Nexyiu truffa o reale opportunità di guadagno?


NEXYIU: AMAZON, SUPERMERCATI, CARBURANTI E SPESE QUOTIDIANE RIDOTTE AD 1/3. MA SARA' VERO?

Nexyiu si propone come il primo social affiliate marketing, ma cosa si nasconde dietro ai soliti termini inglesi da esaltati?

La prima cosa che balza all'occhio scorrendo la pagina di Nexyiu è che ci sono dei pacchetti a pagamento quindi cominciamo a drizzare le antenne.

Il business di Nexyiu ed i primi dubbi

Con il pacchetto Smart, investi 499 per avere 1440 euro di buoni (ritorno del 288%).Con il pacchetto Premium, investi 999 per averne 2880 (anche qui, 288% di "soldi regalati" spendibili in buoni amazon per esempio).Con il pacchetto Family investi 1990 per avere 6120 (ritorno: 306%)

Quale sarebbe il modello di business di un'azienda che ti chiede
499 euro e te ne regala 1440?

Il pacchetto base di Nexyiu costa 499 euro e ne offre in cambio 1440 da poter spendere in buoni amazon, benzina etc.

Tutto può andare bene, fino a quando la crescita annuale di questa azienda, è maggiore del 135% (che è il tasso con cui crescono i loro esborsi); quando la crescita rallenterà, ed i nuovi iscritti saranno troppo pochi, per continuare a finanziare, con la loro quota, i buoni che devono ricevere i vecchi iscritti, allora un bel po' di gente si accorgerà di aver perso un bel po' di soldi, e correranno a piangere dall'AGCM.


Quattro calcoli sulle card Amazon

Ora, i promotori di Nexyiu, rispondono a questa obiezione dicendo: "è vero che ti restituiscono 1440€ spendendone 499, ma lo possono fare perché i buoni a loro costano meno!. Cioè un buono Amazon da 100 euro loro lo pagano 35 euro?? (500/1440*100)". Bravo scemo! 

Partiamo dal fatto che Amazon NON ha offerte sulle carte regalo che "giustifichino" questa discrepanza, perché se vendesse a 35% regalando il 65%, andrebbe fallita in meno di 2 anni. 
Quindi, Amazon non vende carte regalo in offerta con una percentuale di sconto così alta, per una semplice ragione: non ha margini sul fatturato, tali da permettergli un'offerta del genere

Secondo te, Amazon ti offre a 13 euro, ciò che vende a 40, solo perché sei bello, e lo fa tramite Nexyiu, perché a lei farlo direttamente causerebbe troppo sbattimento? 


I costi di Nexyiu, come fa a guadagnare? 


In più, con quello che incassa Nexyiu dovrebbe pagare: 
  • l'infrastruttura Nexyiu (uffici, riscaldamento, bollette)
  • I dipendenti
  • Le provvigioni dirette dei distributori
  • Le provvigioni indirette e bonus dei distributori
  • I Fornitori delle carte che hanno anche loro un'infrastruttura come Amilon ed Epipoli
E dovrebbe pure fare degli utili? Quanto potrebbe restargli in cassa, dopo aver pagato tutta sta gente, considerando che vende carte già in offerta? Quali margini potrebbe mai avere l'azienda, su carte già scontate? 


Nexyiu non ha accordi diretti con le aziende


La verità è che fanno ciò che faceva Lyoness con i Voucher della grande distribuzione, ma tramite un intermediario. Stipulano un contratto di affiliazione con una società terza, come Epipoli, che segue i programmi di affiliazione di aziende più grandi e famose, e finge una partnership diretta con i grandi Brand. 

Ti rendi conto del giro che si prospetta? 
Cliente -> Assicurazione -> Referente Nexyiu -> Nexyiu -> Epipoli / Amilon -> Amazon -> Venditore su Amazon 

Ogni "step" di questa filiera dovrebbe guadagnare una parte di quei 13 euro, che il cliente versa per ottenere un coupon, che vale 3 volte il suo prezzo, ovvero 40 euro? 

Torniamo ad Amazon, i conti non tornano


Cioè, cerca di capire: Tu ottieni uno sconto di 27 euro, e il resto della filiera dovrebbe dividersi i 13 euro che hai pagato? Ti sembra qualcosa di "sostenibile", a lungo termine?

