BREAKING NEWS


D'Amico vara piano di incentivazione stock option 2016 2019


Il Consiglio di Amministrazione di d'Amico International Shipping S.A. ha approvato, con preventivo parere favorevole del Comitato per le Nomine e la Remunerazione, le linee guida di un piano di incentivazione a lungo termine denominato "Piano di Stock Option DIS 2016/2019" da sottoporre all'approvazione dell'Assemblea ordinaria degli azionisti convocata per il giorno 20 aprile 2016.

MOTIVAZIONI DEL PIANO DI INCENTIVAZIONE



Il Piano di Incentivazione è considerato un importante ed efficace strumento di fidelizzazione delle figure ritenute maggiormente rilevanti per la crescita di DIS. Le finalità che gli amministratori della Società si prefiggono di perseguire attraverso l'adozione del Piano di Incentivazione sono principalmente le seguenti: maggiore coinvolgimento di amministratori, dipendenti e collaboratori nell'andamento della Società e focus dell'attività anche verso fattori di successo strategico a lungo termine; rafforzamento della fidelizzazione di amministratori, dipendenti e collaboratori; promozione dello spirito di identificazione di amministratori, collaboratori e dipendenti nella Società.


BENEFICIARI DEL PIANO DI INCENTIVAZIONE 



Il Piano di Incentivazione è destinato agli amministratori, ai dipendenti e ai collaboratori di DIS (o di società controllate da DIS) che verranno individuati tra coloro che ricoprano ruoli o svolgano funzioni rilevanti nella, o per la, Società e per i quali si giustifichi un'azione che ne rafforzi la fidelizzazione e il maggior coinvolgimento in un'ottica di creazione di valore di lungo termine. L'individuazione dei soggetti beneficiari del Piano di Incentivazione sarà effettuata - post approvazione del Piano da parte dell'Assemblea - dal Consiglio di Amministrazione, a suo insindacabile giudizio.


ELEMENTI ESSENZIALI DEL PIANO DI INCENTIVAZIONE 

Il Piano di Incentivazione è basato sull'assegnazione gratuita di opzioni, non cedibili a terzi, che attribuiscono ai beneficiari il diritto di
(i) acquistare azioni proprie della Società o
(ii) sottoscrivere azioni di nuova emissione della Società nel rapporto di un'azione per ogni opzione esercitata, ovvero
(iii), a insindacabile 1 scelta del Consiglio di Amministrazione, ricevere il pagamento di un eventuale capital gain, pari al differenziale tra :


  • (a) il valore di mercato di ciascuna azione alla relativa data di esercizio (corrispondente alla media aritmetica del prezzo ufficiale delle azioni DIS rilevato nell'ultimo mese precedente la data di esercizio) e 
  • (b) il prezzo di esercizio di ciascuna azione. Il prezzo di esercizio delle opzioni sarà determinato sulla base della media aritmetica dei prezzi di chiusura del titolo negli ultimi trenta giorni di Borsa precedenti la data di approvazione del Piano da parte dell'Assemblea.
L'esercizio delle opzioni da parte dei beneficiari è subordinato al raggiungimento di determinati obiettivi quantitativi (performance borsistica del titolo della Società e risultati economici in termini di risultato operativo (EBIT) cumulati nel periodo 2016-2018). L'esercizio delle opzioni potrà avvenire -qualora siano stati raggiunti gli obiettivi quantitativi sopra definiti entro il periodo compreso tra il 1 giugno 2019 e il 31 maggio 2020 (o il diverso periodo che potrà essere determinato dal Consiglio di Amministrazione).

Il numero massimo di opzioni a servizio del Piano è di 8.500.000 per l'acquisto/sottoscrizione di un numero massimo di 8.500.000 azioni della Società. Qualora tutte le opzioni fossero esercitate e la Società decidesse di soddisfare tutte le richieste pervenute mediante concessione del diritto di sottoscrivere azioni di nuove emissione, l'aumento complessivo di 8.500.000 azioni determinerebbe una diluizione del capitale sociale dell'1,945%. Non si avrebbe invece alcun effetto diluitivo sul capitale sociale qualora le richieste di esercizio delle opzioni venissero soddisfatte mediante utilizzo di azioni proprie. Le opzioni sono nominative, personali, indisponili e non trasferibili per atto inter vivos per i beneficiari fino al momento del relativo esercizio. Il Piano prevede altresì vincoli di indisponibilità per gli Amministratori beneficiari del Piano i quali saranno tenuti a non vendere, sino al termine del mandato, una quota pari al 33,33% delle Azioni acquistate attraverso l'esercizio delle Opzioni assegnate. I dipendenti beneficiari che rivestono ruoli con responsabilità strategiche saranno soggetti allo stesso vincolo illustrato precedentemente ma per un periodo di 1 anno.

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88

-->