BREAKING NEWS


Le azioni D'amico continuano a scendere, ma sono da comprare


In borsa è difficilissimo azzeccare il timing perfetto, pensare di poter entrare sui minimi e vendere sui massimi è pura utopia, per questo è sempre consigliabile suddividere il capitale che si vuole investire in più parti in modo da avere più cartucce da sparare. Poco tempo fa abbiamo parlato del titolo D'Amico international shipping, società leader nel trasporto di prodotti raffinati con la propria flotta di tanker, consigliando l'ingresso sul titolo con un buy deciso. Chi avesse seguito questi consigli, si troverebbe attualmente con una perdita di circa il 25%, con le quotazioni in picchiata a 0,415€ per azione.



Catastrofe o opportunità


Detta così potrebbe sembrare una catastrofe, visto che sono passate circa 2 settimane, e perdere 1/4 dell'investimento in così poco tempo è davvero grave. Tuttavia stiamo parlando di un titolo molto volatile, che potrebbe quindi recuperare il terreno perso in pochi giorni.
Il mercato non è quasi mai lucido, passa da momenti di euforia a momenti di panico con elevata reattività. I cali catastrofici a cui stiamo assistendo non sono suffragati da elementi economici così preoccupanti. Ribadiamo quindi la possibilità di entrare sul titolo, mediando con forza l'acquisto precedente. Per chi fosse rimasto fuori finora questa è indubbiamente un'occasione di entrata importante. Stiamo parlando di un'entrata calcolata, su un'azienda sana che produce utili e fa un lavoro serio. D’Amico International Shipping S.A. è una società attiva nel trasporto internazionale marittimo, appartenente al Gruppo d’Amico, fondato nel 1936.



 

Una realtà globale di eccellenza nello shipping

D’Amico International Shipping gestisce, tramite la propria controllata d’Amico Tankers Limited (Irlanda), una flotta con un’età media di circa 7,9 anni, rispetto a un’età media di settore di 9,1 anni (fonte: Clarkson). Tutte le navi del Gruppo DIS sono a doppio scafo e vengono principalmente impiegate nel trasporto di prodotti petroliferi raffinati, fornendo servizi di trasporto via mare su scala mondiale alle maggiori compagnie petrolifere e società di trading. Tutte le navi sono conformi alle norme IMO (International Maritime Organization) e MARPOL (Convenzione internazionale per la prevenzione dell’inquinamento causato dalle navi), ai requisiti delle maggiori società petrolifere ed energetiche e agli standard internazionali. In base alle norme MARPOL/IMO, merci quali olio di palma, oli vegetali e una gamma di altri prodotti chimici possono essere trasportate solo da navi cisterna (classificate IMO) che possiedono i suddetti requisiti. Al 30 settembre 2015 il 64% delle navi della flotta d’Amico International Shipping era classificata IMO, consentendo al Gruppo di trasportare la vasta gamma dei prodotti prima descritti.
D’Amico International Shipping opera tramite i propri uffici in Lussemburgo, Irlanda, Regno Unito, Monaco, Singapore e negli Stati Uniti. Al 30 settembre 2015 il Gruppo impiega 620 dipendenti come personale marittimo e 35 dipendenti come personale di terra.

 

D'amico, titolo troppo sottile per applicare lo stop loss automatico

Il titolo D'amico è veramente sottile e per questo volatile. Bastano 30mila euro inseriti al meglio nel book per far sospendere il titolo sia in un lato che in un altro. A causa di queste peculiarità è impossibile ragionare come si fa con i grandi titoli, indici o coppie di valute. Lo stop loss deve essere sicuramente manuale e calcolato preventivamente osservando le quantità nel book. Uno stop loss automatico su una posizione da 100mila euro è in grado di far deragliare completamente il titolo al ribasso. Oltre a ciò, bisogna considerare che in caso di ordine automatico consistente, si rischia di spazzolare oltremodo i livelli del book, ottenendo un'esecuzione di prezzo sicuramente svantaggiosa. In ogni caso, anche a causa di quanto detto sopra, il titolo d'Amico è difficilmente shortabile. Le azioni in prestito per andare short overnight sono di difficile reperimento.