Chi dovrebbe pagare la differenza fra 13 euro incassati da Amazon, ed i 40 da te "spesi" realmente? 

I soldi che finiscono in tasca al venditore, che deve comunque riceverne 40, tolte le provvigioni, mentre il cliente ne ha pagati solo 13 ad Amazon, secondo te da dove vengono?

Quindi, Amazon non vende e non può vendere buoni ad un terzo del loro valore, per una semplice questione di margini. 

Basti pensare che nel 2017 ha fatturato 178 miliardi, ottenendo un utile netto di 3 miliardi. Cioè, meno del 2% per cento. 

Noti una certa incompatibilità tra "regalo 67 e in tasca me ne restano solo 2"? 

I conti in tasca a Nexyiu

Ed ecco i conti fatti in tasca a Nexyiu.
Raccolgo inizialmente 499 euro da 1000 Polli. Ho raccolto quindi 499.000 euro.
Il primo mese compro 1000 buoni amazon da 40 euro (chiunque può comprare buoni amazon e distribuirli... dubito quindi che vi sia una partnership diretta con amazon: anzi, secondo me è impossibile, Invito chiunque voglia aderire al circuito di fare una telefonata al servizio clienti amazon.....) .
Ho speso 40.000 euro in buoni e ne ho incassati 499.000.
Il mese successivo i 1.000 polli iniziali sono contenti di aver ricevuto il loro buono, fanno pubblicità e fanno iscrivere altri 2.000 polli.
Quindi coi 2.000 nuovi polli incasso altri 998.000 euro.
Emetto quindi un altro buono da 40 euro per 3000 persone (le 1000 iniziali + le nuove 2000)...
Ho speso 120.000 euro a fronte di altri 998.0000 euro incassati....
In totale ho incassato 1.497.000 euro e ne ho spesi 160.000.
Il mese successivo, mi arrivano 4.000 polli e incasso 1.996.000 euro, e ne spendo 280.000 in buoni.
In totale ho incassato 3.493.000 euro e ne ho spesi 440.000. E così via... fino al collasso.

Il parere di ADUC su Nexyiu

La risposta di ADUC su Nexyiu offre anche una riflessione di carattere più generale sui sistemi piramidali per guadagnare online.
Il metodo è sempre quello di presunti guadagni sui nuovi ingressi di affiliati/soci/acquirenti… sistema che si basa sulla presunta fortuna dei primi, l’attesa dei secondi e degli ultimi… attesa che si può protrarre nel tempo e che facilmente può essere disattesa e interrotta, con l’unico risultato del guadagno degli organizzatori… e talvolta spariscono o cercano di sparire.
Nello specifico di Nexyiu, inoltre, se si va sul loro sito web ad informarsi su “come funziona” non si riceve nessuna informazione specifica: si richiede solo di affiliarsi per ricevere dei vantaggi (come, quando, dove, perché… non è indicato). Se si va a leggere il loro regolamento, si arrogano il diritto di modificare le condizioni quando vogliono e senza avvisare l’affiliato, che avrebbe tre giorni per non accettarle…
Non ce ne voglia, ma gli investimenti finanziari (che di questo in qualche modo, anche se molto reso popolare, si tratta) presuppongono professionalità, trasparenza e conoscenza dei mercati che il “comune mortale” in genere non ha, e che nel nostro caso sembra proprio essere carente. Inoltre non basta solo “esserci”, a maggior ragione quando “esserci” presuppone il versamento di piccole cifre, che talvolta si è disposti a rischiare perché l’eventuale danno sarebbe marginale (e in genere lo è solo all’inizio).
Nel registro delle imprese, l’attività di questa società di Verona risulta registrata in questo modo: “Consulenza su hardware, software e altre tecnologie dell’informazione: analisi dei bisogni e dei problemi degli utenti, consulenza sulla migliore soluzione (dal 04/02/2019)”. Insomma: i bambini non nascono sotto i cavoli.
Il meccanismo è molto più articolato e complesso. E come per fare bambini col desiderio e la consapevolezza di farli, occorre essere informati e trasparenti, altrimenti nascono quelli indesiderati“

Nexyiu, probabile schema piramidale


Volete ragionare su ciò che vi dicono, invece di bervi tutto da perfetti imbecilli, con il miraggio dei soldi facili? 

Lo volete capire che se Amazon volesse regalarvi qualcosa, vi manderebbe una mail, dannati coglioni? Pensate davvero che si affiderebbe ad una società terza? 

