritenuta del 20% oppure devo fatturare con la mia partita IVA anche se non c'entra niente il tipo di attività.
    Grazie mille.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che la tipologia di lavoro è totalmente differente da quella della partita IVA puoi fare tranquillamente una prestazione occasionale.

      Elimina
  69. Buongiorno,

    Leggendo le vostre puntuali risposte spero di riuscire a capire come procedere:

    sono un lavoratore in mobilità -legge 223/91-. Mi è stata proposta un'attività come "rapporto di lavoro autonomo occasionale (art.1332 C.C.) assoggettato a ritenuta di acconto 20%.
    Il compenso al lordo della ritenuta, per anno solare non supererà i 4.800,00 €uro: devo fare comunicazione all'INPS relativamente al fatto che inizio questa attività pena l'annullamento dell'indennità di mobilità???. Perchè purtroppo le direttive della circolare INPS 67 del 2011 non mi sono chiare in merito (li non si parla di lavoro autonomo "occasionale" con ritenuta di acconto).
    Grazie 1000 per il riscontro e buone festività.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrai comunicare gli importi che prevedi di guadagnare all'INPS che provvederà a ridurre il pagamento dell’indennità di un importo pari all’80 per cento dei proventi preventivati, rapportati al tempo intercorrente tra la data di inizio dell’attività e la data di fine dell’indennità o, se antecedente, la fine dell’anno. La riduzione di cui al periodo precedente è conguagliata d’ufficio al momento della presentazione della dichiarazione dei redditi; nei casi di esenzione dall’obbligo di presentazione della dichiarazione dei redditi, è richiesta al beneficiario un’apposita autodichiarazione concernente i proventi ricavati dall’attività autonoma da presentare all’Istituto.

      Elimina
  70. Buonasera,
    siete la mia ultima spiaggia dopo decine di siti e opinioni varie.
    A breve inizierò ad insegnare in una scuola di danza le lezioni saranno una volta alla settimana e le persone mi pagano direttamente. Esiste un modo per pagare le tasse regolarmente senza aprire la partita iva? Supero i 5000 euro annui e sicuramente i 30 giorni a persona quindi non rientro nel lavoro occasionale è corretto? Come posso fare? Qual è la soluzione migliore secondo voi? Grazie in anticipo per i consigli e l'attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con le caratteristiche che hai elencato non vedo soluzioni se non l'apertura della partita IVA, magari con il regime dei minimi che ti consente oltre alla non applicabilità dell'iva, di non dover applicare nessuna ritenuta d'acconto. Per quanto riguarda l'IRPEF l'aliquota è molto vantaggiosa, del 5%.
      I requisiti principali per poter applicare tale regime sono:
      - limite di 30.0000 euro annui di ricavi;
      - applicabile fino ai 35 anni di età o se si è di età superiore ai 35 si applica per i primi 5 anni.

      La normativa è sempre in fase di modifica e per il 2013 quanto detto sopra era valido. Per il 2014 ti consiglio di sentire un commercialista che ti seguirà in tutte le operazioni.

      Elimina
  71. Sono un medico straniero. Posso svolgere prestazioni occasionali presso un poliambulatorio in italia senza iscrizione presso ordine dei medici in italia? grazie. cordiali saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per operare come medico in Italia devi superare diversi passi ossia l’abilitazione e l’iscrizione all’albo dopo aver superato l’esame di stato.

      Elimina
  72. Ma per prestazioni occasionali mi e' stato detto che e' possibile con riferimento legge T.u, leggi sanitarie 1265/34 art.100

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Art.100 Nessuno può esercitare la professione
      di medico-chirurgo, veterinario,
      farmacista, levatrice, assistente sanitaria visitatrice o infermiera
      professionale, se non sia maggiore di età
      ed abbia conseguito il titolo di
      abilitazione all'esercizio professionale,
      a norma delle vigenti disposizioni.
      Chiunque intende esercitare
      in un comune una di tali
      professioni, alla quale è
      abilitato a norma di legge, deve far registrare il diploma nell'ufficio comunale.
      Non sono soggetti a tale obbligo i medici e
      i chirurgi stranieri, espressamente
      chiamati per casi particolari.


