BREAKING NEWS


Riscaldamento a pavimento: quanto costa? Conviene farlo?


Il riscaldamento a pavimento è uno dei metodi più utilizzati al giorno d'oggi nelle abitazioni di nuova costruzione. In caso di ristrutturazione, l'installazione del riscaldamento a pavimento potrebbe essere più complessa se non addirittura impraticabile a causa dei sottofondi di esiguo spessore che venivano realizzati in passato. In quest'ultimo caso bisogna valutare bene i pro ed i contro, valutando che generalmente vengono utilizzati 20cm di sottofondo per impianti più riscaldamento a pavimento. In un'abitazione da ristrutturare con balconi e porte finestre, l'installazione del riscaldamento a pavimento andrebbe a rivoluzionare le altezze di tutte le opere già realizzate andando a creare scalini, nonchè a rendere fuori norma l'altezza delle finestre esistenti. Chiudiamo la parentesi ristrutturazione e andiamo a vedere i costi di realizzazione di un impianto di riscaldamento a pavimento.




Riscaldamento a pavimento, quanto costa?

L'impianto di riscaldamento a pavimento compresa la caldaia a monte, costa generalmente sui 10mila euro per 100mq di abitazione, anche se facendo vari preventivi è possibile trovare prezzi più concorrenziali. Il prezzo di 10mila euro deriva da alcune statistiche che abbiamo elaborato e mediato, riferito a lavori eseguiti nel nord italia. I prezzi lungo la penisola italiana potrebbero variare, soprattutto al sud dove sono generalmente più bassi.

Riscaldamento a pavimento, i prezzi al metro quadro mq

I prezzi al metro quadro per la realizzazione di un impianto di riscaldamento a pavimento possono variare dagli 80€ ai 120€ a metro quadrato. Tali costi risultano abbastanza elevati se paragonati ad un normale impianto con radiatori.

Conviene fare il riscaldamento a pavimento?

Per rispondere a questa domanda occorre inquadrare il contesto:

  • Nuova abitazione: Nel caso di nuove costruzioni il riscaldamento a pavimento potrebbe essere una scelta azzeccata
  • Ristrutturazione: da valutare molto attentamente perchè potrebbe portare ad una serie di lavori aggiuntivi molto impegnativi. I benefici derivanti del riscaldamento a pavimento potrebbero non essere sufficienti per affrontare un lavoro del genere. 

Riscaldamento a pavimento: vantaggi e svantaggi

Vantaggi
  • Diffusione uniforme del calore
  • Facile conversione in impianto di raffrescamento

Svantaggi
  • Alti costi di realizzazione
  • Possibile rottura delle serpentine obbliga a spaccare il pavimento
  • Sconsigliato con pavimenti in legno
  • Inerzia termica elevata (va tenuto acceso continuativamente)

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88