Nexyiu truffa o reale opportunità di guadagno?


NEXYIU: AMAZON, SUPERMERCATI, CARBURANTI E SPESE QUOTIDIANE RIDOTTE AD 1/3. MA SARA' VERO?

Nexyiu si propone come il primo social affiliate marketing, ma cosa si nasconde dietro ai soliti termini inglesi da esaltati?

La prima cosa che balza all'occhio scorrendo la pagina di Nexyiu è che ci sono dei pacchetti a pagamento quindi cominciamo a drizzare le antenne.

Il business di Nexyiu ed i primi dubbi

Con il pacchetto Smart, investi 499 per avere 1440 euro di buoni (ritorno del 288%).Con il pacchetto Premium, investi 999 per averne 2880 (anche qui, 288% di "soldi regalati" spendibili in buoni amazon per esempio).Con il pacchetto Family investi 1990 per avere 6120 (ritorno: 306%)

Quale sarebbe il modello di business di un'azienda che ti chiede
499 euro e te ne regala 1440?

Il pacchetto base di Nexyiu costa 499 euro e ne offre in cambio 1440 da poter spendere in buoni amazon, benzina etc.

Tutto può andare bene, fino a quando la crescita annuale di questa azienda, è maggiore del 135% (che è il tasso con cui crescono i loro esborsi); quando la crescita rallenterà, ed i nuovi iscritti saranno troppo pochi, per continuare a finanziare, con la loro quota, i buoni che devono ricevere i vecchi iscritti, allora un bel po' di gente si accorgerà di aver perso un bel po' di soldi, e correranno a piangere dall'AGCM.


Quattro calcoli sulle card Amazon

Ora, i promotori di Nexyiu, rispondono a questa obiezione dicendo: "è vero che ti restituiscono 1440€ spendendone 499, ma lo possono fare perché i buoni a loro costano meno!. Cioè un buono Amazon da 100 euro loro lo pagano 35 euro?? (500/1440*100)". Bravo scemo! 

Partiamo dal fatto che Amazon NON ha offerte sulle carte regalo che "giustifichino" questa discrepanza, perché se vendesse a 35% regalando il 65%, andrebbe fallita in meno di 2 anni. 
Quindi, Amazon non vende carte regalo in offerta con una percentuale di sconto così alta, per una semplice ragione: non ha margini sul fatturato, tali da permettergli un'offerta del genere

Secondo te, Amazon ti offre a 13 euro, ciò che vende a 40, solo perché sei bello, e lo fa tramite Nexyiu, perché a lei farlo direttamente causerebbe troppo sbattimento? 


I costi di Nexyiu, come fa a guadagnare? 


In più, con quello che incassa Nexyiu dovrebbe pagare: 
  • l'infrastruttura Nexyiu (uffici, riscaldamento, bollette)
  • I dipendenti
  • Le provvigioni dirette dei distributori
  • Le provvigioni indirette e bonus dei distributori
  • I Fornitori delle carte che hanno anche loro un'infrastruttura come Amilon ed Epipoli
E dovrebbe pure fare degli utili? Quanto potrebbe restargli in cassa, dopo aver pagato tutta sta gente, considerando che vende carte già in offerta? Quali margini potrebbe mai avere l'azienda, su carte già scontate? 


Nexyiu non ha accordi diretti con le aziende


La verità è che fanno ciò che faceva Lyoness con i Voucher della grande distribuzione, ma tramite un intermediario. Stipulano un contratto di affiliazione con una società terza, come Epipoli, che segue i programmi di affiliazione di aziende più grandi e famose, e finge una partnership diretta con i grandi Brand. 

Ti rendi conto del giro che si prospetta? 
Cliente -> Assicurazione -> Referente Nexyiu -> Nexyiu -> Epipoli / Amilon -> Amazon -> Venditore su Amazon 

Ogni "step" di questa filiera dovrebbe guadagnare una parte di quei 13 euro, che il cliente versa per ottenere un coupon, che vale 3 volte il suo prezzo, ovvero 40 euro? 

Torniamo ad Amazon, i conti non tornano


Cioè, cerca di capire: Tu ottieni uno sconto di 27 euro, e il resto della filiera dovrebbe dividersi i 13 euro che hai pagato? Ti sembra qualcosa di "sostenibile", a lungo termine?

Chi dovrebbe pagare la differenza fra 13 euro incassati da Amazon, ed i 40 da te "spesi" realmente? 

I soldi che finiscono in tasca al venditore, che deve comunque riceverne 40, tolte le provvigioni, mentre il cliente ne ha pagati solo 13 ad Amazon, secondo te da dove vengono?

Quindi, Amazon non vende e non può vendere buoni ad un terzo del loro valore, per una semplice questione di margini. 

Basti pensare che nel 2017 ha fatturato 178 miliardi, ottenendo un utile netto di 3 miliardi. Cioè, meno del 2% per cento. 

Noti una certa incompatibilità tra "regalo 67 e in tasca me ne restano solo 2"? 