      Si però il testo dice "espressamente chiamati per casi particolari"

      Elimina
  73. Buongiorno
    Ho un lavoro a tempo indeterminato part time ed ho la possibilità di svolgere lavoro di trascrizione-scrittura per un'azienda nel corso dell'anno. Posso fare più ricevute alla stessa azienda nel corso dell'anno entro il tetto massimo dei 5.000 euro?
    Inoltre, per capire quando si applica il limite dei 2.000 euro/anno per ogni committente, in cosa si differenzia il lavoro occasionale accessorio da una prestazione occasionale di lavoro autonomo?
    In quale delle due categorie ricadrebbe il mio caso?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatti pagare cash ed emetti ricevuta, sarà automaticamente una prestazione di lavoro autonomo. Puoi fare più ricevute (sarebbe meglio una ricevuta unica) entro il tetto dei 5000€ euro.

      Saluti.

      Elimina
  74. Buonasera,sono titolare di p.iva a regime agevolato e deeo liquidare il compenso spettante ad una persona che ha lavorato lo scorso anno per me per un periodo limitato a 3 settimane. Detta persona è cittadina olandese e lavora anche come dipendente presso un'azienda olandese.Quali sono le regole fiscali olandesi?Anche il fisco olandese esige ritenuta d'acconto?Che documento deve produrre per me questa persona?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo non siamo informati sulle regole fiscali olandesi. Non è detto che esista un omologo delle prestazioni occasionali italiane.

      Elimina
    2. Buonasera, grazie comunque per avermi risposto. Eventualmente dove mi potrei informare?

      Elimina
    3. Per i lavoratori stranieri esiste una ritenuta secca del 30% prevista dall'art. 25 del DPR 600/72, derogabile se esiste apposita convenzione. Quindi andrebbe verificato se c'è una convenzione tra Olanda e Italia. Tuttavia se applichi una ritenuta del 30% tu sei a posto al 100%. I problemi sono del lavoratore che magari vorrebbe recuperare quel 30%.

      Elimina
  75. nuovo aggiornamento dal finanziamento bancario Scozia Canada .. avete bisogno di un prestito di qualsiasi importo da ogni parte del mondo con 7 giorni di garanzia si prega di contattarci via questa e-mail (sotiabankcanada@gmail.com) per maggiori dettagli ... ed essere informati che noi calcoliamo il vostro prestito a 2% in qualsiasi quantità si reqire dalla nostra banca.
    prestito scotia Mr Jim David

    RispondiElimina
  76. buonasera ,
    spero possiate aiutarmi perchè varie persone consultate mi hanno dato risposte diverse e non so cosa fare:
    Nel corso del 2013 ho fatto 2 lavori e rilasciato 2 ricevute per prestazione di lavoro autonomo occasionale,
    per un totale lordo di 6250 euro che al netto del 20%di ritenuta d'acconto è 5000 euro.
    in questo caso la soglia dei 5000euro è superata e devo iscrivermi alla gestione separata o no?
    grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non devi iscriverti alla gestione separata. Comunque sei arrivato al limite.

      Elimina
  77. buongiorno
    Siete un dirigente aziendale, un padre di famiglia, una madre di famiglia o meglio una persona avente bisogno di colpo di mano finanziario rapidamente tenuto conto della vostra situazione finanziere visto che tutte le banche e istituti finanziari vi mettono; o siete alla ricerca di un credito (consumo, rinnovamento, settore immobiliare, affare ecc.) Per ciò se siete seri non stimolare di contattarcelo per smalto: moraismanuel14@yahoo.fr

    RispondiElimina
  78. Kia Slim è qui per informare il pubblico che hanno bisogno di prestiti per avviare attività, uso domestico, saldare il debito cattivo o pagare il debito, costruire una casa o per l'altro progetto di sviluppo che sono strategici. Diamo fuori di prestito a basso tasso di interesse del 3%. Se avete bisogno di prestito per uno di questi scopi dichiarati o per qualsiasi altro scopo gentilmente di contattare il nostro email ora : kia_credit@blumail.org

    RispondiElimina
  79. buongiorno

    sono un operatore economico che voi sostegno nel vostro progetto e la vostra attività per tutte le vostre domande del prestito o di finanziamento vuole contattarmi mio email: baunaurealain@live.fr

    grazie vi ha.

