Modello CUPE editabile 2018 2019


DOWNLOAD GRATUITO DEL MODELLO CUPE 2018 2019 COMPILABILE SALVABILE STAMPABILE

Le società con residenza fiscale in Italia che hanno distribuito utili ai soci sono tenute a rilasciare ai percettori la cosiddetta CUPE ossia la certificazione degli utili e dei proventi equiparati.
Bisogna quindi compilare il modello CUPE 2018 - 2019 disponibile in formato editabile più sotto.

La Certificazione degli utili e dei proventi equiparati (Cupe) deve essere rilasciata generalmente entro il 28 febbraio di ogni anno, ai soggetti residenti nel territorio dello Stato percettori di utili derivanti dalla partecipazione a soggetti Ires, residenti e non residenti, in qualunque forma corrisposti.

 Scarica il modello CUPE editabile compilabile


 Modello pdf cupe editabile 2018
 Istruzioni per la compilazione - pdf



Chi deve compilare il CUPE

Ecco l'elenco dei soggetti tenuti alla compilazione del modello editabile CUPE:

  • società ed enti emittenti, come ad esempio trust, società di capitali, ecc. (articolo 73, comma 1, lettere a e b del Tuir)
  • casse incaricate del pagamento degli utili o di altri proventi equiparati
  • intermediari aderenti al sistema di deposito accentrato gestito dalla Monte Titoli Spa
  • rappresentanti fiscali in Italia degli intermediari non residenti aderenti al sistema Monte Titoli Spa e degli intermediari non residenti che aderiscono a sistemi esteri di deposito accentrato aderenti sempre al sistema Monte Titoli Spa
  • società fiduciarie, con esclusivo riferimento agli effettivi proprietari delle azioni o titoli ad esse intestate, sulle quali siano riscossi utili o altri proventi equiparati
  • imprese di investimento e agenti di cambio
  • ogni altro sostituto d’imposta che interviene nella riscossione di utili o proventi equiparati derivanti da azioni o titoli
La certificazione deve essere, inoltre, rilasciata per i proventi derivanti da:
  • titoli e strumenti finanziari assimilati alle azioni
  • contratti di associazione in partecipazione (partecipazione agli utili in cambio di capitale e/o lavoro)
  • contratti di cointeressenza (si intende per contratto di cointeressenza propria apporto di capitale e/o lavoro con partecipazione agli utili ma non alle perdite; per contratto di cointeressenza impropria si intende, invece, la partecipazioni agli utili e alle perdite senza apporto di lavoro o capitale).
La certificazione CUPE non va rilasciata, invece, in relazione agli utili e agli altri proventi assoggettati a ritenuta a titolo d’imposta o a imposta sostitutiva.
Ti potrebbero anche interessare:

0  commenti :

-->