BREAKING NEWS


Stipendio mensile di un consigliere comunale - quanto guadagna?



Il consigliere comunale è una figura politica con uno stipendio netto mensile difficilmente calcolabile.
Questo perchè non esiste un fisso, ma vengono pagati i cosiddetti "gettoni di presenza" il cui importo varia in base al Comune di appartenenza. Nei comuni piccoli, dove generalmente il consiglio si riunisce una volta al mese, il consigliere comunale può guadagnare circa 120€ lordi al mese.
In paesi più grandi, si può arrivare ad uno stipendio netto anche di 1400€ se non si percepiscono altri redditi. Poi ci sono casi eclatanti come alcuni consiglieri siciliani che arrivano a guadagnare 10mila euro al mese.




Gettone di presenza per i consiglieri comunali

I comuni italiani hanno una certa autonomia nel definire il costo di un gettone di presenza in un consiglio comunale o in una commissione. I consiglieri di Milano prendono 120 euro a gettone per un massimo di 19 sedute, contro i 160€ a seduta a Verona. I dati dell’Anci evidenziano il caos del sistema di indennità di sindaci ed assessori, le cui regole base variano di regione in regione.



Vengono pagati i contributi ai consiglieri comunali?

Per i consiglieri comunali - a differenza di sindaco assessori, consiglieri regionali e parlamentari - non viene versato alcun tipo di contributo previdenziale. Un consigliere comunale a tempo pieno, si ritroverà con un buco di cinque anni di contributi pensionistici non pagati. Se invece il consigliere svolge in parallelo un'attività lavorativa, allora potrà godere ovviamente degli eventuali contributi versati in tale ambito. 

Conclusioni

Se stai cercando una soluzione al tuo problema di disoccupazione, cercare di diventare consigliere comunale non è una grande idea. Se invece vuoi arrotondare il tuo stipendio e vuoi contribuire allo sviluppo del tuo Comune allora questa potrebbe essere una scelta azzeccata, tenendo in considerazione alcuni punti critici:

  • Per partecipare ai lavori del consiglio o a quello delle commissioni si sottrae almeno metà giornata al proprio lavoro.
  • Non ha alcun tipo di vitalizio. 
  • Il consigliere comunale paga di tasca propria le campagne elettorali. 
  • Non ha buoni benzina o altri tipi di benefit. Non ha l'auto blu. 
  • Il consigliere comunale rischia in proprio in caso di danni erariali provocati da sbagliate valutazioni. 
  • Gli unici privilegi, sono la scheda Sim in dotazione il cui uso è però limitato alle telefonate interne alla rete dell'amministrazione comunale ed il permesso per parcheggiare nelle strisce blu. 

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88