BREAKING NEWS


Aumento di capitale Class Editori 2014


Class Editori è una casa editrice italiana attiva nei settori dei quotidiani, dei periodici, dei new media, della tv e della radiofonia. E' specializzata nell'informazione finanziaria e sul comparto del lifestyle e dei luxury goods. Pubblica quotidiani, periodici, agenzie di stampa. La società è quotata su Borsa Italiana dal 30 novembre 1998. Il management ha annunciato per il 2014 un aumento di capitale deliberato nell’ambito di una più ampia e articolata manovra intesa a preservare l’equilibrio economico‐finanziario e il profilo di generazione di cassa della società, attraverso la realizzazione del piano strategico.

 

Caratteristiche dell'aumento di capitale Class Editori 2014

L'aumento di capitale, per un totale massimo di 40 mln di euro, prevede l'emissione di un massimo di n. 177.611.564 azioni al prezzo di sottoscrizione di 0.224 €, da offrire agli azionisti nel rapporto di n. 169 azioni di categoria A di nuova emissione per ogni 100 vecchie possedute, di categoria sia A che B indifferentemente.
I diritti d'opzione sono esercitabili dal 30 giugno al 18 luglio 2014, estremi inclusi, mentre saranno negoziabili in Borsa dal 30 giugno al 11 luglio 2014, estremi inclusi.

 

Consorzio di garanzia e soci di maggioranza

Per l'aumento di capitale Class Editori 2014 non è stata prevista la costituzione di un Consorzio di Garanzia, ma i due soci maggiori Euroclass Multimedia Holding S.p.a. e Paolo Panerai hanno assunto un impegno irrevocabile a sottoscrivere le quote di propria pertinenza, pari rispettivamente al 46,06% e al 12,4%,
e anche una porzione degli eventuali diritti rimasti inoptati alla conclusione dell'offerta, fino a un controvalore massimo pari rispettivamente a 30 mln euro (75% dell'offerta) e a 5 mln di euro (12,5% dell'offerta). Quindi solo il 12,5 % del capitale potrebbe non essere sottoscritto.

 

Bilancio di Class editori e situazione economica

Al 31 dicembre 2013 il gruppo presenta un indebitamento finanziario netto a livello consolidato pari a 65.6 mln di euro, corrispondente a circa 1,4 volte il patrimonio netto consolidato alla stessa data (47,9 mln di euro). Al 31 marzo 2014 le linee di fido messe a disposizione dalle istituzioni finanziarie ammontavano a 89.8 mln di euro ed erano utilizzate per ben 85.7 mln; anche alla data del prospetto informativo il grado di utilizzo degli affidamenti bancari si conferma pari al 95% circa degli affidamenti concessi.
I risultati economici al 31.12.2013 sono stati fortemente condizionati da svalutazioni e accantonamenti resisi necessari nel peggiorato contesto macroeconomico di riferimento; i ricavi sono ammontati a 84 mln (- 4.9%), mentre il risultato netto è consistito in una perdita di 22.8 mln di euro, cresciuta di quasi 10 mln di euro rispetto a quella subita nel 2012.

 

Piano strategico Class Editori 2014

Il piano strategico 2013-2018 si confronta con un livello storico di risultati significativamente negativi, per i quali si prevede un'importante inversione di tendenza. Alla data del prospetto risultano rilevanti incertezze riguardo alla realizzazione del piano strategico, soprattutto in merito all'ipotizzata crescita dei ricavi derivanti dalla raccolta pubblicitaria, incertezze che permangono anche in caso di integrale sottoscrizione dell'aumento di capitale.
La società necessità di almeno 29 mln di euro per far fronte ai prossimi 12 mesi e per poter garantire la continuità aziendale: non è escluso dunque che si debba ricorrere nuovamente al mercato.

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88