BREAKING NEWS


D'Amico Shipping, continuiamo ad acquistare



06/11/2014.In seguito al comunicato del 28/10/2014 (Leggi il comunicato del 28/10), MarketMovers ha continuato a rastrellare sul mercato le azioni D'Amico shipping con codice ISIN LU0290697514 quotate sull'MTA. Le azioni ieri hanno dato il via alla loro corsa con un +13%.

 Vendere adesso?

Abbiamo ricevuto numerose richieste di informazioni per capire se era il momento di vendere, ma come già si poteva evincere dal precedente articolo, i target sono ben altri. Il nostro posizionamento sul titolo è abbastanza rilevante e contiamo di acquistare e sostenere l'azione ad ogni ribasso. Le prospettive, secondo gli studi di marketmovers, sono per un approdo delle quotazioni intorno ad 1€ nel giro dei prossimi 6 mesi.


Cosa fare con i Warrant D'Amico


A causa della loro natura troppo speculativa non trattiamo i warrant d'Amico shipping.

 

Il punto della situazione

Mentre ci muoviamo nel quarto trimestre e verso un mercato invernale, siamo incoraggiati dai segnali di un significativo rafforzamento nel mercato dei tanker, con tassi di cambio giornaliero a 19.000$ in media per le principali rotte dell'Atlantico e del Pacifico.
A seguito del miglioramento del mercato dei tanker, il valore netto della flotta è cresciuto del 46% negli ultimi dodici mesi.
Nei primi 6 mesi del 2014 d'Amico ha dovuto affrontare un periodo negativo con difficili condizioni di mercato. Questo ha portato ad un utile negativo con conseguente crollo delle quotazioni.
«Nel corso del primo trimestre del 2014 - ha chiarito l'amministratore delegato di d'Amico International Shipping, Marco Fiori - il settore delle navi cisterna è stato più debole rispetto alle attese a causa di fenomeni stagionali. Infatti, il duro inverno negli Stati Uniti e la chiusura per manutenzione di numerose raffinerie americane ha temporaneamente ridotto le esportazioni di prodotti petroliferi dagli Stati Uniti. Tuttavia sono fermamente convinto che si tratti solamente di un “vuoto d'aria” e mi aspetto che la situazione si inverta rapidamente, con gli Stati Uniti alla guida della ripresa del mercato. Allo stesso tempo, credo che la strategia commerciale di DIS abbia dimostrato ancora una volta di essere di successo anche in un difficile scenario come l'attuale. Abbiamo provveduto a riposizionare larga parte della nostra flotta nell'Atlantico, in modo da trarre il massimo vantaggio dal rimbalzo del mercato che ci attendiamo in quell'area. Allo stesso tempo, DIS è riuscita a mitigare la temporanea debolezza del mercato, grazie a buoni livelli di copertura a lungo termine, a livelli redditizi. Come ulteriore segnale della nostra fiducia nelle positive prospettive di mercato del nostro settore, abbiamo ulteriormente aumentato l'orderbook di altre tre navi MR “ECO” nel corso del primo trimestre 2014, portando il nostro piano di investimenti a 16 navi di nuova costruzione per un totale di 490,7 milioni di dollari. Metà delle navi in costruzione sono già state fissate a lungo termine con Major petrolifere a tariffe elevate e in grado di generare buoni livelli di redditività. Sette delle navi attualmente in ordine saranno consegnate nel corso del 2014, supportando così i risultati di DIS già a partire da quest'anno». 


L'articolo esprime l'opinione degli autori e non costituisce un invito a comprare o vendere titoli.

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88

-->