BREAKING NEWS


Migliori metodi di accredito della pensione


Lo stop al pagamento delle pensioni superiori ai 1000 euro ha messo i pensionati italiani di fronte alla necessità di aprire un conto corrente postale o bancario. Questa eventualità, nonostante i proclami iniziali, comporta quasi sempre delle spese aggiuntive, che con i vecchi metodi ovviamente non esistevano. Se da un lato appare normale dover pagare per un servizio, dall'altro sembra abbastanza dittatoriale la scelta forzata di un servizio. 

Spendere poco o nulla è possibile

Prestando la dovuta attenzione spesso sarà necessario spendere nulla o quasi per avere una soluzione sicura e affidabile per l'accredito obbligatorio.
Poste Italiane, da sempre l'istituto preferito dei pensionati offre ad esempio:
  • INPS CARD
    E' una carta ricaricabile dove è possibile accreditare la pensione e ricevere bonifici.
    E' possibile prelevare o caricare denaro contante gratuitamente da tutti gli uffici postali.
    E' possibile prelevare gratuitamente da tutti gli sportelli bancomat di PosteItaliane o dagli sportelli ATM delle varie banche nazionali (commissioni di 1,75€) o europee (commissioni di 2,58).
    E' possibile utilizzare la carta nei negozi italiani ed esteri se questi sono collegati al circuito Maestro.
    I soldi non hanno nessun rendimento (non vengono percepiti interessi) ma la carta non ha costi di attivazione, mantenimento o estinsione. Nemmeno l'imposta di bollo.
  • LIBRETTO NOMINATIVO
    E' un libretto postale intestato al massimo a 4 persone (due pensionati possono avere 1 solo libretto postale) senza spese di apertura, mantenimento o estinzione.
    Garantisce un rendimento dell'1,40% lordo ma è soggetto a imposta di bollo.
    E' possibile sottoscrivere buoni postali (anche dematerializzati) per aumentare il rendimento.
    Prelevare contante è gratuito e lo si può fare in ogni ufficio postale.
    E' possibile aggiungere una card gratuita per i prelievi allo sportello
  • CONTO CORRENTE
    E' un classico conto corrente dove è possibile accreditare pensione, stipendi, ricevere bonifici, pagare le utenze (le bollette Gas-Luce-Telefono etc sono addebitate automaticamente) oltre ad avere un libretto assegni. Tutto questo senza commissioni.
    Ha un rendimento molto basso, prossimo allo 0. Con l'aggiunta di massimo 30 euro però è possibile aprire un dossier titoli e investire diversamente i soldi (azioni, obbligazioni, buoni del tesoro).
    Nessuna spese di apertuta e chiusura. Il canone di 30,99 € viene azzerato per il 2012 ai pensionati di almeno 65 anni che accreditano la pensione entro il 31 Marzo 2012.

0  commenti :



MarketMovers.it -Blog finanziario -2016-2017. © Alcuni diritti riservati. Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale 3.0 Italia . Grafica by Rulez88

-->