I conti in tasca a Nexyiu

Ed ecco i conti fatti in tasca a Nexyiu.
Raccolgo inizialmente 499 euro da 1000 Polli. Ho raccolto quindi 499.000 euro.
Il primo mese compro 1000 buoni amazon da 40 euro (chiunque può comprare buoni amazon e distribuirli... dubito quindi che vi sia una partnership diretta con amazon: anzi, secondo me è impossibile, Invito chiunque voglia aderire al circuito di fare una telefonata al servizio clienti amazon.....) .
Ho speso 40.000 euro in buoni e ne ho incassati 499.000.
Il mese successivo i 1.000 polli iniziali sono contenti di aver ricevuto il loro buono, fanno pubblicità e fanno iscrivere altri 2.000 polli.
Quindi coi 2.000 nuovi polli incasso altri 998.000 euro.
Emetto quindi un altro buono da 40 euro per 3000 persone (le 1000 iniziali + le nuove 2000)...
Ho speso 120.000 euro a fronte di altri 998.0000 euro incassati....
In totale ho incassato 1.497.000 euro e ne ho spesi 160.000.
Il mese successivo, mi arrivano 4.000 polli e incasso 1.996.000 euro, e ne spendo 280.000 in buoni.
In totale ho incassato 3.493.000 euro e ne ho spesi 440.000. E così via... fino al collasso.

Il parere di ADUC su Nexyiu

La risposta di ADUC su Nexyiu offre anche una riflessione di carattere più generale sui sistemi piramidali per guadagnare online.
Il metodo è sempre quello di presunti guadagni sui nuovi ingressi di affiliati/soci/acquirenti… sistema che si basa sulla presunta fortuna dei primi, l’attesa dei secondi e degli ultimi… attesa che si può protrarre nel tempo e che facilmente può essere disattesa e interrotta, con l’unico risultato del guadagno degli organizzatori… e talvolta spariscono o cercano di sparire.
Nello specifico di Nexyiu, inoltre, se si va sul loro sito web ad informarsi su “come funziona” non si riceve nessuna informazione specifica: si richiede solo di affiliarsi per ricevere dei vantaggi (come, quando, dove, perché… non è indicato). Se si va a leggere il loro regolamento, si arrogano il diritto di modificare le condizioni quando vogliono e senza avvisare l’affiliato, che avrebbe tre giorni per non accettarle…
Non ce ne voglia, ma gli investimenti finanziari (che di questo in qualche modo, anche se molto reso popolare, si tratta) presuppongono professionalità, trasparenza e conoscenza dei mercati che il “comune mortale” in genere non ha, e che nel nostro caso sembra proprio essere carente. Inoltre non basta solo “esserci”, a maggior ragione quando “esserci” presuppone il versamento di piccole cifre, che talvolta si è disposti a rischiare perché l’eventuale danno sarebbe marginale (e in genere lo è solo all’inizio).
Nel registro delle imprese, l’attività di questa società di Verona risulta registrata in questo modo: “Consulenza su hardware, software e altre tecnologie dell’informazione: analisi dei bisogni e dei problemi degli utenti, consulenza sulla migliore soluzione (dal 04/02/2019)”. Insomma: i bambini non nascono sotto i cavoli.
Il meccanismo è molto più articolato e complesso. E come per fare bambini col desiderio e la consapevolezza di farli, occorre essere informati e trasparenti, altrimenti nascono quelli indesiderati“

Nexyiu, probabile schema piramidale


Volete ragionare su ciò che vi dicono, invece di bervi tutto da perfetti imbecilli, con il miraggio dei soldi facili? 

Lo volete capire che se Amazon volesse regalarvi qualcosa, vi manderebbe una mail, dannati coglioni? Pensate davvero che si affiderebbe ad una società terza? 

Com'è che nessuno ha pensato prima a un sistema del genere, e che guarda caso è stato lanciato ed ha preso piede solo in Italia, patria d'elezione dei gonzi di Lyconet? 

Altri punti tipici da schema Ponzi: per diventare distributore devi versare 50 euro. Per ricevere cosa?
L'azienda non è registrata in Italia come network marketing, e non rilascia il tesserino da incaricato.

Si incentiva fortemente il reclutamento con spillover, ovvero il reclutare persone da mettere sotto ad altra gente che hai affiliato, perché se non fai aumentare il livello di chi recluti, non aumenta neppure il tuo "livello".

Considerando che i buoni non sono nominali, ma possono essere ceduti o rivenduti, ti fanno fiutare l'affare, sull'idea che potresti benissimo rivendere le Gift Card sui mercati secondari come ebay, annunci etc, ed il gabolone italiano ci casca con tutte le scarpe.

Sembra proprio l'ennesimo schema creato per gli orfani di OneCoin e Lyconet, che non sanno leggere un business plan o non hanno mai avuto un negozio a cui far quadrare i conti a fine mese. Basta fare due calcoli, per capire che Nexyiu non può stare in piedi, neanche pregando. Piattaforma creata a giugno 2018.

Tu da cliente o marketer anticipi XXX per avere un prodotto che vale una frazione di quanto hai pagato. intanto loro fanno cassa per l'anno a venire. E' Lyconet versione 2.0, senza lo sbattimento ed i costi delle tesserine. Vuoi sapere come andrà? Pagheranno le provvigioni per 1 anno o 2, e poi spariranno all'improvviso.


Lascia un commento su Nexyiu qui sotto!

Ti potrebbero anche interessare:

1  commenti :

  1. Non vorrei fare strane associazioni, ma molto di quanto ho letto in questo articolo mi ricorda un'altra realtà... un altro continente... il sesto per la precisione...

    RispondiElimina

-->