Lo spread BTP BUND influenza la rata del mutuo?


L'andamento dello spread BTP BUND ha una correlazione sull'andamento dei mutui in Italia? In caso di aumento dello spread pagherò una rata del mutuo maggiore? Se aumenta lo spread cosa mi cambia nella vita di tutti i giorni? Proviamo a rispondere a questi interrogativi.

Aumento dello spread, perché?

Quando si parla in generale di aumento dello spread è bene sottolineare che si fa riferimento allo spread BTP/BUND.

Quando aumenta lo spread BTP/BUND significa che aumenta la differenza tra gli interessi sul debito che l'Italia deve pagare rispetto alla Germania (che viene presa come riferimento).

Lo spread riflette proprio l'andamento dei rendimenti dei titoli di stato italiani: più sono alti, più è rischioso investire. Il rendimento sui titoli di stato italiani è superiore rispetto a quello dei titoli di stato tedeschi perché la Germania viene considerata un paese molto solido.

Quando aumenta lo spread significa che:

  • l'Italia sta spendendo più soldi per ottenere finanziamenti
  • l'Italia è considerata un paese più rischioso
  • l'Italia sarà probabilmente costretta ad approvare manovre di austerità per riuscire a recuperare i soldi da destinare al pagamento degli interessi sul debito

Mutui, cosa cambia con lo spread

L’andamento dello spread non modifica direttamente la rata dei mutui e non va  assolutamente ad incidere su quelli già esistenti, indipendentemente dal fatto che siano a tasso fisso o a tasso variabile. Per i mutui di nuova sottoscrizione invece le condizioni potrebbero peggiorare come conseguenza indiretta del perdurare di una situazione di spread alto.

La rata di un mutuo a tasso variabile è calcolata prendendo a riferimento il tasso Euribor, che non ha niente a che vedere con lo spread BTP/BUND.
Il tasso Euribor è quello che le banche pagano per ottenere liquidità tra di loro con scadenze brevi. Una banca infatti può chiedere un prestito alla BCE oppure ad un'altra banca pagando l'Euribor che subisce dei rialzi nel caso in cui aumenta il rischio del settore bancario o se la BCE alza il costo del denaro.

Nel caso in cui le banche abbiano un sentore dell'aumento del rischio possono negare nuovi mutui o aumentare il premio aggiuntivo rispetto al tasso di riferimento, fisso o variabile.

Conclusione, aumenta lo spread, cosa succede alla rata del mutuo?


Ricapitolando, in caso di aumento dello spread, la rata del mutuo già sottoscritto a tasso fisso non subisce modifiche. La rata del mutuo a tasso variabile non aumenta, ma potrebbe aumentare se cresce il tasso EURIBOR. In caso di sottoscrizione di nuovi mutui potrebbero esserci condizioni meno vantaggiose rispetto a prima.

Ti potrebbero anche interessare:

0  commenti :

-->