Così il web ci supporta nell’attivazione di un prestito personale


Siamo sempre più abituati a dare del tu alla tecnologia, ad affidare dubbi e curiosità ai nostri assistenti elettronici tuttofare i quali prontamente ci offrono risposte, consigli e soluzioni ad ogni problema. Accade così anche quando ci si trova nella necessità di richiedere un prestito personale, denaro che poi ci servirà per portare avanti i progetti più diversi. Si va online, si digita ciò che interessa nei motori di ricerca e si approfondisce la questione. Qui oltre a poter confrontare e valutare le migliori offerte e le promozioni prestiti personali, questi ultimi possono essere anche accesi e gestiti rimanendo comodamente sulla poltrona di casa.


Sempre più istituti bancari proprio come fa bper banca offrono la possibilità di calcolare la rata del prestito direttamente da pc, tablet o smartphone in base a quelle che sono le personali esigenze economiche. Attraverso una maschera intuitiva si procede inserendo la somma desiderata e - il più delle volte con il supporto intelligente di un chat bot - si può velocemente simulare e scoprire quale sarebbe la rata mensile. Dopo aver precisato di quanto denaro si ha bisogno, si stabilisce infatti anche in quanti mesi si è disponibili a rimborsare il prestito. Ecco che in pochi istanti è già stata tracciata la rotta per intraprendere e portare a termine quei piccoli e grandi progetti necessari a migliorare la routine quotidiana (oppure si definisce la modalità per affrontare spese impreviste). Grazie alla veloce simulazione ottenuta è facile comprendere subito quale sia l’ammontare della rata e il tasso fisso da pagare (sono già compresi TAEG e TAN, i costi per il prestito e altre opzioni come ad esempio la possibilità di variare la rata).

Gli obiettivi e i progetti ai quali è possibile dedicarsi con successo


Una volta presa la decisione di richiedere un prestito ci si può dedicare al raggiungimento dei propri obiettivi e alla relativa fase di progettazione. Come abbiamo accennato infatti il denaro ottenuto potrà essere utilizzato per una molteplicità di esigenze. Si può impiegare in alcuni urgenti lavori di ristrutturazione della propria abitazione oppure nell'acquisto di una moto oppure di una macchina usata. Per i più giovani che abbiano intenzione di frequentare corsi ad hoc e master è ancora una volta una soluzione intelligente. E’ poi possibile investire i soldi nell'organizzazione di un matrimonio da favola ma si possono anche usare per fare un viaggio con i propri cari o con gli amici di una vita per celebrare un traguardo o un evento speciale. Se invece avete appena comprato casa ma il budget per l’arredamento perfetto scarseggia, allora potreste usare il denaro per completare questo aspetto e rifinire l’appartamento a dovere. Le motivazioni che spingono a fare richiesta di un prestito per ottenere liquidità sono tante e diverse, sempre assolutamente soggettive.

I documenti necessari per attivare il prestito

Ci sono alcuni documenti necessari per poter completare con successo l’attivazione del prestito. Si tratta del documento di identità e del codice fiscale, inoltre per i lavoratori dipendenti è necessario produrre le ultime due buste paga mentre per gli autonomi è richiesto il modello unico riguardante gli ultimi due anni. Se a richiedere il prestito è invece un pensionato, in tal caso dovrà presentare la certificazione unica o il 730 degli ultimi due anni: sempre più spesso anche gli adulti e le persone più avanti con l’età sanno utilizzare correttamente il web, per cui informarsi è ancora più facile. Il range dell’importo finanziabile è molto ampio, si può andare dai mille agli oltre 40mila euro. Spesso, specie per chi è già cliente, le banche offrono anche la possibilità di richiedere il prestito tramite il web senza recarsi fisicamente alla filiale: si usano in tal caso app e home banking.

Altri articoli per te:

0  commenti :

-->