Com'è che nessuno ha pensato prima a un sistema del genere, e che guarda caso è stato lanciato ed ha preso piede solo in Italia, patria d'elezione dei gonzi di Lyconet? 

Altri punti tipici da schema Ponzi: per diventare distributore devi versare 50 euro. Per ricevere cosa?
L'azienda non è registrata in Italia come network marketing, e non rilascia il tesserino da incaricato.

Si incentiva fortemente il reclutamento con spillover, ovvero il reclutare persone da mettere sotto ad altra gente che hai affiliato, perché se non fai aumentare il livello di chi recluti, non aumenta neppure il tuo "livello".

Considerando che i buoni non sono nominali, ma possono essere ceduti o rivenduti, ti fanno fiutare l'affare, sull'idea che potresti benissimo rivendere le Gift Card sui mercati secondari come ebay, annunci etc, ed il gabolone italiano ci casca con tutte le scarpe.

Sembra proprio l'ennesimo schema creato per gli orfani di OneCoin e Lyconet, che non sanno leggere un business plan o non hanno mai avuto un negozio a cui far quadrare i conti a fine mese. Basta fare due calcoli, per capire che Nexyiu non può stare in piedi, neanche pregando. Piattaforma creata a giugno 2018.

Tu da cliente o marketer anticipi XXX per avere un prodotto che vale una frazione di quanto hai pagato. intanto loro fanno cassa per l'anno a venire. E' Lyconet versione 2.0, senza lo sbattimento ed i costi delle tesserine. Vuoi sapere come andrà? Pagheranno le provvigioni per 1 anno o 2, e poi spariranno all'improvviso.


Lascia un commento su Nexyiu qui sotto!

Ti potrebbero anche interessare:

33  commenti :

  1. Non vorrei fare strane associazioni, ma molto di quanto ho letto in questo articolo mi ricorda un'altra realtà... un altro continente... il sesto per la precisione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. primo: firmati.
      secondo: schiarisciti le idee https://youtu.be/JMgYDvEhHKo
      buona visione

      Elimina
    2. Un video per cercare di mascherare lo schemza Ponzi dietro Nexyiu, cosa devo schiarirmi?

      Elimina
  2. Io mi sono iscritto con il pacchetto da 1990 euri e ogni mese incasso i lauti dividendi che offre questa grandiosa società alla facciaccia vostra... rosiconi di market movers siete ancora in tempo ad entrare e risparmiare sulle spese quotidiane

    RispondiElimina
  3. Io come l'amico sopra, ho fatto il mio abbonamento e nonostante sia da più di un anno all'interno del circuito, stò ricevendo la mia quota mensile e le percentuali di riferimento per lo sviluppo della rete.....i fatti sono questi, poi se vogliamo dare profezie future sulla base di cose che al momento no sussistono, per l'amor di DIO, ogniuno fa quello che vuole, io mi baso sulla realtà e la realtà dice che è una FAVOLOSA OPPORTUNITA', fate voi ... .