    RispondiElimina
  80. Avete bisogno di un prestito urgente se si Scrivici oggi :(georgeanderson.loanfirm255@gmail.com) con le informazioni

    offerta di prestito

    RispondiElimina
  81. Salve ho postato questo quesito nella pagina "prestazione occasionale 2012" volevo metterlo qui per correttezza, ma non ho visto i commenti. Lo posto adesso...se vi è più congeniale potete rispondermi qui o nella pagina 2012...è indifferente.
    Vi ringrazio anticipatamente e rinnovo i complimenti.


    "Buongiorno,
    ritengo moto utili i vostri consigli su questo argomento, in quanto, poco trattato e spesso poco chiaro.
    Ho effettuato un lavoretto come collaborazione a prestazione occasionale nel 2013 con un datore di lavoro che però mi ha pagato nel 2014 e quindi la denuncia dei redditi sul mio modello unico dovrebbe essere dichiarta nel 2014.
    Tuttavia lo stesso soggetto mi ha proposto sempre con lo stesso tipo di contratto un'altra collaborazione per l'anno 2014. Posso accettare pur sapendo che su l'unico 2014 denucerò entrambi i compensi? Mi spiego meglio, ho rilasciato una ricevuta per un lavoro svolto nel 2013 ma pagato nel 2014, e ancora nel 2014 vorrebbe propormi lo stesso contratto per un lavoro nel 2014. Vale la regola, in questo caso per cui non posso accettare il lavoro con il cotratto a collaborazione a prestazione occasionale perchè il proponente (datore di lavoro) è lo stesso nel corso dell'anno 2014?

    Ringrazio molto per i consigli e vi faccio i complimenti per questo splendido sito.

    Saluti"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti, ne siamo onorati. Per semplificare le procedure di dichiarazione, la prestazione dovrebbe essere sempre pagata e dichiarata nell'anno in cui viene svolta. Per i privati che svolgono prestazioni occasionali vige il criterio di cassa quindi formalmente, i redditi, andrebbero dichiarati secondo questo principio. Nel tuo caso devi controllare se hai firmato la ricevuta datata 2013 o 2014, ma soprattutto in che periodo è stata versata la ritenuta d'acconto dal tuo datore di lavoro. Se è stata versata nel 2013 dovresti ricevere già quest'anno la certificazione prodotta dal commercialista con l'indicazione delle ritenute versate, da allegare alla tua dichiarazione dei redditi. In caso contrario la prestazione risulta pagata nel 2014 quindi concorre già per il limite dei 5000 di quest'anno ed andrà dichiarata il prossimo anno.

      Saluti e grazie.

      Elimina
  82. ciao, una domanda che è stata risposta già parzialmente più sopra...se lavoro come autonomo senza P IVA per un soggetto estero in modo occasionale (circa 400 euro mese, per alcuni mesi, giorni di lavoro che possono essere anche più di 30 nell'arco dell'anno) tramite telelavoro e vengo pagato con paypal cosa devo fare? dichiarare nel 730 tali redditi? e come pago le tasse corrispondenti? io tra l'altro ho una borsa presso università e gestione separata inps...grazie per l'eventuale risp

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ritenuta non va inserita, perchè, trattandosi di un Paese estero, quest’ultimo é soggetto alle leggi fiscali del suo Paese, mentre tu sei soggetto alle leggi fiscali italiane. Inoltre, siccome il tuo committente estero non paga le tasse in Italia, non può versare la tua ritenuta d’acconto al fisco. Non funge quindi da sostituto di imposta. La ricevuta va emessa senza IVA e senza ritenuta d’acconto. Tu percepirai il compenso al lordo. L’anno successivo, quando farai la dichiarazione dei redditi (con Modello Unico o Modello 730), dovrai dichiarare questi compensi occasionali e quindi pagare le imposte relative.

