BREAKING NEWS


Come si esegue lo scorporo dell'iva



Il calcolo per lo scorporo dell'iva è un'operazione molto semplice, quasi banale. Attualmente esistono tre aliquote Iva in vigore in Italia:
  • 4 per cento (aliquota minima), applicata alle vendite di generi di prima necessità.
  • 10 per cento (aliquota ridotta), applicata ai servizi turistici (alberghi, bar, ristoranti e altri prodotti turistici), a determinati prodotti alimentari e particolari operazioni di recupero edilizio;​
  • 22 per cento (aliquota ordinaria), da applicare in tutti i casi in cui la normativa non prevede una delle due aliquote precedenti.​
Il prezzo però è generalmente espresso nel suo totale (prezzo + IVA) si rende quindi necessario calcolare lo scorporo della tassa applicato all'importo. Vediamo allora come si calcola lo scorporo dell'IVA.

Come scorporare l’IVA al 4%

Basta prendere il prezzo totale (esempio 500 euro) e dividerlo per 1,04 otterremo così il prezzo senza IVA e di conseguenza anche l’IVA:
500 / 1,04 = 480,77 euro prezzo senza IVA
500 – 480,77 = 19,23 euro é invece l’IVA

Come scorporare l’IVA al 10%

Basta prendere il prezzo totale (esempio 500 euro) e dividerlo per 1,10 otterremo così il prezzo senza IVA e di conseguenza anche l’IVA:
500 / 1,10 = 454,5 euro prezzo senza IVA
500 - 454,5 = 45,5 euro é invece l’IVA

Come scorporare l’IVA al 22%

Basta prendere il prezzo totale (esempio 500 euro) e dividerlo per 1,22 otterremo così il prezzo senza IVA e di conseguenza anche l’IVA:
500 / 1,22 = 409,83 euro prezzo senza IVA
500 – 409,83 = 90,17 euro é invece l’IVA.

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88