5 Strategie di Forex


Se anche tu hai scelto di fare trading e di seguire una strategia forex, in questo articolo ne troverai ben cinque. Potrai così valutare i pro e i contro delle diverse strategie forex più utilizzate, conoscerne i punti di forza e quelli deboli, e scegliere quella più adatta alle tue esigenze.

Il trading di posizione

È una strategia forex fra le più popolari, soprattutto fra quei traders che non hanno molto tempo da dedicare al controllo costante delle loro posizioni di investimento. Il trading di posizione presuppone una capacità di lettura dello scenario tecnico poco specifica. Con questa strategia di forex infatti, ci si limita ad individuare preventivamente dei valori su cui aprire una posizione e quelli entro cui andare a chiuderla. Una strategia forex di questo tipo, è caratterizzata da un approccio molto prudente e da un basso numero di transazioni.

Lo swing trading

Questa strategia forex si basa su un’analisi dei singoli movimenti. Chi sceglie di adottare lo swing trading, costruisce la sua azione sull'interpretazione tecnica di un singolo movimento, ritenuto sufficientemente potente da determinare un trend meritevole di essere seguito. L’arco temporale di investimento è solitamente superiore a quello degli investimenti intraday e contempla la possibilità di tenere aperte le posizioni anche per più giorni. Rispetto al trading di posizione, questa strategia forex permette di aprire un numero di transazioni decisamente maggiore nel medio e lungo termine.
Tra i limiti che ha lo swing trading, c’è quello di non potersi agganciare a movimenti di più ampia portata, scegliendo come riferimento dei singoli movimenti.

Trading intraday

Per chi ama l’azione si può scegliere il trading intraday. Come strategia forex, si tratta di un metodo che privilegia l’apertura e la chiusura di posizioni in giornata. È una strategia che ovviamente richiede un controllo più costante dei mercati e delle singole posizioni. E se da un lato aumenta la possibilità di guadagno, a patto di seguire letture corrette, dall'altra è una strategia forex più soggetta ai grandi shock a cui il mercato può essere sottoposto periodicamente.

Lo scalping

Con lo scalping, si entra nell’ambito di una strategia forex che è la più impegnativa in termini di tempo speso davanti al monitor ma anche in termini di costi. Lo scalping infatti, è una forma di trading che si basa sull'apertura di posizioni di brevissima durata, a volte anche di pochi secondi. È evidente che l’alto numero di transazioni comporti anche un costo molto elevato in termini di commissioni pagate ad un intermediario, riducendo i profitti sulla singola operazione. Sui grandi numeri però, lo scalping è il metodo che può portare i rendimenti più interessanti. Anche se, va detto, è fortemente sconsigliata come strategia forex a chi non ha ancora sufficiente esperienza.

La forza del Rsi


Tra gli indicatori più popolari e utilizzati dai traders, c’è l’Rsi, su cui molti basano completamente la loro strategia forex. Si tratta di uno strumento facilmente utilizzabile anche da coloro che non hanno una notevole preparazione tecnica, perché è molto intuitivo, e offre la possibilità di adottare strategie che non comportano quella costanza e frequenza richiesta invece da altre strategie. Nella sostanza questo indicatore si occupa di individuare le fasi di ipervenduto e ipercomprato. Nel primo caso si sarà, con ogni probabilità, in un momento che precederà un’inversione verso valori positivi. Mentre la fase di ipercomprato, precederà di solito, l’inizio delle vendite e quindi del calo di valore del bene su cui si vuole investire.
Ti potrebbero anche interessare:

0  commenti :

-->