      Elimina
    2. Buongiorno, sono in una situazione molto simile: pur non essendo iscritta all'INPS e non percependo altri redditi, fornisco prestazioni occasionali (senza P.IVA) a un'azienda estera, restando ben al di sotto della soglia dei 5000 euro.
      I miei incarichi possono occupare anche meno di una giornata (posso svolgerne anche due o tre in un giorno, se di piccole dimensioni). Se supero la soglia dei 30 giorni per questo committente, come mi devo comportare? Se ho meno di 30 ricevute (ovvero meno di 30 date diverse) ma le prestazioni avvengono durante tutto l'anno (es. due al mese), mi può essere contestata l'occasionalità della prestazione?

      Attendo una gentile risposta.
      Grazie mille.

      Elimina
    3. In questi casi si è soliti indicare meno di 30 giornate lavorative, anche perchè se fai 1 ora il prima giorno, 1 ora il secondo, 2 ore il terzo, non sono 3 giornate lavorative, ma nemmeno una perchè non arrivi neanche a 8 ore. Il tempo che ci hai dedicato lo sai solo tu e l'azienda estera quindi chi può contestarti quanto scrivi nelle ricevute?

      Elimina
  83. Buongiorno, una domanda vista la vostra professionalità e dispobibilità. Hanno proposto a mio figlio (ultimo anno di scuola superiore) di collaborare con una piccola società per aiutarli nella realizzazione di progetti autocad durante il mese di agosto. il lavoro sarebbe di 15-20 gg e hanno chiesto di emettere una fattura per prestazione occasionale per importo di 4500 euro. Mi domandavo, per questa cifra mi pare non vi sia obbligo contributivo, ma il prox anno dovrà effetture la dichiarazione dei redditi non avendo lui altre fonti di guadagno? La società ha escluso il pagamento con i voucher (non so il perchè) è corretto? grazie

    RispondiElimina
  84. Salve, la scelta di non effettuare il pagamento con voucher è a discrezione dell'azienda, comunque 4500€ per 20 giorni di lavoro non sono pochi quindi gli eventuali svantaggi (che in questo caso comunque non ci sono) sarebbero facilmente ammortizzabili. La ritenuta su lavoro autonomo è infatti del 20%, mentre con i voucher l'azienda avrebbe speso di più e suo figlio avrebbe incassato meno. Il lavoratore con prestazione occasionale non è obbligato a presentare la dichiarazione dei redditi se questi sono inferiori a 4800€, è infatti esonerato dal presentare dichiarazione dei redditi chi ha pesseduto nel periodo d'imposta:

    un reddito complessivo, al netto dell’abitazione principale e relative pertinenze, non superiore a euro 4.800,00 nel quale concorre uno dei redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente per i quali la detrazione prevista non è rapportata al periodo di lavoro (es. compensi percepiti per l’attività libero professionale intramuraria del personale dipendente dal Servizio sanitario nazionale, redditi derivanti da attività commerciali non esercitate abitualmente, redditi derivanti da attività di lavoro autonomo non esercitate abitualmente)


    Saluti.

    RispondiElimina
  85. Salve, da giugno ho fatto domanda di disoccupazione mini aspi, ora mi è stato proposto un lavoro artistico il cui contratto partitrà il 25 settembre per un mese, solo che vogliono che apra entro una settimana la partita iva con regime dei minimi. Cosa comporterà questo? perderò subito la mini aspi? o la perderò quando inizierò effettivamente il lavoro il 25 settembre?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per un lavoro di un mese non è molto conveniente aprire una P.IVA. Non puoi proporre una prestazione occasionale con pagamento tramite voucher? In questo caso non dovresti fare nulla di burocratico... incasseresti l'aspi ed i buoni lavoro.