    RispondiElimina
  4. Ovviamente sul web si trova di tutto e di più. Anche articoli come questo, che dimostrano però, prima di ogni cosa, che non si conosce affatto il progetto Nexyiu.
    Ma si devono pur fare “visualizzazioni”, o no?!?
    Onestamente poi questo articolo oltre a dimostrare che non ci si è nemmeno preoccupati di approfondire nel dettaglio il progetto né tanto meno il business plan, dimostra un tono ed uno stile scadente, poiché infarcire il testo con “poveri polli”, “perfetti imbecilli”, “bravo scemo”, etc. etc., denotano una scarsa serietà e poca professionalità.
    Detto ciò, ci sono almeno due considerazioni davvero oggettive da fare. Il progetto Nexyiu ha un'autorizzazione ministeriale del Ministero Sviluppo Economico e ogni abbonamento è assicurato per il suo valore nominale con primaria Compagnia di Assicurazioni, nel nostro caso Nobis, questo solo per dire che entrambi non possono rilasciare autorizzazioni e coperture assicurative per un sistema illegale quale quello Piramidale e/o Ponzi, paventato dal nostro baldanzoso articolista. È proprio vietato dalla Legge. E queste cose si dovrebbero sapere, prima di scrivere corbellerie!!
    Pertanto, il progetto Nexyiu non è Piramidale né tanto meno un sistema Ponzi!!
    Andiamo avanti. Sul come Nexyiu reperisce le risorse per far fronte ai propri impegni, cose che sono, tra l'altro, ampiamente spiegate in tutti i video attinenti e in tutte le presentazioni che si fanno regolarmente in giro per l’Italia, ci sono al momento almeno 7/8 attività di business reali e concrete che producono già adesso fatturati importanti che consentono non solo di affrontare gli impegni presi, ma anche di remunerare la rete, di coprire i costi aziendali e remunerare l'azionista, visto che in data 17/02/2020 siamo anche diventati una S.p.A., e siamo già presenti in Spagna, Grecia ed entro il primo semestre del 2020 saremo presenti anche in Francia, Belgio, Germania e Austria.
    Si consideri anche che Nexyiu è una delle poche realtà in Italia e nel Mondo che attua il principio della cosiddetta “share economy”, ovvero economia di condivisione, rendendo partecipi i propri abbonati/soci di una parte del fatturato.
    Concludo dicendo che per una recensione e/o articolo diciamo così negativo, i detrattori o gli inconsapevoli ci sono e ci saranno sempre, ci sono migliaia di recensioni e articoli positivi. Il mio consiglio è di viversi in tutta serenità l'esperienza Nexyiu. Non solo, inviterei i membri di questo sito e perché no lo stesso articolista che sembra così sicuro di quel che scrive, di venire ad una nostra presentazione aziendale ufficiale e a porre tali domande e tutti i quesiti che vuole in quell’occasione.
    Un cordiale saluto a tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certamente l'articolo è scritto in toni accesi, appunto per spingere il lettore a riflettere. I calcoli sui buoni amazon, così come le perplessità nell'anticipare del denaro che magicamente raddoppia in poco tempo sono stati esposti, poi ognuno tragga le proprie conclusioni.
      Se avremo l'occasione di partecipare ad un meeting perché no...
      Saluti

      Elimina
    2. Vorrei solo aggiungere che la diffamazione e la calunnia sono sempre reati in Italia. Se non si ha contezza o meglio prove di ciò che si dice è sempre meglio stare zitti. Poi maketmovers se hai delle notizie certe oltre a conticini, analogie e allusioni, tirarle fuori perché a questo punto interessano a tutti.
      Grazie in anticipo

      Elimina
    3. La notizia certa è che Amazon non sconta buoni del 50%...

      Elimina
    4. Caro MarketMovers.it quello che io vedo e che tu hai grazie a questi articoli di controtendenza una marea di BANNER PUBBLICITARI che ti pagano profumatamente e che immagino ti diano una rendita mensile in modo sereno e tranquillo.
      La cosa inoltre e che non capisco onestamente come non si fà a vedere oltre al proprio naso anche quando poi fisicamente già tu utilizzi le visualizzazioni del tuo sito al fine di avere profitti pubblicitari dalle pubblicità.
      Adesso non vorrei dire ma solo con questo forse il progetto NEXYIU è molto più sostenibile del tuo semplice sito. Devi immaginare che ogni iscritto ad oggi 25000 persone circa vanno ogni santo mese sul portale NEXYIU a convertire i propri crediti, solo questo passaggio io personalmente me lo venderei bene a qualsiasi azienda che abbia voglia di farsi un minimo di pubblicità, basterebbe far passare un semplice spot di 10 secondi prima di poter accedere alla propria area, se non ti è chiaro ad oggi , già potrebbe svegliarsi domani mattina e dire a qualsiasi azienda VUOI FAR VEDERE IL TUO SPOT A 25000 UTENTI CHE HANNO GIA UN PORTAFOGLIO DA SPENDERE SICURO ATTRAVERSO AMAZON? e visto che tu già conosci cosa andresti a guadaganre garantendo 25000 visualizzazioni mensili fati due calcoli... questo è solo uno dei tanti introiti che potrebbe avere , IMMAGINA UN PO TU CON LA TUA INTELIGENZA IMPRENDITORIALE COSA POTRESTI SVILUPPARE CON 25000 UTENTI CHE OBBLIGATORIAMENTE OGNI MESE DOVREBBERO VENIRE SU STO CAZZO DI SITO MARKETMOVERS.IT. purtroppo mi dispiace che chi vi legge non ha capito che vio che scrivete è scritto di proposito per essere visionato , e quindi essere controtendenza da la possibilità di più visibilità , essere e scrivere con toni accesi e diffamatori rende la scrittura più diretta e più accattivante.. ma questi giochetti funzianano con polli che non hanno un minimo di carattere e intelligenza quindi mi dispiace ma credo che prima di parlare di aziende bisognerebbe esserci all 'interno e praticarle.. quindi se vuoi capirne di più metti i soldi iscriviti e poi potrai dire cio che meglio credi per sens di causa .. altrimenti vai a fare in c....

