BREAKING NEWS


Cedolare secca 2012 - Come funziona?


La cedolare secca 2012 è un imposta unica sugli affitti che il locatore può scegliere di applicare al posto dell'utilizzo del modello 730 o UNICO nel caso di locazione di immobili ad uso abitativo.
L'aliquota della cedolare secca può essere di 2 tipi:
  • al 21% per i contratti d'affitto a canone libero, 
  • al 19% per i contratti d'affitto a canone concordato. 

Chi può usufruire della cedolare secca ?

La scelta della cedolare secca può essere fatta solo da persone fisiche che diano in locazione un immobile ad uso abitativo. L'opzione non è esercitabile da associazioni, società ed altre persone giuridiche in genere. Inoltre la cedolare secca non può essere applicata per le abitazioni che rientrano nel reddito d’impresa o di lavoro autonomo del locatore.


Come richiederla. 

Nel momento in cui si registra il contratto d'affitto, ci sono 2 alternative:
  • mediante una procedura telematica chiamata SIRIA 
  • utilizzando il modello cartaceo 69 che va presentato all'Agenzia delle Entrate
 Come si pagano le imposte? 

La cedolare va pagata in 2 soluzioni tramite un acconto ed un saldo. L'acconto per la cedolare secca sugli affitti per l'anno 2012 è pari al 95% del totale. Il pagamento della cedolare secca 2012 deve essere effettuato con il modello F24, versando dapprima un acconto, poi il saldo alle stesse scadenze previste per il pagamento dell'Ipref.

37  commenti :

  1. Bene questa sintesi in materia di cedolare secca sugli affitti. Per coloro che volessero approfondire la materia ho predisposto un sito esclusivamente dedicato alla cedolare secca all'indirizzo http://www.cedolaresecca.net

    RispondiElimina
  2. Avevo un contratto registrato con scadenza il 31/08/2011; lo stesso all'oggio l'ho poi affittato ad un'altra persona,rigistrando il contratto nel mese di novembre 2011 con decorrenza dal 01/01/2012, optando per la Cedolare secca. Ora chiedo se il versamento della tassa alternativa devo farla già entro la scadenza di giugno 2012(acconto)e in che percentuale? oppure dal giugno 2013?? Grazie

    RispondiElimina
  3. Credo già da quest'anno con modello F24... per essere sicuro chiedi all'Agenzia delle Entrate.

    RispondiElimina
  4. Affitterò l'appartamento a partire dal 01/04/2012 con contratto CEDOLARE SECCA. L'acconto lo dovrò già pagare entro il 30/06/2012, in che percentuale? Mi sapete dire il codice tributo per l'F24?

    RispondiElimina
  5. Buongiorno, il codice tributo a titolo di Acconto sulla prima rata dell’Imposta sostitutiva per i contratti di affitto o locazione ex articolo 3 del D.Lgs. n. 23 del 2011, è il 1840.

    Nello specifico il pagamento va effettuato:
    se l’importo è inferiore a 257,52 euro: Unica soluzione: entro il 30 novembre 2012

    se è superiore a 257,52 euro: in 2 rate:

    la prima, del 40%, entro il 16 giugno 2012
    la seconda, del restante 60%, entro il 30 novembre 2012

    RispondiElimina
  6. buongiorno, volevo sapere se per registrare un contratto d'affitto concordato optando per la cedolare secca (sono una persona fisica, solo un appartamento da affittare ) posso procedere per via telematica con il mod Siria, o devo per forza presentare il cartaceo 69. Grazie

    RispondiElimina
  7. sei sicuro MarketMovers ? perchè anche io affitterò a partire dal 1/4/2012 e proprio ieri l'agenzia delle entrate mi ha dato uno schema per il pagamento della cedolare secca dove risulta:
    acconto 95% -1° entro 30 novembre 40%
    cod trib 1840
    -2° entro 16 giugno 60%
    cod trib 1841
    saldo 5% 16 giugno cod trib 1842

    RispondiElimina
  8. se lo dice l'agenzia delle entrate sarà giusto così... credo che MM abbia erroneamente utilizzato i dati del 2011, mentre l'articolo indica correttamente un acconto del 95%.