      Elimina
  86. Buonasera, mio marito è in mobilità. Tra agosto e settembre gli è capitato un lavoretto che lui ha certificato con le ritenute d'acconto per prestazione occasionale, dato che l'importo non superava i 3000 euro. Tuttavia non ha fatto comunicazione all'inps. Era obbligatorio? Lui queste somme le dichiarerà con la denuncia dei redditi a maggio... Incorre a qualche sanzione per l'omissione della comunicazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se non ha effettuato una prestazione occasionale con pagamento tramite voucher significa che ha svolto una prestazione occasionale di lavoro autonomo. In questo caso non c'è il limite dei 3mila euro, ma si deve guardare il limite per mantenere lo stato di disoccupazione (che sarebbe superiore a 3mila euro). In questo caso il soggetto titolare dell’indennità di disoccupazione deve, a pena di decadenza, informare l’INPS entro un mese dall’inizio dell’attività, dichiarando altresì il reddito annuo che prevede di trarre dall’attività. Quindi la sanzione è la decadenza dell'indennità. L’indennità di disoccupazione viene ridotta di un importo pari all’80% dei proventi preventivati.

      Elimina
    2. Ps. fosse stata fatta una prestazione occasionale di lavoro accessorio con pagamento tramite voucher non andava nemmeno avvisata l'INPS. Mobilità ASPI e prestazione occasionale .

      Elimina
  87. Sono alla ricerca di un prestito? Questa azienda offerta di prestito a persone che hanno bisogno di prestito, e offrirà prestito a basso tasso di interesse del 2%, quindi se avete bisogno di un prestito, voglio che tu a contattare solo questa azienda a questo indirizzo e-mail latishaloancompany@gmail.com

    Hai bisogno di informazioni da te ..

    Nomi completi ............
    Paese .............
    Stato ............
    Sesso .. ............. .............
    Età .............
    Indirizzo di casa ..............
    numero di telefono ..............
    Telefono di casa ............ ..............
    Reddito mensile .............
    prestito Importo necessario .............
    Per quanto tempo è necessario il prestito ...................

    Grazie a tutti i nostri clienti e Dio vi benedica
    Regard
    La signora Latisha

    RispondiElimina
  88. Salve -

    io sono un cittadino americano con residenza in Italia - lavoro come traduttore ed insegnante e avevo un paio di domande sulla prestazione occasionale. Se in totale in un anno non guadagno più di 5000 euro, devo dichiarare comunque il mio reddito da qualche parte oppure non è obbligatorio? Poi, se io dovessi fare delle traduzioni per un'università all'estero (comunque nell'UE), come devo preparare la notula? Sono esente da IVA perché non supero i 5000 e loro non devono pagare la ritenuta d'acconto allo stato italiano perché sono stranieri... quindi, mi chiedo, cosa devo fare in questo caso?

    Grazie mille!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quanto riguarda le prestazioni occasionali svolte per un committente estero quest'ultimo non può pagare la ritenuta d’acconto per tuo conto (non può fare da sostituto d’imposta), devi emettere una ricevuta per prestazione occasionale senza ritenuta d’acconto. Quindi né tu né il committente estero dovrete versare la ritenuta d’acconto allo Stato italiano.

      Ricorda però, che questi redditi, seppur occasionali, vanno dichiarati (nel Modello Unico o 730). Sarà proprio al momento della dichiarazione dei redditi che andrai a pagare l’IRPEF su quanto guadagnato con i clienti esteri. In fase di dichiarazione dei redditi per l’anno, a seconda della tua situazione specifica, potresti essere a debito Irpef oppure a credito.

      Elimina
  89. Salve,

    Innanzitutto, grazie per la vostra disponibilità.

