BREAKING NEWS


Calcolo multa entro 5 giorni dalla notifica, lavorativi o solari?



Quando arriva una multa ci viene data la  possibilità di pagare con lo sconto del 30% se il versamento viene effettuato entro 5 giorni. In apparenza questo sconto sembra conveniente, in realtà è solo un espediente per incassare soldi e scoraggiare il cittadino dal presentare ricorso. Con questo sistema, infatti, le amministrazioni si assicurano un pagamento tempestivo, anche se parzialmente ridotto. Tutto ciò per una multa che il 99% delle volte è ingiusta o presenta errori formali che la possono invalidare. Vediamo ora da quando decorrono i 5 cinque giorni, solari o lavorativi e quindi come si calcola la scadenza per lo sconto.


Multa per Posta con atti giudiziari - caso più frequente

Se la multa ci arrivata a casa tramite posta, si considera la notifica del verbale. Se sei assente e la notifica non può essere fatta “a mani della persona interessata”, in questo caso la notifica avviene attraverso la cosiddetta “compiuta giacenza”, che si perfeziona dieci giorni dopo il deposito del verbale e materialmente avviene depositando una seconda raccomandata che ci avvisa dell’esistenza della prima contenente la multa. 
Questo significa che il conteggio dei cinque giorni, per usufruire della riduzione, parte dall'undicesimo giorno successivo a quello in cui viene spedita la comunicazione di avvenuto deposito del verbale il cosiddetto C.A.D. - Comunicazione di Avvenuto Deposito (la seconda raccomandata).

Invece, in caso di notifica tramite esposizione presso la casa comunale (metodo che viene usato nel caso in cui il destinatario dell’atto risulti irreperibile), i giorni per il pagamento con lo sconto del 30% sulla multa decorrono dopo 10 giorni dalla spedizione della raccomandata di avviso, oppure dalla data di ritiro della multa.

Se hai effettuato il pagamento dopo i  5 giorni, puoi integrare il pagamento con la differenza entro il sessantesimo giorno dalla notifica del verbale. Se per qualsiasi motivo non procedi con l’integrazione entro il termine il debito sarà iscritto a ruolo, con conseguente emissione della cartella esattoriale e la cifra pagata sarà considerata come un acconto sul totale dovuto.


Multa con contestazione immediata
Nel caso di contestazione immediata, i cinque giorni decorrono da quello successivo a quello in cui ci hanno fermato. Se invece non ci hanno fermato e troviamo ad esempio un divieto di sosta sul parabrezza, i cinque giorni decorrono da quello successivo alla data riportata sulla multa.

ATTENZIONE se trovo la multa sul parabrezza e attendo la notifica per posta avrò sempre a disposizione cinque giorni per pagare con lo sconto da quando mi è stata notificata (vedi sopra). Lo sconto è applicabile unicamente sul prezzo della multa e non riguarda le spese di notifica, che NON SONO MAI SCONTATE e sono in misura fissa indicate nel verbale.


Calcolo dei 5 giorni festivi o lavorativi?

Molti si domandano se i giorni festivi come la domenica vadano calcolati per il termine dello sconto dei 5 giorni dalla data della multa.
Per il calcolo corretto del periodo di 5 giorni  non si conta il giorno iniziale della contestazione/notificazione. I giorni festivi vanno conteggiati,  ma se il termine scade in un giorno festivo la scadenza viene portata al primo giorno feriale utile (es.: violazione contestata sabato 20 dicembre: il giorno 20 non si calcola ed i 5 gg scadono il 25 dicembre che è festivo, il 26 dicembre idem pertanto il giorno ultimo utile per il pagamento ridotto del 30% sarà il 27 dicembre).

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88