      Elimina
    5. Parli di 25mila persone iscritte, va bene, supponiamo che abbiano acquistato tutte il pacchetto da 499€ che diventano magicamente 1440.. bene la società è già in debito verso i consumatori di 23.525.000 €, 23 milioni e mezzo di euro di debiti, solo con il pacchetto basic... èh si con i video li recupera subito... sai quante società sono disposte a pagare milioni di euro per far vedere i propri video a 25mila persone... di fatti gli youtuber che hanno video con milioni di views hanno già delle colonie su Marte con i miliardi di euro guadagnati ;)

      Elimina
  5. Sicuramente chi si è iscritto ne parlerà bene ....finchè i buoni arrivano

    RispondiElimina
  6. Buon giorno. A mio avviso personale, ma sono solo un neofita sull'argomento, il piano di mantenimento di nexyiu si basa, anche se non è ovvio capirlo, sulla pubblicità che il sistema offre. Per capire la cosa però è opportuno mantenere un approccio concreto, cioè concentrarsi su un sistema reale.
    In un sistema reale, la fetta di mercato a cui si rivolge nexyiu sono aziende con realtà commerciali ad ampio utilizzo(quali supermarket, distributori di benzina, e grandi compagnie di articoli nei più svariati settori( arredamento, sport etc..))(si lasci amazon fuori dal sistema ora, poi spiegherò il perchè). Il sistema, come tutti sappiamo, offre un servizio per cui il capitale di acquisto investito in un momento iniziale, aumenta fino a generare un ritorno nei 3 anni anche fino al 306% nell'ipotesi più rosea. Nell'atto pratico però, è da tenere in considerazione che nexyiu non elargisce il denaro in un unica botta, ma lo discretizza in 36 mesi in rate da 170 euro. Tale capitale, preso singolarmente, cioè ogni mese, non è minimamente sufficiente a sostenere le spese di base di una persona. Nel sistema quotidiano in cui viviamo, nella maggior parte della realtà delle persone, la possibilità di andare a fare la spesa in più di un supermarket, di scegliere cioè un brand rispetto ad un altro, per il medesimo servizio( nel qual caso: fare la spesa) è concreta. ( se non si tiene in considerazione i piccoli borghi montani, tutti hanno la possibilità di rivolgersi almeno a 2, se non di più, brands di supermarket). Secondo me, nexyiu ha strutturato la propria politica di autoprovvigione su questo concetto. Nell'atto pratico, avere la possibilità di fare la spesa utilizzando dei buoni gratuiti ( dopo il primo anno in cui mi ripago il capitale iniziale di fatto, 170 euro al mese sono una spesa gratuita che mi viene offerta.) In SPECIFICI ( punto chiave del sistema) brands di store, genera una fidelizzazione. Vuoi per pagare parte della spesa con i buoni, o perchè, comprando in quegli stores, con i soldi di tasca propria, si aiuta a sostenere un business su cui si ha investito, è auspicabile pensare che il volume di acquisto collegato a quello specifico brand che il cliente genererà, eccederà di fatto i 170 euro buoni che nexyiu mette a disposizione. ( faccio un esempio pratico per esprimere meglio il concetto: per semplicità ipotizzo di spendere tutti i 170 euro solo in spesa alimentare. Sull'atto pratico, tale capitale non è minimamente sufficiente per sostenere la mole di alimenti che mi è necessaria per la mia provvigione mensile. Dovrò quindi mettere la restante parte di capitale,(che metterei comunque) di tasca mia. Parte dunque la domanda: Perchè, in un mondo civilizzato dove siamo quasi tutti automuniti, e dove i brands sono vicini l'uno all'altro e quindi tutti più o meno raggiungibili con il medesimo sforzo, non dovrei continuare a spendere nel brand che mi favorisce, offrendomi sconti a cui ho accesso tramite il circuito di nexyiu?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe bello, purtroppo però la tua teoria non sta in piedi. Le società non investono così tanto per fidelizzare i clienti... non regalano mille euro su un investimento di 500€ nemmeno nel paese dei balocchi. Ti fidelizzano con una carta punti che dopo mille euro di spesa fatta nel loro supermercato ti regalano un affila coltelli da 5 euro... questa è la fidelizzazione.
      Che poi la fidelizzazione è un concetto molto relativo. Sei fidelizzato finché ci vai, poi lo sanno anche loro che se il supermercato a fianco fa un'altra promozione tu ti ci fiondi... altro che fidelizzazione.