    Ecco cosa ancora non riesco a concepire riguardo la prestazioni occassionale e la famosa soglia:

    - Se è sicuro che si tratti di 5000euro netti (poichè su sito INPS sembrerebbe che parlano di lordo, cmq non è chiaro)
    - Se il compenso 5000euro lordo o netto deve risultare da ricevute da me emesse ai committenti oppure va bene la certificazione annuale che i committenti inviano da dove risultano i dettagli della prestazione. Vorrei precisare che fin'ora non mi è stato chiesto di fornire ricevuta per pagamento ma solo invio della notula (Ritenuta d'acconto).
    - Se il pagamento della notula (R.A.) avviene 2-3 mesi dopo la sua emmisione (cosa che capita quasi sempre), l'INPS e lo stato cosa guardano come "30 giorni con lo stesso committente" + "5000 euro soglia"? Guardano i lavori effettuati nell'arco dell'anno o l'effettivo compenso?
    - Esiste la speranza, la possibilità, si sta parlando di aumentare questa soglia per l'anno prossimo?

    Non so se mi spiego bene. Spero di si.

    Vi ringrazio molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo c'è molta confusione sull'argomento principalmente per tre motivi:

      - Il legislatore e gli apparati correlati creano confusione (in certi casi volontariamente, in altri per ignoranza, in altri per semplice inedia burocratica)

      - La gente competente sui forum è poca, e anche generalmente nei media, oppure non si indica chiaramente di quale prestazione si sta parlando

      - Il lavoro accessorio è spesso chiamato prestazione occasionale accessoria, il che crea non poche ambiguità con prestazione occasionale autonoma

      5000 euro lordi è il limite per le prestazioni occasionali autonome, anche con un solo committente.

      Ricorda però la soglia oltre la quale è necessario compilare la dichiarazione dei redditi (nel 2013 era 4800 euro): è un punto che tutti si dimenticano e pochi conoscono, anche commercialisti, ma è comunque previsto.

      La novità legislativa che hai letto in giro si riferisce al lavoro accessorio, che ha i seguenti limiti: 2000 euro netti per committente, 5000 euro netti per anno. La prestazione occasionale autonoma, invece, ha mantenuto il suo status inalterato anche a seguito delle modifiche legislative citate, ovvero: 5000 euro lordi ogni anno fiscale e 5000 euro massimi per ciascuna prestazione/committente.

      Per la tua dichiarazione dei redditi puoi utilizzare la certificazione inviata dai committenti dove risulta il loro versamento di ritenuta d'acconto.

      L'INPS e lo stato si basano sulle tue notule, se scrivi 40 giorni lavorativi allora non sei in regola perchè non è una prestazione occasionale.

      Non credo ci sia nessuna intenzione di aumentare questa soglia che è fissa ormai da anni.


      Saluti.

      Elimina
  90. Caro Candidato,
    Io sono un prestatore di prestito privato, che dà fuori di prestito a un tasso di interesse molto basso del 3%. diamo fuori tutti i tipi di prestito come prestito Educational, prestito d'affari, mutuo per la casa, prestito agricolo, prestito personale, prestito auto e altro buon motivo, ho anche dare prestiti dalla gamma di $ 5,000- $ 50.000.000,00 sia in dollari, euro, sterline e altra valuta ad un tasso di interesse del 3%. Durata del 1- 30 anni a seconda della quantità necessaria come prestito Se siete interessati preghiamo di contattarci via e-mail: rllender@hotmail.com

    RispondiElimina
  91. Buon giorno Sir / Madam,
     
      Avete bisogno di un prestito? Se lo fai Gentilmente Email Us A 3% di tasso di interesse con il vostro Nome e Cognome: Età: Sesso: Paese: Stato: Indirizzo: Numero di telefono: Reddito mensile: Importo bisogno: Durata di prestito: Scopo del prestito via e-mail: gannettloaninvestment@gmail.com Waiting La tua risposta Grazie.