    RispondiElimina
  9. secondo me, per anno 2012, fatta ipotesi 1000 euro ammontare 21% da pagare in totale, il 95% (950 euro) va pagato
    1ma rata 60% di 950 euro entro 16 giugno 2012, codice 1840
    2da rata 40% di 950 euro entro 30 nov 2012
    codice 1841
    saldo 5% di 1000 codice 1842 con 1ma rata dell' anno succesivo 2013 codice 1840 e cioe'
    al 16 giugno 2013, 5% di 1000 e 60% di 950 euro
    Cioe' alla prima rata dei prossimi anni su F24 scrivere due versamenti con due codici un codice (1840) per ultimo 5% anno prima ed altro (1842) per prima rata anno in corso.
    Se cio' e' vero occorre dire a quei cretini della agenzia delle entrate di scriverlo sul loro sito CHIARAMENTE!!!!

    RispondiElimina
  10. errore!!!

    Cioe' alla prima rata dei prossimi anni su F24 scrivere due versamenti con due codici un codice (1842) per ultimo 5% anno prima ed altro (1840) per prima rata anno in corso.

    RispondiElimina
  11. errore leggere
    Cioe' alla prima rata dei prossimi anni su F24 scrivere due versamenti con due codici un codice (1842) per ultimo 5% anno prima ed altro (1840) per prima rata anno in corso.

    RispondiElimina
  12. altra cosa che nessuno dice chiaramente.
    al momento di fare 730 indicare ammontare affitto a cedolare secca (colonna 6)(barrare casella 11 a dx di ogni immobile)
    se non si fa barramento casella 11 ma si indica ammontare affitto in colonna 6 si viene tassati 2 volte, come cedolare secca (versata autonomamente) e come irpef su affitto.
    In caso non si indica nulla si e' tassati su irpef aggiuntiva per valore catastale e si e' multati per omessa dichiarazione affitto.
    Ribadisco: se cio' e' vero occorre dire a quei cretini della agenzia delle entrate di scriverlo sul loro sito CHIARAMENTE!!!!

    RispondiElimina
  13. Posso optare per la cedolare secca in sede di dichiarazione dei redditi (730)anche se ho stipulato un nuovo contratto in data 01/11/2011 senza modello Siria né modello 69 ma con un comune contratto. Grazie

    RispondiElimina
  14. quali sono gli adempimenti contrattuali da fare per un contratto di affitto con opzione cedolare secca?

    RispondiElimina
  15. Mi sembra che un contratto con cedolare secca dec.1.1.12 su un immobile sfitto non debba pagare alcuna imposta per l'anno in corso,in quanto l'annuario 2012 afferma " l'acconto non è dovuto quando l'anno di prima applicazione della c.s.è anche il primo anno di possesso dell'immobile, considerato che il relativo reddito nel precedente periodo di imposta non è stato assogettato a imposta "

    RispondiElimina
  16. Ho affittato un immobile con contratto a canone concordato.Ho un reddito imponibile pari a 30.000,00 euro. Mi conviene la cedolare secca? Se è si come devo procedere visto che il contratto scade nel 2014?

    RispondiElimina
  17. all'oggio???????????

    RispondiElimina
  18. la cedolare secca si applica anche alocali affittati ad uso professionale o solo per locali adibiti ad abitazione ?

    RispondiElimina
  19. buon giorno, ho affitato un immobile nell Agosto 2011 ed ho gia pagato il primo acconto con F24 a novembre ed il saldo mi verra' conteggiato dal datore di lavoro tramite il 730.
    A giugno 2012 dovro' pagare il primo acconto, posso farlo conteggiando cmq il reddito aanuale che percepiro' nel 2012 o devo farlo sempre a metodo storico sul solo semestre incassato nel 2011?

