BREAKING NEWS


Come stimare il valore di un terreno agricolo


Procedere alla stima del valore di un terreno agricolo non è cosa facile. La crisi economica ha causato forti oscillazioni nei prezzi dei beni immobili e quindi anche dei terreni agricoli. Quello che fino a pochi anni o mesi fa poteva valere 100 adesso potrebbe valere 80, giusto per fare un esempio. 
Sapere quanto vale un appezzamento di terra è quindi fondamentale per riuscire a formulare qualsiasi ipotesi, sia in caso di vendita o acquisto, sia in caso di successione ereditaria.
Tutti sanno che, a seconda della categoria catastale, il valore del terreno cambia, quindi va verificato innanzi tutto questo dato.  I terreni, seppur agricoli, quando localizzati nelle immediate vicinanze dei centri urbani, incorporano di per se un surplus di valore che va oltre la rendita agricola. Si tratta di un valore di "attesa" che riflette le aspettative del mercato che intravedono nel breve-medio-lungo termine possibilità di sviluppo edilizio. 



Valutare il terreno agricolo con il metodo di comparazione


Il più probabile valore di mercato è quello che si ottiene col metodo di comparazione.
Attenzione però: mai riferisrsi al prezzo riportato sui rogiti per terreni simili, bensì al prezzo reale che potrai avere solo da informazioni prese qua e là nel paese. Questo perchè nel 90% dei casi il prezzo si riferisce solitamente, non a quello realmente pagato, ma a quello dedotto dal reddito dominicale moltiplicato per 75, che è molto ma molto più basso di quello realmente pagato. 


Valutare il terreno con i valori agricoli medi

L'agenzia delle entrate potrebbe giungere in soccorso della nostra valutazione sul terreno agricolo grazie alla pubblicazione dei valori agricoli medi utilizzati in caso di esproprio.
Nel caso di esproprio di un'area non edificabile infatti, l'indennità è determinata in base al criterio del valore agricolo, tenendo conto delle colture effettivamente praticate sul fondo e del valore dei manufatti edilizi legittimamente realizzati, anche in relazione all'esercizio dell'azienda agricola, senza valutare la possibile o l'effettiva utilizzazione diversa da quella agricola. Se l'area non è effettivamente coltivata, l'indennità è commisurata al valore agricolo medio corrispondente al tipo di coltura prevalente nella zona fondo e del valore dei manufatti edilizi legittimamente realizzati.
II Valore agricolo medio è determinato ogni anno, entro il 31 gennaio, dalla Commissione Provinciale Espropri nell'ambito delle singole regioni agrarie, con riferimento ai valori dei terreni considerati liberi da vincoli di contratti agrari, secondo i tipi di coltura effettivamente praticati, e rilevati nell'anno solare precedente.I Valori sono espressi in Euro per ettaro. 

 

Consulta i valori medi dei terreni agricoli

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88