BREAKING NEWS


Inizio saldi invernali 2014


I saldi invernali del 2014 sono alle porte e per gli appassionati di shopping restano pochi giorni da attendere prima di scatenarsi alla ricerca del super sconto. Questi sono i giorni dei sondaggi: come ogni anno, gli italiani stanno fiutando i capi migliori per poi tornare dal rivenditore durante  le prime ore dei saldi. L'inizio dei saldi invernali 2013-2014 sarà, per quasi tutte le regioni italiane, il 4 gennaio: l’Abruzzo inizierà, infatti, il 4 gennaio e terminerà il 4 marzo; anche la Calabria e la Basilicata inizieranno con i saldi lo stesso giorno, ma li chiuderanno un po’ prima e, cioè, il 2 marzo in Basilicata ed il 28 febbraio in Calabria.
Simile provvedimento anche per il Lazio, che vedrà l’inizio dei saldi il 4 gennaio, ma li chiuderà addirittura il 15 febbraio. Emilia Romagna, Lombardia, Umbria, Molise e Piemonte avvieranno, anch’essi, i saldi invernali il 4 gennaio per una durata di 2 mesi.
In Sicilia, i saldi invernali 2013-2014 appariranno nei negozi il 4 gennaio e chiuderanno il 15 marzo; mentre, in Campania, si inizierà con i saldi il 2 gennaio e si andrà avanti per ben 90 giorni.
Veneto e Toscana, invece, inizieranno sempre il 4 gennaio, ma concluderanno il 5 marzo ed il Trentino Alto Adige sarà, invece, autonomo riguardo l’inizio e la chiusura degli sconti: in questa regione, infatti, sarà discrezione dei commercianti stessi decidere quando iniziare e terminare con i saldi. In Friuli Venezia Giulia, i saldi invernali cominceranno il 4 gennaio e finiranno il 31 marzo; in Liguria, l’inizio è previsto sempre per il 4 gennaio con chiusura il 18 febbraio e, nelle Marche, inizieranno il 4 gennaio per terminare l’1 marzo.
Infine, concludiamo la carrellata delle date dei saldi invernali con la Valle d’Aosta, dove inizieranno il 4 gennaio e termineranno il 28 febbraio, proprio come in Puglia.

Manca dal calendario dei saldi invernali 2013-2014 la Sardegna perché, in questa regione, i saldi hanno già avuto inizio il 6 dicembre per una durata di 2 mesi.

La tendenza degli italiani sembra essere quella di risparmiare nel periodo pre-Natalizio,per poi fare i propri acquisti proprio nel periodo dei saldi. 

E quest'anno, le stime relative alle vendite del periodo che precede le festività del Natale sono preoccupantemente in calo: il Codacons parla di una flessione del 42,7% rispetto al periodo pre-crisi, cioè al dicembre 2007. Secondo l'associazione dei consumatori gli italiani spenderanno in totale non più di 10,3 miliardi di euro, contro i 18 miliardi del 2007.
Riusciranno i successivi saldi a dare una boccata d'ossigeno al settore del commercio, duramente provato dalla crisi?

Con piccolo accortezze e possibile dare avvio al periodo di shopping scontato e fare magari anche ottimi affari.

Come ogni anno le associazioni che difendono i diritti dei consumatori, invitano i clienti a stare attenti ad eventuali truffe che potrebbero essere messe in atto dai commercianti durante il periodo degli sconti, per cui prima di acquistare un prodotto è consigliabile tenere sotto controllo il prezzo pieno del capo e quello scontato.

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88