    Cordiali saluti,
    Mr.M.H MASON (C.E.O)
    Gannett Loan Investment.
    TEL: + 91-971-643-2557

    RispondiElimina
  92. Avete bisogno di un prestito?Sì, se ci contattate per ulteriori informazioni e-mail brent.timmons@ymail.com

    RispondiElimina
  93. Offro prestiti di denaro a tutti sincero e onesto e soprattutto coloro
    che sono nel bisogno. Posso fornire prestiti che vanno da € 3.000 a €
    3.000.000. Il mio interesse è molto basso ed è il 2% l'anno,
    indipendentemente dall'importo richiesto. La durata del rimborso da 1
    a 30 anni, a seconda della quantità in prestito. Quindi se avete
    bisogno di mutui, prestiti per investimenti, pronti per l'acquisto di
    auto, redenzione di credito, prestito personale, consolidamento del
    debito, immobiliare, hai bisogno educativi prestiti registrati ed
    esclusivi a breve e lungo termine, sono a vostra disposizione. Non
    esitate a contattarci via e-mail per ulteriori informazioni. Fateci
    sapere nella tua richiesta di prestito l'importo esatto che vorreste e
    rimborso. E-mail: brancaeugenio@outlook.it

    RispondiElimina
  94. Avete bisogno di un prestito, se sì, in contatto via e-mail masonclarkloanfirm@outlook.com potete contattarci al nostro sito www.masonclarkloanfirm.gnbo.com.ng

    RispondiElimina
  95. GRAVI TRA PRIVATO PRESTITO OFFERTA (delagoutte.nadia@gmail.com)
    TESTIMONIANZA:
    Ho ricevuto il mio prestito di € 15.000 con il 3% di interesse protocollo libera grazia
    con la signora signora delagoutte.nadia che ha concesso il prestito e la mia due dei miei amici troppo.
    Se hai bisogno di prestito di denaro urgente inviare una mail al suo indirizzo come segue: (delagoutte.nadia@gmail.com) o contatto sono sul telefono: 0679300688 e avrete il vostro prestito in 72 ore perché c'è questa una settimana ho poi comincio il mio grazie a lei.

    RispondiElimina
  96. GRAVI TRA PRIVATO PRESTITO OFFERTA (delagoutte.nadia@gmail.com)
    TESTIMONIANZA:
    Ho ricevuto il mio prestito di € 15.000 con il 3% di interesse protocollo libera grazia
    con la signora signora delagoutte.nadia che ha concesso il prestito e la mia due dei miei amici troppo.
    Se hai bisogno di prestito di denaro urgente inviare una mail al suo indirizzo come segue: (delagoutte.nadia@gmail.com) o contatto sono sul telefono: 0679300688 e avrete il vostro prestito in 72 ore perché c'è questa una settimana ho poi comincio il mio grazie a lei.

    RispondiElimina

  97. CIAO; Mr e Mrs

    PREOCCUPAZIONE PER SOLDI (seriamente Prestito offerta tra il particolare)

    Hai bisogno di un finanziamento o un prestito per vari motivi
    ma purtroppo si è rifiutato di accreditare per chiudere
    banche per varie cause ancora si sono particolarmente onesti
    e di buon carattere. Quindi più preoccupazione era ti prendi cura di
    casi difficili.

    Si sono bloccati o non banca su file di .E 'possibile per farvi
    un prestito anche essere bloccato senza alcun costo per pagare prima
    ricevere il prestito dal tuo conto bancario.

    Sono qui per aiutare a pagare i debiti, per la realizzazione di
    i vostri progetti o sogni, senza distinzione poi tutti i paesi
    soprattutto francesi, Svizzera, Canada e Belgio; trovati in
    finanziaria bisogno di più attenzione a contattarmi all'indirizzo e-mail
    il prossimo:
      delagoutte.nadia@gmail.com e non rimarrete delusi. La persona non
    seriamente astenersi

    EMAIL: delagoutte.nadia@gmail.com (i vostri servizi per 24/24 ore
    l'ordine soldi)

    RispondiElimina
  98. CIAO; Mr e Mrs

    PREOCCUPAZIONE PER SOLDI (seriamente Prestito offerta tra il particolare)

    Hai bisogno di un finanziamento o un prestito per vari motivi
    ma purtroppo si è rifiutato di accreditare per chiudere
    banche per varie cause ancora si sono particolarmente onesti
    e di buon carattere. Quindi più preoccupazione era ti prendi cura di
    casi difficili.