      Elimina
  7. L'esempio appena citato è il motivo, secondo me, per cui, se si fa caso i brands presenti nel circuito nexyiu sono principalmente quelli delle grandi distribuzioni. Il sistema infatti sta in piedi, solo ed esclusivamente se, si ha, nel bacino di utenti nexyiu, una tendenza a pagare in tale maniera. ( se tutti gli utenti pagassero 170 euro di buoni nel brand affiliato nexyiu, e poi i propri contanti non collegati al sistema, altrove, darei ragione alla pagina nel sostenere che nexyiu non sia fattibile. Ma nell'atto pratico l'essere umano è abitudinario. Generare un abitudine, comporta una fidelizzazione del cliente.). A mio avviso personale, nexyiu, che effettivamente, ha bisogno solamente che il volume di acquisto che un generico utente fa, oltre a i buoni(quindi di tasca propria) sia di 500 euro per autosostenersi. Nell'atto pratico, questa è, a mio avviso, che ripeto, sono un neofita della cosa, più che plausibile.
    C'è in oltre da considerare che, se nexyiu si genera, come secondo me punta a fare, un bacino di utenti, diventa un target importante per le grandi distribuzioni, con potenziali vantaggi che aumentano la sostenibilità ( tengo a precisare che anche senza questi ulteriori vantaggi la sostenibilità è garantita, per i motivi sopra citati, sempre se il mio modello probabilistico è corretto.)

    Questione Amazon: a mio avviso personale, Amazon è semplicemente, una maniera per rendere più appetibile il sistema per tutti. E per abituarai ad un nuovo sistema di pagamento, dal momento che offre la possibilità anche a i più inesperti, di familiarizzarsi con il modello di acquisto senza metterci dal vivo la faccia, perchè si fa online. Sono convinto che, più le persone familiarizzeranno con il modello, più si adopereranno a spendere per articoli al di fuori di amazon, principalmente benzina o alimenti.

    Esiste infine la possibilità che una persona accumuli per 3 anni le spese, e le scarichi tutte in una volta con una spesa unica di 6000 euro. ( nel caso del pacchetto da 2000) ciò però, è, secondo me poco plausibile, per la scomoda, obbligatoria, azione di dover scannerizzare 600 codici a barra.

    Io non sono un esperto in materia, spero di non aver commesso errori, anche perchè, ci ho investito io stesso in questo sistema.

    Cordiali saluti
    EB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e, se nel tuo caso limite, voglio spendere tutti insieme i 6000 eur accumulati, ma lo voglio fare dopo 5 anni, quando ormai non sono più cliente nexyiu perchè non ho piu' rinnovato alcun pacchetto, li potrò spendere ?

      Elimina
  8. Perdonatemi lo sproloquio. Ma, la meccanica non è così intuibile, altrimenti qualcun altro l'avrebbe già pensata, ma, per la visione personale che mi sono fatto, ben ragionata.

    RispondiElimina
  9. Questo... business, comunque la si pensi, è vero, ci ricorda "iniziative" di tempi andati (e non pochi), però quello che sorge spontaneo è:
    Ma se sulla base di semplici calcoli la questione si presta a più di qualche dubbio, perplessità, legittimi o meno, ma allora come mai rilasciano la licenza di operare ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le autorità non hanno le risorse per bloccare un business sul nascere e molto spesso i sistemi piramidali sono ben mascherati, quindi difficili da identificare. Molte volte si nascondono dietro la vendita di un prodotto o di spazi pubblicitari, quando in realtà il modello di business si basa sul mero reclutamento di nuovi clienti. L'AGCM ha sanzionato recentemente siti di buy and share segnalati da tempo, ma ci vuole appunto del tempo affinché le competenti autorità analizzino i vari sistemi, raccolgano prove documentali etc etc.