    RispondiElimina
  20. SONO PENSIONATA .Ho trasformato un contratto in essere dal 1/1/2010 in contratto cedolare secca dal 1/1/2012. Col 730 mi viene già trattenuta l'anticipo IRPEF 2012 secondo quanto dichiarato nel 2011. Devo fare anche l'F24 o il sostituto d'imposta provvederà a trattenermi il dovuto sulla pensione, come per l'Irpef? Grazie.
    GLORIA

    RispondiElimina
  21. salve, ho un immobile che fino al 31/03/2012 era affittato non con cedolare secca. Dal 01/04/2012 ho stipulato un nuovo contratto aderendo alla cedolare secca. Supponendo un canone annuo di 10.000 € come si calcola l'acconto da versare entro il 16 giugno visto che l'annualità del contratto non coincide con quella fiscale ?

    Grazie Gianni

    RispondiElimina
  22. Buongiorno,

    avrei una domanda.

    Sono proprietaria di un appartamento attualmente affittato in regime di cedolare secca.
    In questi giorno scadono i primi 4 anni del contratto (4+4).

    Vorrei applicare un aumento al canone attuale, da lascaire poi invariato per gli altri 4 anni di locazione.

    Posso farlo? Come?

    Grazie anticipatamente per la sua risposta e
    Cordiali Saluti

    RispondiElimina
  23. sarà banale il mio intervento ma mi chiedo, leggendo alcune risposte, che la CS viene applicata in "anticipo"?
    faccio un esempio: cedo in locazione un appartamento con regime CS in marzo 2012 e devo già metterlo in dichiarazione (Unico o 730 che sia) nel 2012? e non in quella del 2013 (per i redditi 2012)?
    saluti

    RispondiElimina
  24. I canoni di locazione del 2012 per cui il locatore ha espresso l'opzione per la cedolare secca rispettando gli adempimenti previsti dalla normativa (ad esempio tramite il modello telematico SIRIA, il modello cartaceo 69, raccomandata all'inquilino ecc.)devono essere indicati nella dichiarazione dei redditi da presentare nel 2013 (UNICO o 730 che sia).
    Solo per il 2011, in via del tutto eccezionale, il locatore ha dovuto pagare in via autonoma gli acconti nella misura dell'85%.

    RispondiElimina
  25. Per Gianni....Se per il periodo d'imposta 2011 non hai redditi soggetti a cedolare secca, non devi pagare alcun acconto a titolo di imposta sostitutiva, pagherai eventualmente l'acconto Irpef con le modalità abituali, se dovuto.
    L'anno prossimo dovrai pagare per il 2012 il saldo della cedolare secca per il contratto di locazione stipulato a decorrere dal 1-4-2012, per i mesi di competenza e pagherai anche gli acconti CDS per il 2013 nella misura del 95% a regime.

    RispondiElimina
  26. ho stipulato il contratto con la cedolare secca il 1 ottobre 2011 devo pagare a novembre o dare l'acconto a giugno

    RispondiElimina
  27. ho affittato con cedolare secca l'1/5/2012 l'agenzia delle entrate mi ha detto che devo pagare l'acconto con mod.F24 a giugno il 40% del 92% del totale dovuto e cioè del 21% del canone annuo,a novembre il 60% sempre del 92% e a giugno dell'anno 2013 il saldo sempre per l'anno 2012 del 100%.é esatto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La stessa identica situazione capita a me ; ho pagato 1° rata =40% 16/06/2012; 2° Rata 15/11/2012 pari al 60%; entro il 17/06/2013 paghero' il saldo con f24 ,con cod. 1842.Poiche è la prima esperienza che faccio,spero non avermi complicato la vita per la compilazione del 730,avendo appunto pagato gia' con mod.f24.

      Elimina
  28. ma insomma questa cedolare secca è poi cosi semplice da applicare?

    RispondiElimina
  29. Posso pagare la CS sola in una volta cioè a giugno?