    Si sono bloccati o non banca su file di .E 'possibile per farvi
    un prestito anche essere bloccato senza alcun costo per pagare prima
    ricevere il prestito dal tuo conto bancario.

    Sono qui per aiutare a pagare i debiti, per la realizzazione di
    i vostri progetti o sogni, senza distinzione poi tutti i paesi
    soprattutto francesi, Svizzera, Canada e Belgio; trovati in
    finanziaria bisogno di più attenzione a contattarmi all'indirizzo e-mail
    il prossimo:
      delagoutte.nadia@gmail.com e non rimarrete delusi. La persona non
    seriamente astenersi

    EMAIL: delagoutte.nadia@gmail.com (i vostri servizi per 24/24 ore
    l'ordine soldi)

    RispondiElimina
  99. Ciao, mi scusi in questo modo di contattarti, ho appena visto il tuo profilo e ti dico che sei quello che ho bisogno. In breve, il mio nome CORINNE Berthier, di origine slovacca e vive in Francia. Soffro di una malattia grave, che mi condanna a morte certa è il cancro alla gola, e ho un totale di 344.700 € che vorrei fare una donazione a un grande e onesto in modo che fa buon uso. Possiedo una attività di importazione di olio rosso in Francia, e ho perso mio marito per questo 6 anni, il che mi ha colpito molto e non ho potuto risposarsi fino finora, non abbiamo avuto figli. Vorrei fare una donazione di tale importo prima della mia morte i miei giorni possono contati colpa sua questa malattia è quello che avevo, ma un rimedio calmante in Francia non sarebbe risultato se è possibile usufruire di questo dono. ecco il mio indirizzo e-mail: berthiercorinne76@gmail.com

    RispondiElimina
  100. Ciao, mi scusi in questo modo di contattarti, ho appena visto il tuo profilo e ti dico che sei quello che ho bisogno. In breve, il mio nome CORINNE Berthier, di origine slovacca e vive in Francia. Soffro di una malattia grave, che mi condanna a morte certa è il cancro alla gola, e ho un totale di 344.700 € che vorrei fare una donazione a un grande e onesto in modo che fa buon uso. Possiedo una attività di importazione di olio rosso in Francia, e ho perso mio marito per questo 6 anni, il che mi ha colpito molto e non ho potuto risposarsi fino finora, non abbiamo avuto figli. Vorrei fare una donazione di tale importo prima della mia morte i miei giorni possono contati colpa sua questa malattia è quello che avevo, ma un rimedio calmante in Francia non sarebbe risultato se è possibile usufruire di questo dono. ecco il mio indirizzo e-mail: berthiercorinne76@gmail.com

    RispondiElimina
  101. Ciao.

    Avete bisogno di un sostegno finanziario? Avete pensato di ottenere un prestito? Attualmente offriamo prestiti a lungo ea breve termine per il pubblico. Possiamo aiutarvi
    un prestito a un tasso di interesse molto basso. Contattaci subito: Starloanfunds@gmail.com


    Nome E Cognome ...... ..
    Sex ............ ..
    Età .............
    Numero Di Telefono ....
    Country ..........
    Quantità richiesto ...
    Prestito Durata ....
    Reddito mensile ....

    Spero di sentirti presto.

    Migliore Per Quanto Riguarda.
    Larry Williams

    prestito

    RispondiElimina
  102. Buon giorno, sono registrato un usuraio privato. Diamo i prestiti a favore delle persone, le imprese che hanno bisogno di aggiornare il proprio stato finanziario in tutto il mondo, con molto minimale tassi di interesse annuali a partire da 3% in un anno a 30 anni un periodo di ammortamento della durata di ogni parte del mondo. Diamo i prestiti all'interno della gamma di 5000 € a € 100.000.000. I nostri prestiti sono assicurati, per la massima sicurezza è la nostra priorità. Persona interessata dovrebbe contattarci via e-mail: jackwarmerloanlender@gmail.com

    RispondiElimina


MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88