Risarcimento assicurazione auto senza riparare il danno


Spesso accade di subire un danno, anche ingente, su un auto di scarso valore, la cui riparazione è anti-economica. Soprattutto se il danno è facilmente riparabile in economia, l'assicurato potrebbe pensare di intascarsi il risarcimento dell'assicurazione, tenere quindi i soldi

Procediamo per gradi definendo bene prima la situazione: incidente senza colpa, la responsabilità è al 100% della controparte.
Bisogna avere cura di compilare la constatazione amichevole facendo scrivere alla controparte "Mi assumo il torto" oppure "100% responsabilità".
Questo è molto importante affinché non ci siano problemi con l'assicurazione e possibili ripartizioni di responsabilità con conseguenti perdite sul risarcimento e aumento del premio di assicurazione.

Il danno supera il valore dell'auto

Se il danno subito e quindi le spese di riparazione superano il valore dell'auto, il massimo rimborso ottenibile è pari appunto al valore del mezzo. Per chiarire meglio, se l'auto aveva un valore prima dell'incidente di 2000€ e la spesa per riparare i danni è di 4000€, l'assicurazione corrisponderà il valore dell'auto cioè 2k. 

In questi casi si può procedere in 3 modi:

- Farsi pagare il danno ed intascare i soldi, riparando poi l'auto alla bell’e meglio  Il perito svolge i sopralluoghi per procedere ad un calcolo dei danni. Fatte le valutazioni, l'assicurazione provvede a fare richiesta di risarcimento danni alla compagnia di controparte, oppure, se è applicabile il risarcimento diretto, procede al rimborso tramite bonifico o assegno bancario. 
- Riparare il veicolo (sempre che sia possibile)  In questo caso si ottiene un rimborso maggiore rispetto al primo caso, ma una volta riparato il danno le compagnie assicurative chiedono foto e fatture per i lavori eseguiti. In questo caso dopo i sopralluoghi del perito viene erogato il risarcimento in euro, comprensivo di tasse (IVA ecc). Potrebbe inoltre essere richiesto di portare l'auto in una carrozzeria convenzionata.
- Rimborso rottamazione ed immatricolazione nuova auto: Nel caso in cui l'assicurato intenda disfarsi dell'auto incidentata, l'assicurazione dovrà provvedere al pagamento del valore dell'auto meno il valore del relitto (sempre che l'auto incidentata abbia ancora un valore), le spese di demolizione e far fronte alle spese di immatricolazione della nuova auto.


Ti potrebbero anche interessare:

0  commenti :

-->