      Quindi la licenza di operare viene rilasciata perché ovviamente non vanno a richiederla con scritto in fronte "Schema Ponzi mascherato con advertising marketing".

      Elimina
  10. Market grazie mi ai detto quello che cercavo x fortuna altrimenti sarei stato il prossimo pollo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, è un piacere sapere di essere stati utili a qualcuno ;)

      Elimina
  11. Anche di DoubleUp all'inizio se ne parlava bene.. Tutti contenti del loro raddoppio mensile o annuale.. E poi è crollato

    RispondiElimina
  12. Quanti numeri che bravi ... previsioni per per la prossima estrazione del superenalotto no ?
    ...Dimenticavo sono tra quelli che NEXYIU tutta la vita specialmente se acquistata con partita iva.Buoni sempre arrivati puntuli spettanze idem ,informatevi bene sulla sotenibilita del progetto e poi fate i vostri "calcoli" fate solo cattiva pubblicità cosa ne ricavate ??

    RispondiElimina
  13. Già il fatto che chiami polli, gli affiliati a Nexyiu, mi fa capire che non solo non hai capito una mazza di come funziona Nexyiu, ma sei un perfetto idiota, visto che parli di cose che manco conosci. Solo per informarti, che da febbraio di quest'anno Nexyiu è una S.P.A. , e che tutto passa dal MISE, Ministero dello Sviluppo Economico. Prima di sparare minkiate, informati bene, perchè quello che fa la figura da POLLO sei solo tu.

    RispondiElimina
  14. Buongiorno, invece di fare tanto i filosofi cercando di ipotizzare come Nexyiu possa essere sostenibile, investite un ora cercando di capire il suo progetto di sviluppo
    https://youtu.be/JMgYDvEhHKo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nostri articoli cercano di essere costruttivi e di parlare con i fatti e la logica. Sicuramente guarderemo il video.
      Saluti

      Elimina
    2. Visto il video, nessun dato certo, solo tanto fumo. Gli introiti derivano da fantomatiche commissioni pubblicitarie, pay per view, pay per click, referall, insomma tutta roba che non rende il 288% dell'investimento considerati anche i costi per mandare avanti tutta la baracca. Veramente tanto fumo e nessuno in grado di ribattere l'interlocutore. Ne riparliamo tra qualche mese/anno quando la società smetterà di pagare e sarete tutti in ballo con AGCM.
      Saluti.

      Elimina
  15. Ciao a tutti... quando la gente investiva sui bond argentini che rendevano il 10%, tanti no, ma altri lo sapevano che erano investimenti ad alto rischio. Se consapevolmente investo 2000 euro che si triplicano in tre anni l'importante è essere consapevoli che ci sia una alto rischio. Il 306% rendono l'investimento ad alto rischio giustificabile. Non mi reputo un pollo, ho fatto consapevolmente un investimento di una piccola cifra ad alto rischio. Non ho fede, non è una setta con dogmi di fede, chi gestisce l'attività non è una divinità e io non gli devo nulla. Accetto semplicemente il rischio dell'investimento che mi propone perché reputo che il rischio sia assolutamente ben remunerato. L'importante è trovare il giusto punto di vista, dovesse andare male sarò consapevole che la scelta è stata solo mia e non andrò a farmi dare dello stupido da agcm.
    Ciao a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. certo, questo dovrebbe essere il punto di vista consapevole comune, che tutti dovrebbero avere.Se tutti analizzassero la questione come te non ci sarebbe nessun problema. Peccato che questa scuola di pensiero rappresenti forse l'1% degli iscritti.
      Ps. i bond argentini davano il 10% e sono andati in default, il 300% rappresenta un rischio elevato di perdita.
      Saluti.

      Elimina
  16. Chi ha scritto questo articolo non conosce Nexyiu, non conosce i fatti e sparla. Tipico dell'ignorante arrogante che pensando di danneggiare in questo caso Nexyiu contribuisce soltanto a farne pubblicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse chi ha scritto l'articolo conosce nexyiu meglio di chiunque altro, avendo esperienza ventennale nel campo degli schemi Ponzi sin da quando esistevano i siti come listatrentaeuro
      Buona giornata

      Elimina
  17. Articolo ben fatto, concreto, dati alla mano. Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, i complimenti sono sempre ben accetti 😂

      Elimina

-->