 

2015 anno d'oro dello shipping


Il 2015 sembra davvero essere stato l'anno doro per l'industria dello shipping ed in particolare delle clean tanker. Gli ultimi bilanci appena usciti dalle società concorrenti a D'amico, mostrano dati record con utili ingenti. Stiamo parlando di Ardmore Shipping Corp, Euronav, Nordic American Tanker Ltd.
  • L’elevata volatilità nei prezzi dei prodotti petroliferi, determinata da prezzi del petrolio più bassi e volatili, dovrebbe rivelarsi positiva per la domanda di navi cisterna in quanto dovrebbe portare all’apertura e chiusura più frequente di squilibri geografici. L’AIE prevede che gli incrementi nella capacità di raffinazione saranno mediamente ogni anno di 1,25 milioni di barili al giorno nel periodo 2015–2017, una cifra questa leggermente superiore alla crescita media di 1,14 milioni di barili al giorno nel periodo 2010–2014;

 

 La società sta riacquistando le azioni




La società ha avviato un programma di riacquisto, in conformità con l’autorizzazione rilasciata dall’assemblea degli azionisti del 29 marzo 2011 e in seguito alla delibera del Consiglio di Amministrazione del 5 luglio 201. D’Amico in sostanza sta procedendo al riacquisto sul mercato delle proprie azioni, visto il valore irrisorio di queste ultime rispetto al valore reale della società.
La società ha continuato ad acquistare sia a 0,7€ che a valori come 0,49€. Non dimentichiamo che al momento della quotazione le azioni erano state valutate 3,5€.... che si stia pensando ad un delisting con OPA sulle azioni? Potrebbe essere conveniente per gli stessi D'Amico.

 

Plusvalenza: D’Amico vende nave MR tanker ad Akar Shipping

Numerose testate giornalistiche di settore dichiarano che d’Amico International Shipping sta vendendo una sua nave ad una società di shipping Turca. Si tratterebbe della Cielo di Roma, per un controvalore di circa 14 milioni di euro. Tale vendita genererebbe sicuramente una bella plusvalenza, altra notizia positiva per la società.

The Italian firm could not comment about the deal but it seems that the MR, named Cielo di Roma, is to be sold for $13.8m to Istanbul-based Akar Shipping.
Last December d’Amico International Shipping also sold the handysize tanker, Cielo di Salerno, to Sea World Management.
Akar Group was launched in 1968 and today is active in ownership, shipmanagement and chartering services dealing with the acquisition and sales of vessels. At present the company’s fleet is made up of four bulk carriers, three tankers and three container ships.





Disclaimer 
Questo sito non costituisce un servizio di consulenza finanziaria ne' costituisce sollecitazione al pubblico risparmio. Coloro che vi scrivono declinano ogni responsabilita' su eventuali inesattezze dei dati riportati e chiunque investa i propri risparmi prendendo spunto dagli scritti e dalle riflessioni presenti lo fa a proprio rischio. Qualsiasi decisione di investimento presa in relazione a utilizzo di informazioni ed analisi presenti nel sito e' di esclusiva responsabilita' del risparmiatore. Questo sito non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'. Non puo' pertanto essere considerato un prodotto editoriale ai sensi della legge numero 62 del 7.03.2001. Le pagine di questo sito non costituiscono sollecitazione al pubblico risparmio. In nessun modo puo' esserci garanzia che i risultati passati possano ripetersi in futuro e che le previsioni di borsa debbano verificarsi. Chiunque tenti di replicare operativita' o di seguire le previsioni ed eventuali consigli riportati in questo sito lo fa sotto la sua totale ed esclusiva responsabilita'. Il lettore deve essere consapevole che la speculazione in borsa comporta rischio elevato pertanto sconsigliamo di intraprendere qualsiasi operazione a coloro che ritengano di puntare i loro soldi senza rischio sulle indicazioni attendendosi un risultato costantemente positivo. Il lettore deve decidere quando e come seguire le indicazioni o consigli. La decisione finale sara' sempre di sua esclusiva pertinenza. I contenuti di questo sito sono gratuiti e liberamente consultabili da tutti. I contenuti, come anche le foto video etc. sono in larga parte presi da internet e ritenuti di pubblico dominio, chiunque ritenga che le immagini ed i contenuti di questo sito violino i diritti di proprieta' intellettuale di qualsivoglia soggetto e' invitato a segnalarlo al Nostro Staff. Tali contenuti verranno prontamente rimossi.

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88

-->