BREAKING NEWS


Bonus bebè INPS nel 2015


E' stato confermato il bonus bebè per i nuovi nati e adottati dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017. Il testo della legge e l'emendamento relativo all'agevolazione è stato infatti approvato dalla Commissione Bilancio, ponendo un massimale di 25.000 euro annui e raddoppiando l'importo del bonus per le neomamme con redditi fino a 7.000 euro.


Requisiti bonus bebè:

Dal 1° gennaio 2015 spetta per ciascun figlio nato un assegno di 960,00 euro che verrà erogato mensilmente dall'INPS previa richiesta e quindi previa presentazione della domanda su apposito modulo INPS da parte della mamma.

Possono presentare domanda bonus bebè INPS le madri che partoriranno uno o più bimbi dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2017 o che adotteranno un bimbo in questo lasso di tempo. Il pagamento del bonus, sarà mantenuto tale finché rimarranno invariati i requisiti di accesso al beneficio fiscale, e comunque non oltre il terzo anno del bambino.
Per quanto riguarda i requisiti reddituali e le modalità di concessione dell'agevolazione, il testo della Legge di Stabilità 2015 prevede che lo Stato riconosca un assegno annuale di 960,00 euro pagato mensilmente dall'INPS a partire dal mese di nascita o di adozione. La durata del beneficio è invece fino al terzo anno di vita del bambino, sempre che la neo mamma mantenga il possesso dei requisiti.

I beneficiari del bonus bebè.

Le famiglie con un reddito ISEE inferiore a 25.000 euro sono beneficiarie dell'agevolazione sino a che non venga superato il limite di reddito. Tale soglia reddituale va considerata come somma dei redditi dei genitori riferito all'anno solare precedente a quello della nascita del bambino beneficiario dell'assegno. Il predetto limite di reddito, non è previsto a partire dal quinto figlio in poi. Il bonus bebè 2015 sarà concesso anche agli stranieri:

  • cittadini di uno stato membro dell’UE;
  • extracomunitari con regolare permesso di soggiorno.

Quanto vale e quando dura il bonus bebè?

Il bonus bebè 2015 vale 80€ al mese,  960 euro all’anno  e dura per i primi tre anni di vita del bambino, la cui nascita o adozione devono avvenire nel periodo tra il 1 gennaio 2015 e il 31 dicembre 2017.
Se la famiglia ha un reddito ISEE inferiore a 7.000 euro, il bonus bebè raddoppia a 160 euro al mese.
Gli importi che le famiglie riceveranno come bonus non dovranno essere dichiarati nella dichiarazione dei redditi, poiché il bonus non concorre al reddito imponibile.

Come si presenta la domanda del bonus bebè 2015?

La richiesta bonus bebè va presentata all'INPS presentando il modulo bonus bebè INPS per via telematica se si possiede il PIN dispositivo dell'NPS, oppure, recandosi presso Caf e Patronati, intermediari abilitati che provvederanno a compilare il modello di domanda e trasmetterlo online all'Istituto.

Quando fare domanda bonus bebè 2015?

La domanda va presentata dopo la nascita del bambino, poiché il pagamento mensile decorre dal mese di nascita o di entrata del figlio adottivo in famiglia.
Una volta presentata la domanda all'INPS, l'Istituto provvede a verificare il possesso dei requisiti della neo mamma ed erogare la somma di 80 euro al mese per un totale di 960,00 euro.

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88

-->