    RispondiElimina
  30. Buongiorno,
    vorrei sapere se il canone annuo su cui calcolare l'aliquota per la cedolare secca va diviso per i mesi in cui la casa è stata effettivamente affittata.
    Ho dato in affitto una casa a settembre 2011 e l'inquilino, con il dovuto preavviso, ha disdetto l'affitto e riconsegnato le chiavi il 30 Aprile 2012. Ora l'appartamento è sfitto. Devo pagare la cedolare secca per questi primi 4 mesi, calcolando il canone solo per quei 4 mesi? (so di essere in ritardo, ma ho letto esserci tempo fino a metà luglio con una piccola maggiorazione)
    Grazie mille

    RispondiElimina
  31. buogiorno,
    ho affittato per la prima volta dal 01 febbraio 2012 con cedolare secca. Vedo diverse interpretazioni sulle scadenze versamenti acconti e/o saldi. C'è un prospetto chiaro sulle percentuali e date di scadenza versamenti ? L' importo totale per il calcolo, dovrà tenere conto della somma di 11 mensilità ( anno solare ) ? .
    Grazie milla

    RispondiElimina
  32. Buonasera,
    Avrei bisogno di un chiarimento.
    Un cliente dello studio per cui lavoro ha stipulato un contratto il 01/01/2012 optando per il regime della c.s. In base a questo, quando dovrà effettuare il pagamento degli acconti della c.s.? il 40% al 16/06/2012 e 60% al 30/11/12 o direttamente nel 2013 essendo che ancora i canoni 2012 non sono stati percepiti?
    Grazie, attendo Vs. gentile risposta.

    RispondiElimina
  33. Allora cerco di fare chiarezza io.
    Se si è stipulato un NUOVO contratto con regime di cedolare secca nell'anno 2012 e lo stesso locare era già a disposizione nell'anno 2011, allora lo schema dei versamenti in acconto è giusto e bisogna versarli.
    Se il locale è stato acquistato nel 2012 e contestualmente messo in affitto in regime di cedolare secca, allora non è dovuto alcun acconto ma sarà tutto a saldo nel 2013!
    pubblico un link molto utile e da lì bisogna leggere pagina 54 (del documento e non del pdf che è invece 52) al primo rigo.
    link - http://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&ved=0CFQQFjAA&url=http%3A%2F%2Fwww.agenziaentrate.gov.it%2Fwps%2Fwcm%2Fconnect%2Fc5687d804a3edd49a11ce3a44df8b97f%2Fannuario_2012.pdf%3FMOD%3DAJPERES%26CACHEID%3Dc5687d804a3edd49a11ce3a44df8b97f&ei=OfT-T4zHBpPE4gTAyvHSBg&usg=AFQjCNFEBdqb72VYxCrTHDPbkXYXK76HrA&sig2=1ltqk_i0M9JZ_TDLXL6ZbA

    RispondiElimina
  34. Buongiorno.....richiesta a lucignolo99....e se l'immobile era a disposizione già nell'anno 2011 ma non affittato ovvero affittato nel luglio 2012...come ci si comporta con l'imposta? Grazie per la risposta

    RispondiElimina
  35. ho in fitto un box auto cvon regolare contratto registrato, stamani ho pagato il consueto canone tramita il custode, al mio rientro mi è stato consegnato, con la ricevuto del pagamento, un bigliettino, da parte del proprietario il cui contenuto è: cortesemente appena possibile, per "cedolare secca", (risparmio tassa registro) è necessario fornire i dati catastali o fotocopia contratto di fitto o compravendita casa.
    Nella mia ignoranza già mi sono in un certo senso risposta, che c'entra la mia casa che è mia proprietà? il box non è una pertinenza della casa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dice lei, essendo oggetto del contratto d'affitto il box auto, serviranno soltanto la fotocopia del contratto e/o i dati catastali relativi al box.

      Saluti

      Elimina



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88

-->